martedí, 20 febbraio 2024

THE OCEAN RACE

The Ocean Race: battaglia verso il traguardo

the ocean race battaglia verso il traguardo
Roberto Imbastaro

Il livello della competizione resta massimo mentre 11th Hour Racing Team e Team Malizia duellano verso il traguardo. 

"11th Hour Racing Team è a poche miglia di distanza e noi stiamo facendo tutto il possibile per superarlo", ha dichiarato lo skipper di Malizia Will Harris. "La sfida è ancora aperta. È stata una lotta intensa negli ultimi sei giorni o quasi, davvero intensa...

"Siamo molto motivati a continuare a spingere fino alla fine ed è proprio questo il senso di questa regata, spingere sempre un po' di più. Daremo il massimo per batterli a Newport".

Il suo omologo di 11th Hour Racing Team, Charlie Enright, è pronto alla sfida. 

"Come abbiamo visto negli ultimi due giorni, il vantaggio passa da una parte all'altra molto rapidamente", ha detto. "Sembra molto complicato (l'avvicinamento a Newport). Saliamo di bolina, c'è molta pressione e una discreta circolazione della Corrente del Golfo. Dopodiché sarà una vera e propria battaglia con un sacco di cose da gestire, ma le affronteremo e le risolveremo".

"È difficile credere che a meno di mille miglia dall'arrivo ci siano ancora tre giorni di navigazione, ma è così che vanno le cose".

Le previsioni di arrivo per la coppia di testa sono intorno alle 04.00 ora locale di Newport di mercoledì mattina (08.00 UTC). Ma come ha sottolineato Charlie, c'è ancora qualche incertezza nei modelli e le scelte a disposizione di Malizia e di 11th Hour Racing Team potrebbero far spostare la situazione in una direzione o nell'altra. 

Nel primo pomeriggio di domenica, 11th Hour Racing Team ha effettuato una virata verso ovest che può essere considerata solo un'opzione tattica per posizionare meglio la barca in vista delle condizioni meteo a venire, in quanto ha significato navigare leggermente a sud, al costo di alcune miglia verso Newport.

Mentre la barca americana incrociava a un solo miglio di distanza da Team Malizia, Harris ha scelto di seguire la stessa strada. La lotta per il vertice non poteva essere più serrata. E la pressione per i due equipaggi, che devono regatare al massimo delle loro possibilità, non accenna a diminuire.

A circa 8 ore di ritardo dalla coppia di testa, Biotherm continua a lottare con un vento leggero. 

"Non abbiamo molto vento", ha detto Alan Roberts, affacciandosi in coperta, con un mare vitreo tutt'intorno. "Abbiamo appena superato un piccolo fronte e ora abbiamo venti piuttosto leggeri. Dobbiamo entrare nel vento di nord-ovest per continuare a muoverci, ma è parecchio complicato".

Nel frattempo, su GUYOT envrionnement - Team Europe, Seb Simon ha festeggiato il suo compleanno, con tanto di torta e candeline e telefonate a casa.

"È un vero piacere che tutti pensino a me... tutte le piccole cose che la gente ha fatto per me oggi, sono molto felice, grazie", ha detto. 

La cosa che lo renderà più felice di tutte è l'aver guadagnato oltre 50 miglia su Biotherm nelle ultime 24 ore. All'aggiornamento delle 14.00 UTC, team GUYOT era a meno di 100 miglia di distacco.


07/05/2023 19:04:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Sospetto di frode per un routing nell'ultimo Vendée Globe

Secondo la stampa francese, dopo aver ricevuto degli screenshot anonimi, la Federazione Francese ha aperto un'indagine per sospetto di routing vietato e ha dato mandato ad una giuria di analizzare la veridicità dei fatti

Arkea Ultim Challenge: Banque Populaire arrivata a Rio con due timoni rotti

Armel Le Cléach ha raccontato dell'impatto con un tronco per il timone di destra del suo Ultim, e poi di un cedimento del timone centrale, cosa che ha reso impossibile continuare a navigare

Invernale Bari: un vento variabile complica la giornata

Dopo tre prove in due giornate “Morgana” guida la classifica altura overall. “Folle Volo Racing” primo tra i minialtura dopo quattro prove in due giornate

Cambusa: l’hamburger gourmet ha un nuovo Re, Daniele Barra del pub Excalibur di Revello

È giunta alla 6a edizione la sfida di Burger Battle Italia, un contest che da mesi vedeva coinvolti i migliori chef specializzati in hamburger gourmet per contendersi un posto alla finalissima, svoltasi ieri 19 Febbraio al Beer&Food Attraction di Rimini

Arkea Ultim Challenge: danni al timone di Banque Populaire

Secondo il team "sono in corso diverse opzioni per diagnosticare i danni e valutare come affrontare il resto della gara". Le Cléac'h sta dirigendosi verso un porto brasiliano

The Ocean Race Europe 2025 partirà da Kiel, in Germania

Gli organizzatori di The Ocean Race hanno confermato che Kiel.Sailing.City ospiterà la partenza di The Ocean Race Europe durante una conferenza stampa tenutasi a Kiel mercoledì mattina. La partenza dell'evento è in programma per il 10 agosto 2025

Francesca Clapcich sarà la skipper di UpWind by MerConcept

L’UpWind by MerConcept, un team tutto al femminile parteciperà al circuito di multiscafi Ocean Fifty 2024, offrendo a un gruppo internazionale di atlete l'opportunità di competere ai più alti livelli della vela oceanica

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h recupera più di 1100 miglia

Charles Caudrelier, ancora in testa con un sostanzioso margine, è penalizzato dalla bonaccia al largo del Brasile, ma da questa sera dovrebbe ritrovare un po' di vento

Ocean Globe Race: Line Honours a Punta del Este per Pen Duick VI

Marie Tabarly: "E sì, ci sono momenti in cui ti senti piuttosto piccolo, specialmente sulla cima di un'onda alta da 7 a 10 metri, guardando l'immensità dell'oceano". Un pensiero anche per Translated9 costretto al ritiro

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h riparte da Rio

Dopo poco più di 48 ore di sosta Armel Le Cléac'h e Banque Populaire XI sono tornati in pista. Hanno lasciato Rio poco dopo le 16:30 UTC e ha ripreso la gara in 3a posizione. Gli skipper parlano del grande rumore a bordo (come in una discoteca)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci