giovedí, 22 febbraio 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

manifestazioni    rorc caribbean 600    star    arkea ultim challenge    cambusa    fiv    press    ambiente    altura    ilca    campionati invernali    global solo challenge   

VELA OLIMPICA

Partito il Sailing World Championships di Den Haag

partito il sailing world championships di den haag
redazione

Sono iniziati ufficialmente ieri i Sailing World Championships di Den Haag dopo la grande festa di ieri culminata con la cerimonia di apertura. L’Italia ha chiesto e ottenuto di poter avere sul palco due portabandiera che come indicato negli ultimi anni dal DT Marchesini sono stati individuati nei più giovani del gruppo: Riccardo Pianosi e Giorgia Della Valle.

Nella giornata odierna sono scesi in acqua i 49er, i 49er:FX, i 470 Mix e i Nacra 17 per quanto riguarda le Classi Olimpiche e tutte le classi Para Sailing (2.4 mR, Hansa 303 e RS Venture).

Molto positivo l’esordio di Tita – Banti che vincono tutte le prove a disposizione partendo con il piede giusto. Bene anche Davide Di Maria nel 2.4 mR e Valia Galdi nelle regate Hansa 303 femminili.

Tutti i risultati aggiornati su: https://thehague2023.sailing.org/results-centre/

I pass in palio per le Olimpiadi sono 107 (il 40% circa dei posti nazione disponibili) distribuiti tra le 10 classi: 11 iQFOiL maschile, 11 iQFOiL femminile, 8 Formula Kite maschile, 8 Formula Kite femminile, 16 ILCA 7, 16 ILCA 6, 10 49er, 10 49er:FX, 8 470 Mix e 9 Nacra 17.

Le parole dei protagonisti

Classi Olimpiche

DT Michele Marchesini: “Giornata praticamente divisa in due, le classi che hanno regatato per prime hanno trovato condizioni limite con 6-8 nodi di vento e quasi due di corrente, situazione che purtroppo abbiamo pagato significativamente e soprattutto nei 470. 49er:FX e Nacra 17 hanno regatato più tardi in condizioni sempre di pressione variabile, ma in un range di vento più alto. Certamente oggi l’interpretazione delle geometrie andava fatta sulla corrente, che è la caratteristica fondamentale di questo campo di regata.

Per quanto riguarda le prestazioni dei singoli equipaggi, credo che al giorno 1 sia più opportuno rimanere su un’analisi generale: in alcuni casi abbiamo avuto risultati in linea con il potenziale, in altri abbiamo ritrovato il potenziale, e prepotentemente, infine alcuni non sono riusciti ad esprimersi esattamente in linea con quello che il giorno richiedeva. Ma è solo l’inizio e sappiamo che eventi di questo livello sono alla fine prove di resistenza. Per tutti.”

470 Mix

 

Bianca Caruso: "Oggi è stata una giornata impegnativa per noi. Purtroppo, abbiamo avuto difficoltà nell'interpretare le condizioni del campo di regata e questo ha comportato la perdita di alcuni punti durante la prima prova. Nonostante una buona performance nella prima metà della bolina, le poppe sono risultate particolarmente complesse a causa delle brevi distanze e alla forte corrente in direzione del vento. Non siamo stati gli unici a trovare difficoltà, anche gli altri concorrenti hanno affrontato sfide simili. Le condizioni generali del campo di regata sono state impegnative per molti. Tuttavia, manteniamo la prospettiva positiva, sapendo che il campionato è ancora lungo. Ora puntiamo alla giornata di domani con determinazione."

49er

Simone Ferrarese: "La giornata è stata impegnativa, con tre prove disputate. Nella seconda prova, si è registrato un vento di circa 12-13 nodi, mentre nelle altre due prove, la condizione del vento è stata meno favorevole. Tutte e tre le prove si sono svolte con una forte corrente, rendendo il campo di regata particolarmente complesso da interpretare, soprattutto nella fase iniziale. Nonostante le difficoltà incontrate, siamo riusciti a ottenere un secondo posto nella seconda prova, dimostrando una buona performance. Nella terza prova, siamo arrivati a metà classifica. Rimaniamo in contatto con gli altri partecipanti e affronteremo la giornata di domani con determinazione. Le previsioni indicano un possibile aumento del vento, il che potrebbe influenzare la dinamica delle gare. Siamo fiduciosi e pronti ad affrontare qualsiasi scenario che si presenterà."

49er:FX

Stalder – Speri: “Prima giornata di regate, siamo partiti con due buone prove. C’è un po’ di rammarico per la seconda perché purtroppo abbiamo scuffiato. Pensando però che questo è solo il primo giorno siamo soddisfatti; pensiamo a domani.”

Nacra 17

 

Tita - Banti: "La prima giornata è stata positiva. Le condizioni meteo hanno visto venti stabili tra i 10 e i 12 nodi. Abbiamo ottenuto tre primi posti, il che è stato molto soddisfacente. Le partenze sono state ben gestite e abbiamo mantenuto una buona velocità, contribuendo al successo nelle tre regate. Questo è un inizio promettente, ma la settimana di competizione è ancora lunga. Manteniamo la calma e l'attenzione al campo di regata, pronti ad affrontare le sfide che ci riserveranno i prossimi giorni."

 

Para Sailing

Filippo Maretti Tecnico FIV: "La giornata è stata lunga e impegnativa, caratterizzata da condizioni variabili. L'inizio è stato segnato da venti estremamente deboli e mutevoli sia in direzione che in intensità. Tuttavia, ci sono state alcune piacevoli sorprese nella categoria femminile Hansa 303, in particolare con la prestazione di Valia Galdi che ha ottenuto un secondo posto in una delle prove. L'intera squadra è concentrata e determinata, ma va sottolineato che il campo di regata è impegnativo. Inoltre, è emerso un aspetto interessante: vecchie medaglie olimpiche, nonostante l'età avanzata, dimostrano ancora la loro straordinaria abilità e determinazione. Questo fattore, naturalmente, contribuisce a rendere le sfide ancor più complesse."

2.4 mR

Davide Di Maria: "Oggi siamo usciti verso le due del pomeriggio e il vento ha incrementato significativamente la sua intensità, raggiungendo raffiche di circa 10 nodi. Abbiamo disputato due prove e ho concluso entrambe al secondo posto, alle spalle del campione mondiale tedesco. Sono estremamente soddisfatto: la barca è stata velocissima, ho conseguito un'ottima performance e ho affrontato un campo di regata davvero impegnativo. Ogni tratto di bolina e poppa richiede una strategia nuova, ma sono davvero felice dei risultati ottenuti."

 



12/08/2023 09:26:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cambusa: l’hamburger gourmet ha un nuovo Re, Daniele Barra del pub Excalibur di Revello

È giunta alla 6a edizione la sfida di Burger Battle Italia, un contest che da mesi vedeva coinvolti i migliori chef specializzati in hamburger gourmet per contendersi un posto alla finalissima, svoltasi ieri 19 Febbraio al Beer&Food Attraction di Rimini

Arkea Ultim Challenge: Banque Populaire arrivata a Rio con due timoni rotti

Armel Le Cléach ha raccontato dell'impatto con un tronco per il timone di destra del suo Ultim, e poi di un cedimento del timone centrale, cosa che ha reso impossibile continuare a navigare

Arkea Ultim Challenge: danni al timone di Banque Populaire

Secondo il team "sono in corso diverse opzioni per diagnosticare i danni e valutare come affrontare il resto della gara". Le Cléac'h sta dirigendosi verso un porto brasiliano

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h riparte da Rio

Dopo poco più di 48 ore di sosta Armel Le Cléac'h e Banque Populaire XI sono tornati in pista. Hanno lasciato Rio poco dopo le 16:30 UTC e ha ripreso la gara in 3a posizione. Gli skipper parlano del grande rumore a bordo (come in una discoteca)

Arkea Ultim Challenge: due forti perturbazioni preoccupano Charles Caudrelier

Charles Caudrelier (Edmond de Rothschild): "Non sacrificherò il lavoro del team solo per impazienza. Stiamo parlando di 8 metri, 8,50 metri di mare con un vento previsto da 35-40 nodi, il che significa piuttosto 45-50 nodi e 70 in raffiche"

Trieste incontra Sir Robin Knox-Johnston

Sir Robin Knox-Johnston, uno dei velisti oceanici più amati e conosciuti al mondo, arriva a Trieste con i suoi incredibili racconti di mare

La FIV indica quattro equipaggi per Parigi 2024

Sono Lorenzo Brando Chiavarini (ILCA 7), Marta Maggetti (iQFOIL F), Nicolò Renna (iQFOIL M), CAterina Banti e Ruggero Tita (Nacra 17). Le scelte FIV verranno ora sottoposte al Comitato Olimpico Nazionale Italiano per l’approvazione finale

Lavagna: tutti i vincitori del 48° Invernale del Tigullio

Diciassette prove, tre mesi e sei week end di confronti in acqua, trentadue imbarcazioni iscritte per il 48° Campionato Invernale Golfo del Tigullio

2024 ILCA senior European Championships: primo giorno di prove solo per ILCA 6

Primo giorno di prove per gli ILCA senior European Championships 2024 di Atene in Grecia. Il vento non è stato clemente e ha costretto ad annullare due prove per gli ILCA 7 mentre le ragazze sugli ILCA 6 sono riuscite a disputare almeno una prova

S&You e Wanderfun vincono l’Autunno Inverno Salodiano 2023-2024

Concluso il Campionato invernale Protagonist della Canottieri Garda, per la prima volta in gara anche la classe Fun

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci