mercoledí, 18 settembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

giancarlo pedote    guardia costiera    star    ambiente    ferretti group    attualità    barche d'epoca    press    aziende    este 24    regate    windsurf    vele d'epoca    roma giraglia    circoli velici    gc32    j24   

REALE YACHT CLUB CANOTTIERI SAVOIA

Vele d’Epoca a Napoli, sedicesima edizione dal 27 al 30 giugno

“Quando l’emozione incontra la perfezione” è il claim di Le Vele d’Epoca a Napoli 2019, sedicesima edizione della rassegna velica organizzata dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia e dallo Sport Velico Marina Militare con il patrocinio e la collaborazione tecnica dell’Associazione Italiana Vele d’Epoca.
L’appuntamento, l’ultimo sportivo a Napoli prima dell’Universiade 2019 che dal prossimo 3 luglio sbarcherà in città, è in programma dal 27 al 30 Giugno. Base logistica al Circolo Savoia di Santa Lucia, le regate si svolgeranno nel Golfo di Napoli per quattro giorni consecutivi, dal giovedì alla domenica. Sono ammesse a Le Vele d’Epoca a Napoli (VedE Napoli) tutte le imbarcazioni incluse nelle categorie “Yachts d’epoca” e “Yachts classici”, dunque con anni di varo anteriori rispettivamente al 1949 e al 1976, in legno o metallo.
Le sfide in mare inizieranno giovedì 27 alle ore 11 con la prima regata sulle boe, che sarà preceduta dalla Cerimonia dell’Alzabandiera. Il 28 spazio alla regata costiera, ancora alle 11. Sabato la giornata clou: s’inizia alle 10 con la Parata d’Eleganza, che assegnerà un premio realizzato dall’artista napoletano Gennaro Regina e offerto da Banca Aletti Private Bank del Gruppo Banco Bpm. Banca Aletti ha scelto di essere al fianco della manifestazione perché riconosce nei momenti di condivisione delle passioni e dei valori, come quelli legati al mondo dello sport, occasioni di importante scambio e vicinanza ai clienti e ai territori. Dopo la parata, spazio alla terza regata alle 11 sul percorso olimpico del 1960. Nel pomeriggio di sabato, dalle 18, porte aperte al Circolo Savoia: gli appassionati potranno visitare le imbarcazioni ormeggiate in banchina. Domenica 30 Giugno la chiusura con l’ultima regata costiera (ore 11) e al termine la Cerimonia di premiazione.
Tra gli iscritti, figurano alcuni pezzi di storia della nautica internazionale. A difendere i colori del RYCC Savoia, oltre ad Ausonia, il primo Dragone italiano (anno di varo 1949) di proprietà del Circolo, sarà Klaus Schuwerk, armatore del Finola, 8 metri Stazza Internazionale progettato da William Fife III e realizzata nell’omonimo cantiere scozzese di Fairlie per l’armatore inglese Herbert Johnson Hant. Varata nel 1930, Finola ha scritto pagine gloriose di vela fino al 2006, quando in condizioni di abbandono lasciò il porto di Lisbona per essere trasferita in Italia dove venne sottoposta a un lungo e importante restauro. Nel 2018 è stata acquistata da Schuwerk, architetto tedesco ma napoletano d’adozione, socio del Circolo Savoia e partner dello studio di architettura Kleihues + Schuwerk con uffici a Berlino e Napoli (è, tra le altre cose, l’architetto principale del nuovo Museo Nazionale di Oslo). Quest’anno Finola ha partecipato alla Rolex Capri Sailing Week nella sezione Classica. Tra i presenti, altri scafi dall’enorme tradizione come Marga (1910); Italia, la barca tricolore che vinse le Olimpiadi del 1936; e ancora Skylark e Manitou (1937), Argyll, Joir e Javelin.
Non mancano gli eventi collaterali. In particolare, per il terzo anno consecutivo nell’ambito di VedE Napoli, il Circolo Savoia organizza la Coastal Rowing Regatta, quest’anno divisa su tre giorni. Venerdì 28 pomeriggio sono in programma sfide di match race in barca sulla distanza di 500 metri nelle acque antistanti il lungomare, con traguardo fissato all’ombra di Castel dell’Ovo. Si continua sabato sia al mattino che al pomeriggio. In barca i canottieri Master e diversamente abili per gli Special Olympics. Premiazione sabato alle 20.00: verranno consegnati riconoscimenti ai vincitori della classifica Assoluta e delle categorie C4x+; 4 yole; 8 yole.
Nel corso di VedE Napoli ci saranno anche momenti culturali come la presentazione dell’ultimo libro di Davide Besana, giovedì alle ore 18.30 nei saloni del Circolo Savoia. Gli equipaggi saranno inoltre sempre a cena al club con feste a teme ideate e organizzate per intrattenerli nel migliore dei modi.
La manifestazione è stata presentata nei saloni del Circolo Savoia dal presidente Fabrizio Cattaneo della Volta; da Benedetto Esposito, presidente della Sezione Velica Marina Militare Napoli; e Francesco Lo Schiavo, presidente V Zona Fiv. “Sono particolarmente orgoglioso, è la mia prima Vele d’Epoca da presidente: a mare vedremo bellezza e spettacolo grazie a queste affascinanti imbarcazioni con tantissimi anni di storia alle spalle”.
VedE Napoli 2019 è realizzata con i patrocini di Federazione Italiana Vela, Comune di Napoli e Amova; e grazie al contributo di Agrimontana; Studio Legale La Scala; The European House Ambrosetti; Banca di Credito Cooperativo di Napoli; Ferrarelle; Chiaja Hotel e Decumani Hotel de Charme; Cantiere Navale Postiglione; Consorzio Mozzarella di Bufala Campana; Orizzonti Village; Azienda Santo Spirito; Pasticceria Poppella; Cbl Grafiche.


20/06/2019 21:57:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La Voce del Mare, un film di Fabio Dipinto sul rapporto tra l’uomo e il mare

La Voce del Mare - da un’idea di Marco Simeoni, regia di Fabio Dipinto è un film documentario (Italia, 83’) che intende raccontare, da diverse angolazioni e punti di vista, le emozioni universali e il rapporto che l’uomo ha instaurato con il mare

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Melges 20: il titolo europeo va a Brontolo di Filippo Pacinotti

Un risultato conquistato con pieno merito e con una prova di anticipo dopo una battaglia durissima con il campione uscente (e numero 1 della ranking mondiale) Russian Bogatyrs di Igor Rytov a cui va la medaglia d’argento

Alinghi primo leader della GC32 Riva Cup

Nelle cinque prove odierne, corse con un'Ora dagli 8 ai 13 nodi, il team svizzero non si è mai piazzato peggio di terzo e, ha concluso in testa con quattro punti di vantaggio sugli austriaci di Red Bull Sailing Team

Europeo Melges 20: il leader è Nika di Vladimir Prosikhin

In vetta alla graduatoria generale c'è il veterano russo Nika di Vladimir Prosikhin con lo statunitense Morgan Reeser alla tattica. Al secondo posto il connazionale e detentore del titolo europeo Russian Bogatyrs di Igor Rytov

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Desenzano: concluso con la vittoria di Leno2 il XII Campionato Provinciale per velisti diversamente abili

Con la vittoria della Squadra Leno 2 della Cooperativa C.D.D. Collaboriamo di Leno formata da Lucrezia Bertoletti, Ravinder Singh e dall’educatrice Emanuela Mombelli, si è conclusa XII edizione del Campionato Provinciale per velisti diversamente abil

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

La Fiv premia le "sue" medaglie olimpiche

Alessandra Sensini:"Le medaglie sono tanta fatica e sacrificio, allenamento intenso per tutto il quadriennio"

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci