sabato, 11 luglio 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

garda    cnsm    fiv    melges 32    porti    turismo    scuola vela    guardia costiera    vela    vele d'epoca    vendée artique    optimist    crociere    regate   

LASER STANDARD

Laser Standard: il mondiale è di Nick Thompson

laser standard il mondiale 232 di nick thompson
redazione

Si è concluso nella notte a Nuevo Vallarta, in Messico, il Campionato del Mondo del singolo olimpico maschile Laser Standard, con titolo iridato andato per il secondo anno all’inglese Nick Thompson e tre italiani nei primi 15 della classifica finale: Marco Gallo è quinto, Giovanni Coccoluto 13mo e Francesco Marrai 14mo.

 

Un’altra vittoria parziale targata Italia e tre azzurri nei primi quindici della classifica finale: si è chiuso così a Nuevo Vallarta (Nayarit), in Messico, con le ultime due regate disputate ieri, il Campionato del Mondo del singolo olimpico maschile Laser Standard, che ha laureato campione iridato per il secondo anno consecutivo l’inglese Nick Thompson, seguito dal francese Jean Baptiste Bernaz e dall’olandese Rutger Van Schaardenburg.

La vittoria è per Giovanni Coccoluto, che si è imposto nella prima delle due prove di giornata, successo che si aggiunge a quelli ottenuti nei giorni scorsi da Marco Gallo e da Francesco Marrai, con quest’ultimo che di regate, nella serie di quattordici, ne ha vinte addirittura due. Risultati che hanno consentito agli italiani di chiudere la classifica di questo intenso Mondiale, disputato sempre in condizioni meteo-marine eccellenti, al quinto posto con Gallo (a soli cinque punti dal podio), al 13mo con Coccoluto e al 14mo con Marrai, un ottimo risultato che conferma l’alto livello raggiunto in questo quadriennio dai laseristi italiani.

Ieri Nuevo Vallarta ha offerto un’altra splendida giornata di vela, con una brezza termica tra i 10 e i 17 nodi d’intensità che ha consentito al Comitato di Regata di dare il via alle due prove in programma, come avvenuto puntualmente anche nei giorni scorsi.

Nella prima, grande acuto per Coccoluto, vincitore della prova dopo una regata impeccabile, ma poteva essere apoteosi italiana se Gallo non avesse perso una decina di posizioni (e le speranze concrete di una medaglia) dopo aver girato la prima boa di bolina dietro il compagno di squadra, con Marrai che invece ha chiuso quarto. Nella seconda, Gallo e Coccoluto sono ancora protagonisti e regatando sempre nel gruppo dei migliori chiudono al secondo e al quinto posto, mentre Marrai, dopo una brutta partenza, gira la prima boa ultimo per poi recuperare qualche posizione e chiudere quarantesimo.  

“Il bilancio finale degli azzurri a questo Mondiale è molto positivo, in sette giorni di regata, per un totale di quattordici prove, hanno sempre regatato nel gruppo dei migliori e chiaramente sono molto contento delle loro prestazioni”, ha dichiarato il Tecnico federale della disciplina Alpo Alpagut, presente in Messico per tutta la durata del Campionato. “Gallo è andato molto vicino a una medaglia, sfumata solo all’ultimo giorno, Coccoluto ha pagato qualche alto e basso di troppo, chiudendo poi la serie con un eccellente 2-1-5, mentre Marrai ha pagato caro la doppia bandiera gialla del penultimo giorno, che gli ha fatto perdere punti importanti, ma nella serie ha piazzato due vittorie, due terzi e altre tre regate chiuse in top ten. In generale, il bilancio è davvero molto buono, anche perché sappiamo tutti quanto sia alto il livello medio della classe Laser Standard”. 

Archiviato il Campionato del Mondo del singolo maschile Laser Standard, i prossimi appuntamento con la vela olimpica sono la tapa di Weymouth&Portland della Coppa del Mondo ISAF (6-12 giugno) e il Campionato Europeo della tavola a vela RS:X a Helsinki, in Finlandia, a partire dal 2 luglio.

 


19/05/2016 11:42:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Partita la Vendée-Artique: in testa è già bagarre

I commenti di Giancarlo Pedote prima della partenza

L'estate di Lignano tra buon vino, cibo e navigazione

Navigazione verso Marano e Aquileia con degustazioni dei prodotti della Strada del Vino e dei Sapori FVG

Caorle: venerdì 10 luglio parte "La Duecento"

La prima regata offshore italiana in periodo Covid sarà La Duecento, organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita lungo la rotta Caorle-Grado-Sansego e ritorno dal 10 al 12 luglio 2020

Il Governo "affonda" i porti turistici

Assomarinas: è inaccettabile, ancora una volta nel Decreto Rilancio il Governo ignora i problemi dei porti turistici

Ancona: domani la “Conerissimo”, prima manifestazione velica della fase 3

Soddisfatti gli organizzatori: grazie alla collaborazione con Guardia Costiera, Capitaneria di Porto e FIV Marche, grande rigore nell’applicazione dei protocolli di sicurezza per tornare a veleggiare senza rischi

Vendée Arctique: nella piatta lotta tra Beyou e Dalin

Qualche problema per Giancarlo Pedote che si difende e festeggio in solitario i suoi 9 anni di matrimonio con Stefania

"100 Vele Rendez Vous", oltre 200 barche al primo evento post lockdown

In acqua anche medici e infermieri che sono stati in prima linea negli ospedali romani per combattere il virus COVID-19

Melges 20 King Of The Lake Cup, Siderval è il vincitore della prima regata italiana

La vela agonistica italiana è ufficialmente ripartita e lo ha fatto grazie alla flotta Melges 20 che, riunitasi nel weekend appena concluso a Malcesine, ha completato le prima serie di regate del 2020

Beda di Timifey Sukhotin vince la Coppa Europa Smeralda 888

Si è conclusa oggi la Coppa Europa Smeralda 888, prima regata della stagione sportiva dello Yacht Club Costa Smeralda

Liguria: operatori in fuga dai porti

Merlo, Federlogistica-Conftrasporto: “Fino a fine emergenza pedaggi autostradali alle AdSP per mantenere competitività"

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci