giovedí, 30 maggio 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

confindustria nautica    salone nautico venezia    la cinquecento    cnsm    porti    class 40    alberto riva    barcolana    swan 50    velista dell'anno    waszp    swan    j24    tf35    29er    optimist    vele d'epoca    star   

VENDEE GLOBE

Vendée Globe 2024, ben 44 candidati ad oltre un anno dalla partenza

vend 233 globe 2024 ben 44 candidati ad oltre un anno dalla partenza
redazione

Come in ogni edizione c'è una grande diversità di profili tra i 44 iscritti e questo è quello che rende il Vendée Globe così speciale: ogni velista ha una storia unica da raccontare. 

Ci sono molti nuovi arrivati, infatti ben 18 i "rookies". La più giovane skipper, Violette Dorange, ha appena 22 anni. Parteciperà alla sua prima regata intorno al mondo a bordo della barca con cui Jean Le Cam ha completato il Vendée Globe del 2020. “Le Roi Jean”, il volto emblematico e lo skipper più anziano della regata, dovrebbe schierarsi alla partenza per la sesta volta, sul suo nuovissimo IMOCA senza foil appena varato.

Tra le 6 candidate - tante quante nel 2020 - Sam DaviesJustine Mettraux e Clarisse Crémer hanno grandi ambizioni al timone di barche ad alte prestazioni e non vedono l'ora di partecipare alla sfida finale per salire sul gradino più alto del podio.

Damien Seguin, il primo skipper disabile a completare un Vendée Globe nel 2020-2021, dovrebbe tornare insieme a Jingkun Xu, un giovane skipper cinese con un'amputazione al braccio. La loro partecipazione sottolinea che la Vendée Globe è anche una dimostrazione reale di inclusione.

Una regata più internazionale che mai
L'internazionalizzazione del Vendée Globe sta raggiungendo nuovi livelli: arrivano partecipazioni dai quattro angoli del pianeta! Se il 2020 è stato un anno record in tal senso, il 2024 lo è ancora una volta, a riprova che il trend è inarrestabile. Tra i candidati figurano 16 skipper internazionali, che rappresentano più di un terzo delle iscrizioni, rispetto ai 12 del 2020. Inoltre, le 11 nazionalità rappresentate sono distribuite in 4 dei 5 continenti del Globo. Questa internazionalizzazione va di pari passo con la diversificazione dei profili, conferendo che la regata ha un aspetto multiculturale estremamente variegato.

Velisti sempre più impegnati nel sociale e nella difesa dell’ambiente

Dal sociale alla protezione dell'ambiente e alla ricerca medica, il Vendée Globe è considerata un'opportunità per un numero sempre maggiore di skipper di utilizzare la loro visibilità per sostenere le cause che stanno loro a cuore. Sono più di 30 i progetti sostenuti dai velisti. Alcuni, come Tanguy Le Turquais con Lazare o Manuel Cousin con Coup de Pouce, hanno dato alla loro barca il nome dell'ente benefico che sostengono, per assicurare loro la massima visibilità mediatica. Altri adottano un approccio diverso, come Thomas Ruyant e Sam Goodchild, che navigano sotto la bandiera comune del collettivo "We sail for people and planet", che lavora per aiutare le persone e il pianeta. 

Il progetto Initiatives-Coeur, con la skipper Sam Davies, permette di operare in Francia i bambini con malformazioni cardiache quando ciò è impossibile nel loro Paese. La loro ambizione è quella di salvare 500 bambini. Maxime Sorel, skipper del nuovo IMOCA V and B - Monbana - Mayenne, da quasi 10 anni è impegnato con "Vaincre la Mucoviscidose", associazione che ha promosso attraverso le sue varie imprese, in mare durante il suo Vendée Globe 2020/21 e a terra quando ha scalato la vetta più alta del mondo, il Monte Everest.

Il progetto di Giancarlo Pedote e Prysmian Group, dà visibilità a due iniziative: il sostegno a Electriciens sans frontières, che da oltre 30 anni opera per garantire l’accesso all’elettricità e all’acqua alle popolazioni più povere del mondo attraverso soluzioni locali, efficaci e sostenibili, e “Sailing4Ocean”, il progetto tutto italiano per il monitoraggio dello stato di salute degli oceani, reso possibile grazie alla collaborazione tra il Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici e EOSS, la divisione Electronics and Optical Sensing Solutions di Prysmian Group.
 
40 posti alla partenza, 10 novembre 2024

Il Vendée Globe, è una regata a numero chiuso: i posti disponibili nel 2024 sono 40. Per poter partecipare è necessaria una qualifica (ogni binomio skipper-imbarcazione deve aver partecipato ad almeno due regate in solitario tra una selezione di regate del calendario IMOCA - di cui una nel 2022 o nel 2023 e una nel 2024 - e averne terminata almeno una), e se il numero dei qualificati supera i 40, si attiva una selezione basata sul numero di miglia percorse in una serie di regate individuate dall’organizzazione, con alcune eccezioni relative alla costruzione di nuove imbarcazioni. 
Nell'edizione 2020 si sono candidati 37 skipper. Alla fine, solo 33 hanno preso parte alla regata. Per sapere quali saranno i 40 concorrenti che salperanno il 10 novembre 2024, bisognerà attendere l'ultima regata di qualificazione e selezione: la New York Vendée - Les Sables d'Olonne, che partirà dagli Stati Uniti il 29 maggio 2024.

Alain Leboeuf, presidente del Vendée Globe: 

« Sono molto soddisfatto della varietà delle candidature per l'edizione 2024. Ancora una volta, accoglieremo velisti con background e personalità straordinarie provenienti da tutto il mondo, pronti ad affrontare l'immensità degli oceani e a realizzare i loro sogni. Il numero crescente di iscrizioni da parte di skipper internazionali dimostra la portata globale della nostra regata e dimostra quanto essa ispiri le persone al di là dei confini geografici. È questa diversità umana che rende il Vendée Globe un'avventura straordinaria . »

Giancarlo Pedote, skipper di Prysmian Group, unica imbarcazione italiana candidata: 

« E’ veramente emozionante vedere l’interesse di così tanti skipper alla partecipazione della prossima edizione del Vendée Globe. La fatica e l’impegno rendono questa regata affascinante e di fatto è corretta la nomea che questa regata può vantare: l’Everest dei mari. Oltre due mesi in mare in solitario, senza scalo, non è nelle corde di chiunque e questo vuol dire che chi arriverà ad ottenere la partecipazione sarà sicuramente nell’élite della vela oceanica. Non vedo l’ora di conoscere la griglia di partenza finale. »

 


12/10/2023 17:35:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Villasimius: al via il Sardinia Challenge, il Trofeo Kinder Joy of Moving e la Coppa Italia WingFoil

Dal 23 al 26 maggio Villasimius ospita il Sardinia Challenge, una serie di eventi legati al mondo della vela che comincia con la terza tappa del Trofeo Kinder Joy of Moving - Coppa Touring

Napoli: gli “Scugnizzi a Vela” varano la Nave Scuola Matteo Caracciolini

Ammiraglio Vitiello: “Il mare palestra e opportunità per insegnare regole”. Il Sindaco Manfredi: “Organizzazioni e istituzioni per una seconda opportunità”. Si festeggia la contrattualizzazione di due “Scugnizzi”

Villasimius: solo Optimist in acqua per il finale del Sardinia Challenge

Sardinia Challenge, i vincitori del Trofeo Optimist Italia Kinder Joy Of Moving - Coppa Touring e della Coppa Italia di WingFoil

Caorle: finalmente La Cinquecento

In 40 per la 50°La Cinquecento Trofeo Pellegrini. L’edizione anniversario si apre stasera, la regata partirà domenica alle ore 14.00

Presentato il 36° Trofeo Marzo Rizzotti International Optimist Class Team Race

Regata internazionale dedicata ai giovani velisti della classe Optimist. 18 le squadre in gara per aggiudicarsi il Trofeo

Tita/Banti: il Velista dell'Anno è "cosa loro"

Caterina Banti e Ruggero Tita vincono ancora una volta e meritatamente il premio della FIV. Barca dell'anno l’Italia Yachts 15.98 "Nessun Dorma". Guido Baroni vince il titolo armatore timoniere dell'anno con il Sun Fast 3600 Lunatika

Class 40, Atlantic Cup: ottima partenza per Alberto Riva

Sono partiti ieri alle 12:00 ora americana (18:00 ora italiana) Alberto Riva e il suo co-skipper Jean Marre per l’Atlantic Cup conquistando dopo qualche ora la testa della flotta con il loro Class 40 Acrobatica

Villasimius: concluse le fasi di qualifica alla 3a tappa del Trofeo Optimist

Si è conclusa la seconda giornata di regate della terza tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder Joy of Moving a Villasimius, in azione dal 24 al 26 maggio 2024

Parte sabato la Fiumicino-Giannutri-Fiumicino

La regata, giunta alla IX edizione e organizzata dal Circolo Velico Fiumicino - in collaborazione Nautilus Marina, CS Yacht Club e Porto Turistico di Roma –, partirà sabato mattina dallo specchio acqueo antistante il porto canale di Fiumicino

Bellamente è il nuovo Campione Europeo IMA Maxi

Dopo quattro giorni di prove inshore e la storica 69esima Regata dei Tre Golfi, gli americani con Terry Hutchinson alla tattica si aggiudica il prestigioso trofeo. Dietro a lui i britannici di Jethou e North Star, Campione Europeo IMA Maxi uscente

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci