lunedí, 10 agosto 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

optimist    trasporto marittimo    mini 6.50    fiv    porti    benetti    press    persico 69f    salone nautico di genova    altura    laser    rs feva   

WASZP

Michele Meotto vince la prima edizione degli “Italian Waszp Games”

michele meotto vince la prima edizione degli 8220 italian waszp games 8221
redazione

Michele Meotto, l’atleta di Udine portacolori dello Yacht Club Lignano, si è aggiudicato gli "Italian Waszp Games”, disputati lo scorso week end a Malcesine, sull’Alto lago di Garda. Michele, fino a poco più di un anno fa regatante nella classe Olimpica Laser Standard ha fatto la scelta (estrema) di vivere la vela divertendosi, scegliendo il mezzo che oggi rappresenta uno degli scafi singoli più all’avanguardia, perchè foil e quindi con appendici tali che lo fanno “volare sull’acqua”, il foiling monotipo WASZP, disegnato da Andrew McDougall, già progettista del Moth Mach2.

A Malcesine, dopo un’attesa nel primo giorno di regate resa vana per la mancanza di vento, si è giocato tutto la mattina presto del giorno successivo con condizioni toste di vento da nord forte e quattro velocissime regate, che Michele ha vinto in successione. Una vittoria netta, se si considerano oltre ai quattro primi, anche i 9 punti di distacco dal secondo, Marco Francalancia. Terzo il ceko Krsicka.

 

"Tagliare il traguardo volando a un metro sull’acqua non ha prezzo, soprattutto se si tratta della prima edizione degli Italian Waszp Games della storia. Il forte Peler di domenica mattina ha messo a dura prova tutti gli equipaggi, indipendentemente dall’esperienza su questa barca. Dopo un anno di “volo” tra il mare di Lignano Sabbiadoro e il Lario posso dire con certezza che il Waszp ha tutte le carte in regola per diventare la deriva foiling più diffusa al mondo. Il suo più grande pregio è quello di rendere accessibile la “vela del futuro”, regalando adrenalina, velocità e stimoli di miglioramento ai più piccoli, così come ai velisti più esperti” - ha commentato Meotto appena tornato da Malcesine - "Non è un caso che Mattias Coutts (figlio di Russel, il vincitore di 5 Coppe America dopo un oro e argento olimpici) e Pierre Leboucher (olimpionico e plurimedagliato in 470) abbiano scelto il Waszp. 

Per il prossimo anno l’Associazione Italiana Classe Waszp sta pianificando un programma di regate nazionali che culminerà con i Waszp Games (campionato del mondo) 2020 di Malcesine. Per ora mi godo questa prima vittoria nella classe, ringraziando con l'occasione la mia famiglia, lo Yacht Club Lignano di cui porto i colori, il Circolo Vela Bellano per l’ospitalità sul lago dove spesso mi alleno studiando a Milano e Armare Ropes con OneDesign Inside per il supporto tecnico” ha concluso Michele, pronto ora a nuove sfide sempre più adrenaliniche!

 

Michele conclude così una brillante stagione durante la quale ha vinto a Sebenico (Croazia) il Campionato del Mondo di Altura ORC nel ruolo di tailer; e ad agosto, a bordo del Melges 24 con i ragazzi di Arkanoè Montura, ha vinto l’Europeo ORC Sportboat di Portorose.

Ma il suo impegno nella vela non si è limitato alle regate, dato che ha fatto provare il suo Waszp e di conseguenza l’ebrezza del primo volo sull’acqua, anche agli atleti della squadra agonistica dello Yacht Club Lignano, considerata la possibilità di armare la seconda vela più piccola, adatta anche ai ragazzi.

ph. Martina Orsini


30/10/2019 10:46:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini 6.50, Les Sables: Cuciuc e Mengucci nel gruppo di testa

Al momento hanno iniziato bene questa prima tappa della Les Sables –Les Açores i due romani Federico Cuciuc e Giovanni Mengucci, rispettivamente quinti nei Proto e nei Serie

Mini 6.50, partita la Les Sables - Les Açores

Al via quattro italiani: Federico Cuciuc, Luca Del Zozzo, Domenico Caparrotti e Giovanni Mengucci

E’ nato il Campionato Offshore Alto Adriatico 2020

Tre circoli, quattro regate, un nuovo Campionato. In un periodo complicato la voglia di vela ha unito il Circolo Velico Riminese, il Circolo Nautico Santa Margherita e lo Yacht Club Adriaco per un programma dal sapore tutto Adriatico

Tre settimane all'Italiano d'Altura di Gaeta

YC Gaeta e Base Nautica Flavio Gioia con grande determinazione hanno affrontato le problematiche legate all’emergenza Covid 19 per onorare gli accordi presi con la FIV e con l’UVAI

RS Feva/RS 500: sul Garda vincono i ragazzi del Savio-Ravenna e del lago di Viverone

Tre giornate di sfide, qualche problema (superato) con le bizzarrie del tempo, alla fine sette prove corse con arie medio leggere, anche se non è mancata qualche raffica del mitico "Pelèr" gardesano

Mini 6.50: Tanguy Bouroullec vince la prima tappa a Les Sables d'Olonne

Il migliore degli italiani è stato Federico Cuciuc, che solo in un finale al rallentatore ha perso posizioni finendo 7° tra i Proto e 15°assoluto. Giovanni Mengucci ha tagliato il traguardo al 25° posto (18° tra i Serie)

Ferretti Group sempre più leader in Asia Pacific

Nonostante l'emergenza COVID-19, il Gruppo ha registrato il maggior numero di ordini dal suo debutto sul fronte Asia Pacific nel 2012, consolidando la propria posizione al vertice del mercato nautico della regione

La Fraglia Vela Riva vince l'Italiano a squadre Optimist

La prestazione della squadra benacense, nelle acque di Follinica, è stata impeccabile, con una scia ininterrotta di successi nel Round Robin e poi 2 vittorie secche per 2-0, in semifinale con il CV Muggia, e poi in finale con il Tognazzi Marine Village

Caos istituzionale e il porto di Venezia soffre

La Venezia Port community chiede di quali poteri possa disporre il neonominato Commissario all'Autorità di Sistema Portuale e quali confini circoscrivano la cosiddetta ordinaria gestione

Benetti: ecco il Giga Yacht “Luminosity”, un ibrido di 107 metri

Ma questo Giga yacht non è solo eleganza e design: a bordo si ritrova tutta l’esperienza e il know-how costruttivo di Benetti. “Luminosity”, il più grande ibrido mai costruito ad oggi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci