sabato, 15 giugno 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

argentario sailing week    j24    solidarietà    ambiente    circoli velici    windsurf    giraglia    hansa    confindustria nautica    la lunga bolina    veleggiata    meteor    ilca    rs21    flying dutchman   

THE OCEAN RACE

The Ocean Race: la rotta da seguire diventa un rompicapo

the ocean race la rotta da seguire diventa un rompicapo
redazione

Merito a GUYOT environnement - Team Europe che ha riguadagnato la testa della classifica e la posizione di barca più a sud della flotta. In una regata verso sud, questa è una cosa positiva... oppure no?

Due delle tre barche posizionate a circa 120 miglia a ovest - Team Holcim-PRB e 11th Hour Racing - hanno appena effettuato una strambata verso ovest, consolidando la posizione e preparandosi a una transizione meteo prima dell'eventuale rotta a sinistra verso Città del Capo. E non sarebbe una sorpresa se Biotherm li raggiungesse.

La prassi direbbe che questa è la mossa giusta. Ma la stessa consuetudine avrebbe fatto sì che GUYOT environnement rimanesse impantanato, mentre a questo punto il team continua a fare miglia verso l'obiettivo. La fortuna reggerà?

"Resta da vedere se la separazione dagli altri servirà a qualcosa. La forte dorsale di alta pressione ci sta costringendo tutti a scendere verso sud, forse addirittura verso sud-ovest. E questo non ci rende felici", ha dichiarato lo skipper Robert Stanjek.

Il navigatore Sébastien Simon sta cercando una via d'uscita dalla trappola: "Il traguardo è molto lontano e quindi dobbiamo rimanere concentrati per la prossima parte della regata. Dopo l'alta pressione dobbiamo gestire tutta la bassa pressione subtropicale. Il gioco non è finito. Dobbiamo solo navigare considerando la nostra barca e la nostra strategia".

Il tema "navigare con la propria barca" si ripropone continuamente. La flotta IMOCA non è monotipo, le barche hanno caratteristiche e punti di forza diversi. Copiare le mosse dell'avversario è una strada che può portare alla rovina. 

Ecco come l'onboard reporter Amory Ross da 11th Hour Racing Team, ha descritto la situazione al termine della fase di stallo: "Nei prossimi giorni tutti coloro che si trovano a est vorranno probabilmente avvicinarsi alla nostra rotta. Se ci si spinge troppo a est verso l'alta, il vento diventa davvero poco. Si è sempre tentati di tagliare l'angolo, per così dire, ma raramente funziona. Quindi, anche se gli avversari sulla carta sono più vicini a Città del Capo e possono avere un vento migliore al momento, se riusciamo a resistere qui a ovest, la nostra scelta alla fine sarà migliore. In sostanza, abbiamo già fatto il lavoro duro per arrivare fin qui e ora dobbiamo sperare che si blocchino troppo vicino all'alta... o che riducano il loro vantaggio per raggiungerci. A quel punto toccherà a noi. Per ora, però, il briefing di guardia di Si Fi (il navigatore) è semplice. Attenersi al piano... Non lasciarsi distrarre dai successi a breve termine di quelli a est".

Questo sarà di conforto per la barca più a ovest, Team Malizia. Guidato da Will Harris, il team rimane in caccia, inseguendo i leader e mantenendo una cauta vigilanza sui nuovi foil. 

Con l'ETA di Città del Capo che si allontana di 48 ore, le scorte di cibo e di energia sono diventate un problema, e i team stanno già pensando a un razionamento della luce per conservare quello che c'è a bordo.

"Abbiamo lavorato sui pannelli solari, aggiungendo il 50% di superficie in più in modo che non siano all'ombra del boma, così da poterli caricare tutto il giorno con l'energia solare", ha detto lo skipper di Team Holcim-PRB Kevin Escoffier. "Abbiamo anche un idrogeneratore che funziona con la velocità della barca e oggi siamo riusciti a fare 24 ore con queste fonti di energia".

L'arrivo a Città del Capo è ora previsto per l'11 febbraio.

Posizioni della seconda tappa alle 1200 UTC - 3 febbraio 2023

1. GUYOT environnement - Team Europe, distanza al traguardo, 2663,9 miglia
2. Team Holcim-PRB, distanza dal leader, 94,5 miglia
3. Biotherm, distanza dal leader, 108,6 miglia
4. 11th Hour Racing Team, distanza dal leader, 136,7 miglia
5. Team Malizia, distanza dal leader, 220,6 miglia

 


03/02/2023 14:40:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giraglia, primo giorno di regate a Saint Tropez

Primo giorno di regate della Loro Piana Giraglia 2024: il primo atto è iniziato oggi con le regate nel Golfo di Saint-Tropez: 2 prove per i Maxi nel Golfo di Pampelonne e una costiera di 22 miglia per tutti gli altri

Rs21: a Riva del Garda vince "Fremito d'Arja"

Dario Levi, con il suo “Fremito d’Arja” (per i colori del Circolo Velico Torbole), si è aggiudicato a Riva del Garda un combattutissimo Act 3 della RS21 Cup Yamamay di vela Fiv con numeri da record

Giraglia: Jethou a Jolt danno spettacolo tra i Maxi

Terza Giornata di Regate: condizioni spettacolari in mare e grande successo per il nuovo Crew Village. La Loro Piana Giraglia si conferma un appuntamento imperdibile!

Maddalena Spanu è Campionessa Mondiale di Marathon WingFoil Racing

Maddalena conquista il titolo affrontando una gara conclusiva di 80 km della durata di 2 ore e 40 minuti in cui ha staccato il resto delle concorrenti di 9.6 km

Saint Tropez: un bel vento per le regate della Giraglia 2024

La seconda giornata di regate della Loro Piana Giraglia 2024 ha offerto un altro grande spettacolo sportivo nelle acque cristalline di Saint-Tropez

Melges 32, Sferracavallo: nessuno come Lasse Petterson

E’ sempre la bandiera norvegese a sventolare sul gradino più alto del podio delle regate Melges 32 a Sferracavallo

Optimist: il Team Happy dagli Usa vince di nuovo il Trofeo Rizzotti

È Il Team Happy dagli Usa ad aggiudicarsi per il secondo anno consecutivo il Trofeo Marco Rizzotti - International Optimist Class Team Race Venezia, evento giunto alla 36esima edizione, organizzato dalla Compagnia della Vela e dal Diporto Velico Veneziano

Sails of Change 8 vince la 60ª edizione della Genève-Rolle-Genève

"L'intera regata è stata un costante gioco di contatto, dove fai tre buone mosse e poi una cattiva e perdi tutto di nuovo," ha detto il tattico Delpech. "Il gioco è fantastico e ci siamo divertiti un mondo in questa battaglia super tattica tra le barche."

J24, parte a Porto Cervo il Campionato Europeo

Tutto pronto allo Yacht Club Costa Smeralda per accogliere armatori ed equipaggi del monotipo J/24, il cui Campionato Europeo si svolgerà nelle acque antistanti Porto Cervo a partire dal 12 giugno, con la practice race

Al via da domani le regate 23ma edizione dell’Argentario Sailing Week

Un evento strategico, capace di generare un importante impatto economico sul territorio con 50 imbarcazioni d’epoca e classiche iscritte, provenienti da 9 nazioni

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci