sabato, 13 aprile 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

optimist    ocean globe race    barcolana    regate    ilca 4    cambusa    scuola    normative    iqfoil    ambiente    circoli velici    mini 6.50    niji 40    fincantieri    este 24   

IMA

IMA introduce il nuovo Mediterranean Maxi Multihull Challenge

ima introduce il nuovo mediterranean maxi multihull challenge
Roberto Imbastaro

Per integrare la recentemente annunciata IMA Caribbean Maxi Multihull Series, l'International Maxi Association organizzerà il suo primo IMA Mediterranean Maxi Multihull Challenge nel 2024.

L'IMA è l'ente ufficialmente incaricato da World Sailing di supervisionare e sviluppare lo sport delle regate di maxi yacht a livello internazionale. Come per le sue sfide per i maxi monocarena, la nuova serie dell'IMA fornirà un quadro e un certo orientamento per i proprietari di maxi multiscafi, con l'obiettivo di incoraggiarli a partecipare alle regate.

Similmente alla nuova serie caraibica (che lo scorso fine settimana ha visto il completamento del suo terzo e penultimo evento, lo St. Maarten Heineken Regatta), l’IMA Mediterranean Maxi Multihull Challenge (MMMC) comprenderà una combinazione di eventi costieri e d'altura. La maggior parte di questi eventi è già presente nella serie di maxi monocarena dell'IMA.

Il nuovo IMA Mediterranean Maxi Multihull Challenge inizierà a luglio con la quarta edizione dell'Aegean 600, organizzata dall’Hellenic Offshore Racing Club.

La più recente regata d'altura di 600 miglia del Mediterraneo ha guadagnato rapidamente popolarità grazie al suo percorso che porta i concorrenti in un giro in senso antiorario del Mar Egeo. Questo passa per numerose isole famose, tra cui mete turistiche come Santorini e Mykonos, altre conosciute dall'antica Grecia come il Tempio di Poseidone sul Capo Sounion, da dove la regata parte e arriva, o Rodi, famosa per il suo 'Colosso', e altre legate alla mitologia come Milos (famosa come ispirazione per la statua della Venere di Milo).

Nonostante si tenga a metà estate, la regata sta guadagnando una reputazione di essere ventosa e se ciò si dimostrerà vero anche quest'anno, allora i trimarani MOD70 che partecipano hanno buone possibilità di battere il record della gara, stabilito nel 2022 dal catamarano Irens 84 di Adrian Keller, l'Allegra, con un tempo di 2 giorni 5 ore 36 minuti e 2 secondi.

Dopo l'Aegean 600, l'IMA Mediterranean Maxi Challenge continua a settembre con l'Ibiza JoySail. Svoltosi per la prima volta nel 2021, questo evento inizia con una regata d'altura da Palma de Mallorca a Ibiza. Dopo questa parte, ci sono tre giorni di regate costiere al largo di Ibiza e Formentera. La partecipazione dei multiscafi sarebbe una novità per questo nuovo evento.

I multiscafi si dirigeranno quindi direttamente verso la Multihull Cup, che si svolgerà a Port Adriano, la marina per superyacht progettata da Philippe Starck situata appena a ovest della baia di Palma. Questo evento esclusivo per i multiscafi comprende tre giorni di regate costiere o sulle boe, con fino a due gare al giorno.

L'IMA Mediterranean Maxi Multihull Challenge si conclude, come è iniziato, con una regata d'altura: la Rolex Middle Sea Race. La regata d'altura più antica e famosa del Mediterraneo, il principale evento del Royal Malta Yacht Club, inizia e termina dall'antica capitale maltese Valletta. Il percorso è un grande giro in senso antiorario della Sicilia, passando per vulcani come l'Etna e Stromboli e isole remote come Pantelleria e Lampedusa.

Il mese di ottobre ospita questa gara famosa per il suo meteo instabile che può essere leggero o forte, spesso nello stesso giorno. Negli ultimi anni l'evento è diventato popolare tra i maxi multiscafi, con il MOD70 Argo di Jason Carroll che ha stabilito il record attuale della gara di 1 giorno 9 ore 29 minuti 28 secondi nel 2021.

Il Segretario Generale dell'International Maxi Association, Andrew McIrvine, ha commentato: "Negli ultimi anni abbiamo visto grandi regate tra maxi catamarani come l'Allegra e i Gunboats così come tra i trimarani MOD70. Questa è un'area di crescita significativa all'interno del mondo dei maxi yacht e siamo stati contattati da entrambi i gruppi per fornire loro un maggior supporto organizzativo che aiuterà a far crescere le loro flotte e migliorare la qualità delle loro regate. Lo standard dei loro yacht e il livello dei loro equipaggi sono altrettanto elevati quanto quelli dei nostri maxi monocarena. Sono un'aggiunta gradita alla flotta dei maxi."

Challenge Mediterraneo dei Maxi Multiscafi 2024 (MMMC):

1.    Aegean 600 (Partenza e arrivo presso Sounio, Grecia, passando per Milos, Santorini Caldera, Kassos, Karpathos, Rhodos, Kandelousa, Kos, Kalolimnos, Farmakonissi, Agathonissi, Patmos, Mykonos-Dilos e Kea) – 7 luglio

2.    Ibiza JoySail (Da Palma, Maiorca a Marina Ibiza, Ibiza) – 19-22 settembre

3.    Multihull Cup (Porto Adriano, Maiorca) – 27-29 settembre

4.    Rolex Middle Sea Race – (partenza e arrivo a Valletta, Malta - giro in senso antiorario intorno alla Sicilia attraverso lo Stretto di Messina, Stromboli, Favignana, Pantelleria e Lampedusa) – 19 ottobre

 


09/03/2024 10:35:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Palermo: conclusa la decima edizione della regata "Una Vela Senza Esclusi"

Si è conclusa oggi, Domenica 7 Aprile, la decima edizione della regata velica Una Vela Senza Esclusi, tappa del Campionato Regionale Vela Paralimpica Hansa 303 organizzato dalla Lega Navale Italiana - Sezione Palermo

Caorle: terminata una combattutissima "Ottanta"

Oryx Line Honour X2, Irina Xtutti. In ORC vittoria assoluta di Demon-X X2 e Farraway Xtutti

Ocean Globe Race: Translated 9 si ritira

Si sono riaperte le crepe nello scafo riparate a seguito di un urto con un oggetto sommerso e la barca si dirige verso il Portogallo pronta, se necessario, all'abbandono della nave

Circuito Nazionale Este24, il primo acuto è di Milù4 di Andrea Pietrolucci

Dopo una serie di weekend impegnativi dal punto di vista meteorologico, la flotta degli Este24 si è ritrovata a Santa Marinella per la nuova stagione, come sempre ricca di eventi e di novità

Niji40: partono in testa Alberto Riva e Andrea Fornaro

I due italiani sono ai primi due posti, con Acrobatica di Alberto Riva che precede di poco Influence 2 di Andrea Fornaro

Niji 40 finita per Matteo Sericano

Infortunio a bordo, Sericano e Tyrolit si ritirano dalla Niji 40 e puntano alle prossime regate. Matteo Sericano e Luca Rosetti hanno condotto la barca in porto a Gijon per consentire le cure a Giovanni Licursi che è stato trasferito in Ospedale

A Palma è l'Italia la "Princesa"

Vola la vela italiana a Palma di Maiorca con due ori e due argenti conquistati nel Trofeo Princesa Sofia

Garda: gran finale dell’OpenSkiff Eurochallenge #1e della regata Internazionale RS Aero

Nell'OpenSkiff under 15 la spunta il francese Ganivet, secondo Gianluca Pilia; il polacco Staron ha la meglio negli under 17. Francesca Ramazzotti, Elias Nonnis e Nick Craig sul gradino più alto del podio assoluto RS Aero 5, 6 e 7

Adriatica torna in Mediterraneo con un "occhio" all'ambiente

Adriatica, l’iconica barca rossa che ha dato vita a “Velisti per Caso”, di Patrizio Roversi e Syusy Blady, torna a navigare nel Mediterraneo e lo fa con “Le Vele del Panda”, progetto di WWF e Sailsquare, per la tutela e salvaguardia della fauna marina

Open Skiff Eurochallenge - RS Aero: primi due giorni favolosi con bel vento e sole

Prime posizioni internazionali con Italia, Nuova Zelanda, Gran Bretagna, Polonia, Irlanda leader nelle varie classi e categorie

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci