martedí, 17 settembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

press    aziende    este 24    regate    windsurf    vele d'epoca    roma giraglia    circoli velici    gc32    j24    cico 2019    attualità    melges 20    fiv   

YACHT CLUB ITALIANO

15 Mini 6.50 alla partenza del Grand Prix d’Italie

15 mini 50 alla partenza del grand prix 8217 italie
redazione

Tutto pronto sui pontili del Porticciolo Duca degli Abruzzi per la partenza della 63ma edizione della Coppa Alberti, dal 2015 abbinata al Grand Prix d’Italie della Classe Mini 6.50, giunto alla sua dodicesima boa sotto la regia dello Yacht Club Italiano.
Sabato 7 aprile alle 12:00, lo start davanti alle acque del Club per quella che è definita come la ‘Milano-Sanremo’ della Classe.
15 gli equipaggi iscritti divisi in categoria Serie e Prototipo. La prima è tradizionalmente la più numerosa e conta infatti 13 partecipanti.
Due i percorsi previsti per i piccoli Mini che metteranno prua a sud; il primo prevede la discesa lungo la costa occidentale della Corsica e la risalita lungo le isole dell’arcipelago toscano da lasciare a destra con arrivo a Genova. Il secondo, invece, una ‘tirata’ fino a Giannutri, un bordo verso La Caletta in Sardegna e poi risalita verso Genova lasciandosi la Corsica sulla sinistra. Entrambi i percorsi sono di 530 miglia.
Le condizioni meteo detteranno al Comitato di Regata la scelta sul percorso migliore, mentre le due barche appoggio dello Yacht Club Italiano, Grampus e Indomabile Pensiero, partiranno la mattina stessa: una per anticipare la flotta alle ‘boe’ di rientro dove prenderanno i passaggi. Le due barche del Club si occuperanno inoltre dell’assistenza ai navigatori e raccoglieranno le posizioni ogni giorno sul canale radio della regata. 
Tutto è pronto per gli equipaggi di questa classica avventura il cui valore aggiunto sta proprio in una stagione dal meteo potenzialmente impegnativo, particolare non trascurabile per gli skipper che intendono testare se stessi e le barche in proiezione delle grandi regate oceaniche.
Tra gli equipaggi dei Serie sarà interessante seguire la flotta dei Pogo 2 con un parterre importante che annovera nomi conosciuti e storici, come Ernesto Moresino, skipper di ITA 607 BPI, in coppia con Antonio Buompane, e Francesco Renella a bordo di ITA 446 Koati. Per le nuove proposte abbiamo un esordio con Giammarco Sardi skipper di ITA 603 e Istuardo, accompagnato per l’occasione dal minista romano Federico Fornaro. 
Dall’Adriatico Alessio Campriani e Luca Del Zozzo a bordo di ITA 488 Zebulon. Davide Rizzi skipper di ITA 745 Stered Lostek sarà accompagnato da Emanuele Grassi, compagno della skipper Susanne Beyer, ex proprietaria della barca.
Altri volti nuovi su ITA 659 Fandango con Daniele Nanni e Mattia Lugli e a bordo di ITA 633 Bea con Fabio Ronsivalle e Lorenzo Meroni. Per gli equipaggi con la quota rosa Marina Di Giulio e Alessandro Suardi saranno a bordo del Pogo 1 ITA 269 Eureka. ITA 883 Pegaso Marina Militare sarà capitanata dall’atleta Giovanna Valsecchi in coppia con il collega Andrea Pendibene. Davide Lusso e Valentina Fissore a bordo di ITA 859 Vi.Pe.R, un Argo.
Interessante sarà seguire l’equipaggio di SUI 544 JRata con il giovanissimo Alberto Riva in coppia con un altro nome conosciuto nel circuito Mini 650, Tommaso Stella.
Chiudono la fila l’equipaggio di ITA 608 Janaina con Alessandro Castelli accompagnato da un altro giovane e talentuoso minista, Matteo Sericano e l’equipaggio di ITA 769 Caerus di Marco Alejandro Buonanni e Dario Desiderio.
Nei proto si conferma aperta la sfida tra ITA 146 Hasta Siempre di Francese, considerata “vintage”, e una barca di ultima generazione come GRE 931 Alisia di Spyropoulos – Torresani.
A salutare l’equipaggio della Marina Militare, è tornata al Club Nave Caroly, lo splendido Baglietto del 1948. La storia di Caroly, costruita nei Cantieri Baglietto di Varazze è legata a quella dei Preve, la famiglia ligure che ne fu proprietaria dal momento del varo fino al 1982. Lo stesso anno in fu donata alla Marina militare italiana per essere adibita a nave scuola per l’addestramento degli allievi dell’Accademia Navale.
Il Grand Prix d’Italie – Coppa Alberti si può seguire online a questo link, con aggiornamenti live su sito della Classe.


05/04/2018 20:24:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La Voce del Mare, un film di Fabio Dipinto sul rapporto tra l’uomo e il mare

La Voce del Mare - da un’idea di Marco Simeoni, regia di Fabio Dipinto è un film documentario (Italia, 83’) che intende raccontare, da diverse angolazioni e punti di vista, le emozioni universali e il rapporto che l’uomo ha instaurato con il mare

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Melges 20: il titolo europeo va a Brontolo di Filippo Pacinotti

Un risultato conquistato con pieno merito e con una prova di anticipo dopo una battaglia durissima con il campione uscente (e numero 1 della ranking mondiale) Russian Bogatyrs di Igor Rytov a cui va la medaglia d’argento

Alinghi primo leader della GC32 Riva Cup

Nelle cinque prove odierne, corse con un'Ora dagli 8 ai 13 nodi, il team svizzero non si è mai piazzato peggio di terzo e, ha concluso in testa con quattro punti di vantaggio sugli austriaci di Red Bull Sailing Team

Friuli: menzione alla Triennale per i sentieri multimediali della Grande Guerra

I sentieri multimediali della Grande Guerra ricevono una menzione alla Triennale di Milano per il City Brand&Tourism Landscape Award

Europeo Melges 20: il leader è Nika di Vladimir Prosikhin

In vetta alla graduatoria generale c'è il veterano russo Nika di Vladimir Prosikhin con lo statunitense Morgan Reeser alla tattica. Al secondo posto il connazionale e detentore del titolo europeo Russian Bogatyrs di Igor Rytov

La Fiv premia le "sue" medaglie olimpiche

Alessandra Sensini:"Le medaglie sono tanta fatica e sacrificio, allenamento intenso per tutto il quadriennio"

Malcesine: Brontolo di Filippo Pacinotti al comando nell'Europeo Melges 20

Il day 2 del Campionato Europeo Melges 20 di Malcesine è una giornata da incorniciare per l'equipaggio di Brontolo Racing guidato dall'armatore anconetano Filippo Pacinotti

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Concluso sul Garda il CICO 2019

Gli atleti delle dieci classi olimpiche riprenderanno adesso il loro cammino versoTokyo 2020, che passerà prima dalla conquista della qualifica per la nazione laddove manca, e del tanto ambito posto in squadra

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci