giovedí, 16 settembre 2021

VELA OLIMPICA

Europeo Windsurf Olimpico a Vilamoura - Day 1

europeo windsurf olimpico vilamoura day
Bruno Socillo

Primo giorno di regate a Vilamoura in Portogallo sulla costa atlantica per il campionato europeo dei windsurf olimpici RS:X. Una partenza rallentata dalle condizioni meteo irregolari, con vento molto leggero e soprattutto mutevole nella direzione. Atlete e atleti hanno atteso a lungo i capricci del vento. Nell’unica prova completata, il vento da terra ha soffiato da 6 a 12 nodi oscillando parecchio. Poi varie partenze annullate e una prova fermata al secondo giro per un eccessivo salto di vento.

RS:X FEMMINILE – Il vento leggero si addice a Giorgia Speciale (CC Aniene), l’azzurra parte forte e conquista un ottimo secondo nell’unica manche odierna, vinta dalla danese Buhl-Hansen. Dietro tutte le favorite. Buono anche l’8° posto di Marta Maggetti (Fiamme Gialle), che lascia in scia la campionessa del mondo Lilian De Geus (NED) e l’oro olimpico di Rio 2016 Charline Picon (FRA). Si spera in condizioni meteo migliori per i prossimi giorni, ma le azzurre sono lì davanti.

RS:X MASCHILE – Mattia Camboni (Fiamme Azzurre) parte con un ottimo 5° posto nell’unica prova disputata, vinta dal campione del mondo Kiran Badloe (NED), davanti al polacco Piotr Myszka e all’israeliano Yoav Cohen. Daniele Benedetti (Fiamme Gialle) si classifica al 13° posto, Carlo Ciabatti (Windsurfing Club Cagliari) al 16°.

DICHIARAZIONI DEL GIORNO

Giorgia Speciale“Una buona giornata, sono soddisfatta ma mi dispiace che siamo riusciti a fare solo una prova in quattro ore causa vento oscillante. Sono felice perché ho fatto una buona partenza e mi sento in forma, perché è stata una regata i cui si è dovuto pompare parecchio e sono stata bene. Buono come primo giorno ma rimango a testa bassa perché so quanto è lungo un campionato.”

Mattia Camboni“Il vento da terra oscillava fino a 40 gradi, è stato come un terno al lotto, occorreva restare molto concentrati. Ho salvato la giornata con un quinto, poteva andare meglio ma anche peggio, peccato fare solo una manche, ma va bene così. Peccato soprattutto l’annullamento della prova alla seconda bolina, quando ero terzo dopo una bella rimonta.”

 


09/03/2021 21:17:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

San Vincenzo: 5a edizione del Sotto Gamba Game

Pronto al via il Sotto Gamba Game 2021: dal 17 al 19 settembre sport di mare di terra a Riva degli Etruschi

Porto Cervo: terzo giorno di regata per la 31^ Maxi Yacht Rolex Cup

Classifica provvisoria invariata con Velsheda, Highland Fling XI, Cannonball, Capricorno e Lyra al comando nelle rispettive Divisioni

Vela, Star: Diego Negri centra il titolo mondiale a Kiel (GER)

Il velista dianese Diego Negri (ITA) insieme il prodiere Frithjof Kleen (GER) compie oggi una delle più importanti imprese di una trentennale carriera nelle classi olimpiche, conquistando il suo primo titolo di campione del mondo nella classe Star

Palma di Maiorca: dal 14/9 lo Swan Nations Trophy

Sale la “febbre” Swan in vista dell’attesissimo Swan Nations Trophy di Palma di Maiorca

Cannes: presentato il nuovo Fiart P54

P54, il nuovo yacht Fiart è stato svelato in anteprima mondiale oggi nel corso della Conferenza Stampa allo Yachting Festival di Cannes

RS Aero: Maria Vittoria Arseni e Filippo Vincis sono i nuovi campioni italiani

Oggi la proclamazione al Tognazzi Marine Village di Ostia al termine di tre giorni di regate e dieci splendide prove

Dopo 79 giorni a piedi e in bicicletta arriva oggi a Roma la staffetta europea della Via Francigena

Cinque Paesi, 16 regioni e 657 Comuni compongono i 3.200 km totali dello straordinario cammino “Via Francigena - Road to Rome” che oggi 10 settembre raggiunge la Città Eterna

Solitaire du Figaro: Pierre Quiroga vince anche la 3a tappa

Alla fine di una tappa complicata di 624 miglia, tra Fécamp e Morlaix Bay, lungo la costa inglese, lo Skipper di Macif 2019, Pierre Quiroga, ha vinto davanti ad Alexis Loison (Région Normandie) e Alan Roberts (Seacat Services)

Rimini: partita la Rigasa

Venerdì 10 settembre alle ore 17.00 gli equipaggi iscritti alla Rigasa hanno fatto rotta verso il largo per coprire le 170 miglia del percorso, no stop, tra i way point della Gagliola prima e del Sansego poi, con rientro a Rimini

RS Aero, in acqua sul litorale romano per contendersi il titolo italiano

Quaranta equipaggi al via con tanti atleti stranieri provenienti da Russia, Francia, Irlanda e Gran Bretagna

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci