giovedí, 25 aprile 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nacra 15    regate    mini 6.50    ran 630    ufo22    swan    class 40    niji 40    melges 24    america's cup    interviste    guardia costiera    turismo    trofeo princesa sofia    cnsm    la duecento    foiling   

ALTURA

Concluso il Campionato Italiano d'Altura a Marina di Carrara

concluso il campionato italiano altura marina di carrara
redazione

Una conclusione da incorniciare per il Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura Edison Next 2023 a Marina di Carrara. Il day 4 finale ha regalato una giornata di vela sontuosa: due belle prove su percorso a bastone davanti al promontorio di Punta Bianca: la prima con vento da Ovest in costruzione, sui 9-10 nodi, nella seconda il vento sempre da Ovest è rinforzato progressivamente fino a raggiungere 15-17 nodi con moto ondoso conseguente, che ha reso la regata bellissima e di grande soddisfazione.

Alla premiazione sono intervenuti il Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, che ha ricordato l’importanza della costa carrarina alla base delle Alpi Apuane, nella storia dello sport della vela, e ha ringraziato il Club Nautico Marina di Carrara per aver ottenuto dalla Federvela l’organizzazione del campionato italiano. Vicinanza al club è stata espressa anche dalla Sindaca di Carrara Serena Arrighi. È stata quindi la volta dei presidenti del Club Nautico Marina di Carrara, Carlandrea Simonelli, e del’UVAI (Unione Vela Altura Italiana) Fabrizio Gagliardi.

L’ultimo saluto è arrivato dal Presidente FIV Francesco Ettorre: “Ringrazio tutti gli armatori e gli equipaggi partecipanti, il club organizzatore, gli UDR, i volontari e lo staff federale. E’ stato un gran bel campionato, e va nella direzione sulla quale stiamo lavorando: fare in modo che le nostre regate FIV siano dei veri eventi. L’organizzazione a terra e in mare è stata perfetta e anche il vento ha aiutato offrendo condizioni perfette.”

TUTTI I PREMI, I PODI E I TITOLI ITALIANI DI MARINA DI CARRARA – Il trofeo Armatore-Timoniere è andato: per il Gruppo 2 a Massimo Piparo (Guardamago II), e per il Gruppo 1 a Claudio Terrieri (Blue Sky). Il Trofeo dei Tre Mari, assegnato alle imbarcazioni meglio classificate dei due Gruppi tra quelle qualificate attraverso le regate di selezione. Nel Gruppo 2 il premio è andato a Scugnizza di Vincenzo De Blasio, e nel Gruppo 1 a Faster III di Marcello Focosi. Il partner FIV CAT ha messo in palio uno dei suoi smartphone anfibi e super resistenti, con accessori che li rendono ideali per la vela, che è andato alla barca più piccola: Sangria, Elan 31 di Carlo Sebastiano Tadeo, consegnato da Maurizio Di Carlo della CAT. Quindi è stata la volta dei podi nei quattro raggruppamenti.

Nel Gruppo 2 Classi C-D Crociera/Regata la vittoria è andata a Melagodo, Beneteau First 34.7 di Luca De Luca (CDV Erix), il secondo posto a M.Art, Vroljik 37 di Edoardo Lepre (CV Fiumicino), e sul terzo gradino del podio Parallelo 38, Dufour 34 di Enzo Ricordo (YC Capo d’Orlando).

Nel Gruppo 2 Classi C-D Regata trionfa Guardamago II, Italia Yachts 11.98 di Massimo Piparo (CN Riva di Traiano). Secondo posto per Scugnizza, Italia Yachts 11.98 di Vincenzo De Blasio (CC Napoli). Terza piazza infine per Trottolina Bellikosa, X35 di Saverio Trotta (YC Marina del Gargano)

Nel Gruppo 1 Classi A-B Crociera/Regata, la vittoria è andata a Faster III, Grand Soleil 43 di Marcello Focosi (YC Punta Ala), che è riuscito ad avere la meglio su Ulika, Swan 45 di Stefano Masi (RCC Tevere Remo), e sul terzo, Milù III, Mylius 14E55 di Andrea Pietrolucci (CV Fiumicino).

Infine nel Gruppo 1 Classi A-B Regata, il podio forse più combattuto: al primo posto Blue Sky, Swan 45 di Claudio Terrieri (YC Monfalcone), che aveva a bordo l’ex olimpico Tornado Lorenzo Bodini, grazie alla decisiva vittoria nella sesta e ultima prova con vento fresco. Al secondo posto Fantaghirò, Swan 42 di Carlandrea Simonelli, il presidente del Club Nautico Marina di Carrara, che ha scelto di non essere a bordo per coordinare a terra l’organizzazione del campionato, e che aveva a bordo un equipaggio di bei nomi come Flavio Favini, Paolo Bottari, Flavio Grassi e altri. Al terzo posto di questo podio c’è Mela, Swan 42 di Andrea Rossi (CNMC).

Ai quattro primi dei rispettivi raggruppamenti sono andati anche in premio: un assegno di 300 euro da spendere in prodotti Garmin e un set di borse SLAM, entrambi partner FIV. Il gran finale è stata la proclamazione dei Campioni Italiani 2023 di Vela d’Altura Edison Next, chiamati sul palco per la foto finale mentre si diffondevano le note di “We are the Champions!”. Eccoli.

Campione italiano Classi ORC C-D Crociera/Regata: Melagodo, Beneteau First 34.7 di Luca De Luca (CDV Erix).
Campione italiano Classi ORC C-D Regata: Guardamago II, Italia Yachts 11.98 di Massimo Piparo (CN Riva di Traiano).
Campione italiano Classi ORC A-B Crociera/Regata: Faster III, Grand Soleil 43 di Marcello Focosi (YC Punta Ala).
Campione italiano Classi ORC A-B Regata: Blue Sky, Swan 45 di Claudio Terrieri (YC Monfalcone).

L’arrivederci è all’edizione 2024 del Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura Edison Next, la cui sede sarà confermata dalla Federazione Italiana Vela nelle prossime settimane.

Sul sito ufficiale www.campionatoitalianoaltura2023.it è possibile visionare e scaricare le classifiche complete e aggiornate (anche in caso di successive decisioni della Giuria) e seguire in diretta le regate con il tracking metasail. ph. Giovanni MItolo

 


02/07/2023 11:19:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caorle, La Duecento: già 90 barche a 15 giorni dalla partenza

A due settimane dal via de La Duecento, gli iscritti raggiungono quota 90 imbarcazioni, un record assoluto per la regata del Circolo Nautico Santa Margherita di Caorle che festeggia quest’anno la 30°edizione

America's Cup: anche Ineos Britannia è bellissima!!!

Rivelata la barca che tutti i fan britannici sperano abbia la migliore possibilità di vincere la 37ª America's Cup di Louis Vuitton in 173 anni di vani tentativi

Ufo 22: partita la Turbocup 2024

Imprevedibile Sebino, Pura Vida al comando prima tappa Turbocup '24.

Medaglia d’Oro al Valore Atletico per gli uomini del Moro di Venezia

Mercoledì 17 aprile alle ore 12.00, presso il Centro di Preparazione Olimpica Acquacetosa a Roma l’equipaggio de Il Moro di Venezia è stato insignito della Medaglia d’Oro al Valore Atletico alla presenza del Ministro dello Sport e i giovani Andrea Abodi

Gli Swan ripartono da Scarlino

ClubSwan Racing conferma le eccezionali sedi del 2024 per Swan One Design in giro per il Mediterraneo. La Rolex Swan Cup a Porto Cervo a settembre rappresenta il clou della stagione con l'atteso Swan One Design Worlds di ottobre

Mini 6.50, l'altura sono loro!

Parte la Roma-Barcellona ed è la Classe Mini a tenter alto il vessillo della vela "dura". Pochi i partecipante nelle regate lunghe come la RAN 630 e la Roma; boom di presenze alla 151 Miglia

Intervista al comandante di Nave Vespucci C.V. Giuseppe Lai

L’intervista “live” di Gianni Loperfido dal Circolo ufficiali della M.M.I. a Roma, al comandante di Nave Vespucci C.V. Giuseppe Lai durante il premio "Carlo Marincovich"

Melges 24, Trieste: il croato Razjaren si conferma leader

Nulla cambia in vetta alla classifica con il leader della prima giornata il croato Razjaren di Lukasz Podnieski che conferma e consolida il primato (2,2 i suoi parziali di oggi). Alle sua spalle si incendia la lotta per il podio

Niji40: primo Xavier Macaire, secondo Alberto Riva

Poco meno di un'ora ha separato all'arrivo Acrobatica da Group SNEF. Alberto Riva e il suo equipaggio sono stati gli unici a tener bene testa al francese Xavier Macaire

Scatta domani da Trieste la stagione europea 2024 della classe Melges 24

26 i team iscritti a questo appuntamento in rappresentanza di 9 Nazioni (Germania, Gran Bretagna, Slovenia, Croazia, Danimarca, Svizzera, Austria, Ungheria, Italia)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci