giovedí, 6 ottobre 2022


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    barcolana    meteor    alinghi    america's cup    campionati invernali    j24    rs21    optimist    platu25    vele d'epoca    kite    sport    techno293    iqfoil   

VELE D'EPOCA

Le vele d’epoca tornano in Versilia per il XVII Raduno Vele Storiche Viareggio

le vele 8217 epoca tornano in versilia per il xvii raduno vele storiche viareggio
Roberto Imbastaro

Sono oltre 40 le imbarcazioni d’epoca e storiche già iscritte al XVII Raduno Vele Storiche Viareggio, organizzato dal 13 al 16 ottobre 2022 dall’omonima associazione e dal Club Nautico Versilia. Nella giornata di giovedì 13 ottobre si potrà raggiungere Viareggio con la formula della “multipartenza”, già sperimentata con successo. Da venerdì a domenica si svolgeranno le tre regate previste, compresa una prova lungocosta da Viareggio a Forte dei Marmi visibile dalle spiagge. La flotta dei 5.50 Metri Stazza Internazionale si confronterà su un campo di regata a loro dedicato. Sabato sera cena all’aperto in banchina per armatori e equipaggi con musica dal vivo. Tra le iniziative la visita ai restauri del Cantiere Del Carlo, la mostra sui 40 anni di Midva e le esposizioni pittoriche e fotografiche di Emanuela Tenti e Marco Trainotti.

Le vele d’epoca, classiche, storiche e tradizionali tornano a Viareggio in occasione del diciassettesimo raduno, organizzato dal 13 al 16 ottobre 2022 dall’associazione Vele Storiche Viareggio (www.velestoricheviareggio.org) e dal Club Nautico Versilia (www.clubnauticoversilia.it). Prevista una flotta di almeno 50 imbarcazioni, compresi scafi in vetroresina ammessi secondo un criterio riconosciuto da Vele Storiche (https://velestoricheviareggio.org/come-valutiamo-il-valore-storico-delle-imbarcazioni/ ), suddivise in gruppi di omogeneità che correranno in tempo reale. Giovedì 13 ottobre sarà possibile raggiungere Viareggio da una qualunque località del Tirreno con la formula della multipartenza. Ad un orario prestabilito verrà dato lo “start” sull’applicazione Navionics Boating e lo “stop” dopo un numero di ore da definire. La registrazione della traccia, condivisa con l’organizzazione servirà a stilare la classifica di questo “Rally di trasferimento” la cui premiazione si svolgerà la sera stessa in occasione del cocktaildi benvenuto degli equipaggi offerto dal Club Nautico Versilia. Il XVII Raduno Vele Storiche Viareggio è un evento patrocinato dall’AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca) e dalla FIV(Federazione Italiana Vela).

TRE REGATE, DOMENICA LA “COSTIERA” DAVANTI ALLE SPIAGGE

Saranno tre le regate che si svolgeranno da venerdì 14 a domenica 16 ottobre. Proprio domenica si svolgerà la regata costiera “Viareggio-Forte dei Marmi”, che offrirà la possibilità di ammirare dalle spiagge della Versilia il passaggio dell’intera flotta. Le barche in possesso del certificato di stazza CIM(Comitato Internazionale del Mediterraneo) potranno correre in tempo compensato la cui classifica a cura dell’AIVE. A Viareggio torneranno anche i 5.50 Metri S.I. (Stazza Internazionale), reduci dal Campionato Nazionale di San Benedetto del Tronto vinto da Manuela V del 1961, che regateranno su un percorso a loro dedicato e con un apposito comitato di regata. Anche quest’anno, a bordo della goletta Pandora lunga 29 metri, ricostruzione di un antico postale ottocentesco, sarà possibile imbarcare visitatori e appassionati che desidereranno seguire le competizioni in mare.

LE ISCRIZIONE ONLINE FINO AL 30 SETTEMBRE 2022

Ecco il link attraverso il quale può essere formalizzata l’iscrizione al XVII Raduno Vele Storiche Viareggio. Ai fini della realizzazione di un corretto piano di ormeggi, le iscrizioni si chiuderanno venerdì 30 settembre 2022. Dopo tale data ogni potenziale iscrizione verrà accettata con riserva e con un supplemento pari a 50 euro/barca. Di seguito il link:


https://velestoricheviareggio.org/iscrizioni/

VOSCIÀ, LA BARCA-SIMBOLO DEL RADUNO 2022

Come da tradizione ogni raduno viene dedicato ad una barca dell’associazione e la scelta quest’anno è ricaduta su Voscià(“Vossignoria” in genovese), yawl bermudiano a deriva mobile lungo 12,15 metri, varato nel 1959 dal cantiere ligure Sangermani su progetto dello studio newyorchese Sparkman & Stephens, sister boat di Optimista e Finisterre.  In passato la barca è appartenuta all’ammiraglio Luigi Durand de la Penne, eroe della Marina Militare, che spesso navigava insieme all’ammiraglio Agostino Straulino e dal 2006 ne è armatore Giancarlo Lodigiani, attuale presidente dell’AIVE per il quadriennio 2022-2026.

I RESTAURI DI DEL CARLO, LE MOSTRE E LA CENA IN BANCHINA

Tra le iniziative collaterali organizzate in occasione del XVII Raduno Vele Storiche Viareggio la visita di venerdì pomeriggio 14 ottobre alle barche in corso di restauro presso il cantiere viareggino Francesco Del Carlo, da decenni punto di riferimento per tutti gli armatori di scafi d’epoca al quale farà seguito una merenda a base di porchetta e salumi. Le sale del Club Nautico Versilia ospiteranno le mostre della pittrice acquerellista genovese Emanuela Tenti e del fotografo di vele d’epoca Marco Trainotti. Sabato sera 15 ottobre armatori ed equipaggi si ritroveranno per una cena in banchina con musica dal vivo.

LA MOSTRA DI DAVIDE BESANA SUI 40 ANNI DI “MIDVA”

I media nazionali hanno dato grande risalto ai Cento Giorni nel Tirreno, il viaggio di oltre 2000 miglia del cartoonist Davide Besana in occasione dei 40 anni di Midva (‘noi due’ in sloveno), il suo sloop lungo 10,60 metri costruito nel 1982 in lamellare di mogano da Petronio e Pecarich su progetto del neozelandese Ron Holland. Il più famoso fumettista del mondo della vela ha tenuto corsi di vela e disegno ai ragazzi che gravitano attorno a Save the Children e esposto una piccola mostra di tavole sui quaranta anni di Midva, visitabile in occasione del XVII Raduno Vele Storiche Viareggio


 


23/09/2022 17:57:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Al via la Barcolana di Trieste: 10 giorni di eventi a terra e in mare

La grande festa del mare di Trieste è stata presentata stamani, poco prima dell’alzabandiera che segna l’avvio ufficiale dell'evento

Iniziato sotto la pioggia il Memorial Ballanti-Saiani, ultima tappa di Coppa Italia Techno 293 e iQFoil

La sede dell'Adriatico Wind Club Ravenna, a Porto Corsini, è tornata a ricoprirsi di vele per l’edizione 2022 del Memorial Ballanti Saiani, evento valido come ultima tappa di Coppa Italia per i giovanissimi delle classi Techno 293 e iQFoil Youth e Junior

Barcolana inclusiva per tutti con i team Sea4All-Tiliaventum

All’edizione 2022, Tiliaventum sarà presente con Càpita, un daysailer performante e accessibile, su cui è possibile essere a bordo in autonomia con le proprie carrozzine ed avere un ruolo veramente attivo, da protagonisti anche durante la regata

RS21: a Puntalda assegnati i titoli tricolore e la RS21 Cup Yamamay

Si è regatato, con la regia della Lega Navale di San Teodoro, in condizioni di vento in crescendo: dopo le due prove del venerdì con vento medio è arrivato il maestrale toccando punte di 25/30 nodi

Fiart P54 incanta e stupisce

L’anteprima mondiale del nuovo 54 piedi al Salone Nautico di Genova

Anywave Safilens: ottimo debutto per il Frers 63 che vince il Trofeo Due Castelli e il Trofeo Bernetti

Un inizio di stagione frizzante per Anywave Safilens del Sistiana Sailing Team che è tornato a competere e vincere dopo un importante refitting

Arca SGR inizia sabato dal Warm Up al Trofeo Bernetti

Al termine della la presentazione al Salone di Genova del primo progetto al mondo di certificazione ESG del Maxi 100 Arca SGR, il Fast and Furio Sailing Team si appresta a dare il via alle proprie sfide adriatiche

America's Cup: i primi (veri) passi di Alinghi

Alinghi Red Bull Racing: il bilancio dopo i primi giorni di navigazione a Barcellona

1st RS Feva Autumn Meeting sul Garda Trentino: in testa i toscani Morandini-Scarpellini

Alla Fraglia Vela Riva iniziata venerdì una nuova manifestazione riservata ad una deriva giovanile FIV in doppio, la prima di una probabile lunga serie: l'Autumn Meeting della classe RS Feva

La bonaccia ferma la prima prova della Barcolana Maxi Trofeo Portopiccolo

Se gli equipaggi di Barcolana per il Sociale hanno portato a compimento il proprio programma gli equipaggi impegnati nella prima prova della Barcolana Maxi Trofeo Portopiccolo sono invece rientrati a terra dopo l'annullamento della prova

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci