lunedí, 30 marzo 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

porti    guardia costiera    attualità    pesca    trasporti    traghetti    j24    vendee globe    giancarlo pedote    cambusa    fincantieri    trasporto marittimo    aziende    america's cup    barcolana   

RICCI DI RICCI

Un giro del mondo «Fast & Furious»

un giro del mondo 171 fast amp furious 187
Cino Ricci

Quello che si è da pochi giorni concluso è stato un Vendée Globe velocissimo. Il motivo? Innanzitutto per le migliorate performance delle imbarcazioni di ultima generazione, che sono molto più potenti, leggere e invelate, e poi perché non hanno dovuto battere le latitudini più basse dei  mari del sud, rimanendo sempre intorno ai 40/45 gradi quasi fino a Capo Horn. Queste barche così hanno sviluppato delle velocità che si pensavano impossibili, impiegando nella circumnavigazione del globo meno di 80 giorni (settantotto circa)  rispetto agli 86 che c’erano voluti durante l’edizione del Vendée Globe 2008/2009. La sfida di quest’ultima edizione si è praticamente svolta, quasi fino all’entrata nel Pacifico, solamente tra tre o quattro barche, ed è stata una corsa dissennata, perché gli scafi per giorni, se non addirittura per settimane, hanno navigato con andature molto veloci.  In realtà usare la parola “veloce” è quasi un ossimoro dato che la media registrata da molte barche per un periodo così prolungato sembra quasi uno scherzo della natura. Nonostante la navigazione supersonica, tranne alcuni casi particolari, le barche non hanno subito danni resistendo molto bene agli sforzi. Questa edizione 2012/2013 del Vendée Globe è stata, inoltre, favorita dalle depressioni che si sono mantenute molto basse aiutando così i velisti a sfruttare al meglio i venti portanti. Infine voglio fare una considerazione sulla gara di Alessandro Di Benedetto, l’unico velista italiano in competizione.  Di Benedetto, essendo rimasto molto indietro rispetto alla barche in testa alla flotta, ha trovato  condizioni meteo molto diverse rispetto ai suoi avversari, eppure sta terminando la circumnavigazione in circa 105 giorni, ovvero lo stesso tempo impiegato dalla vecchia Akena Verandas (oggi Team Plastique) durante la scorsa edizione del Vendèe, quando era arrivata settima con al timone Arnaud Boissiéres.  E’ difficile fare un confronto così distante nel tempo e con condizioni metereologiche così diverse, però Di Benedetto ha saputo ristrutturare bene questo vecchio Imoca 60, lo ha alleggerito e ha sostituito il bulbo e, grazie alla rotta con l’obbligatorietà di percorrere latitudini più alte rispetto alla tradizione del Vendée, è riuscito a dimostrare, proprio come diceva Forrest Gump, che “L'importante in una corsa non è il risultato finale ma quello che senti mentre corri”.


20/02/2013 19:48:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La e-mobility nei porti italiani

Per le Marine italiane Yess.Energy fornisce un plus che garantisce una fidelizzazione dei clienti, ma anche l'attenzione di un’utenza sempre più attenta ed esigente, soprattutto rispetto alla salvaguardia dell’ambiente

Barcolana: il manifesto 2018 per supportare la Protezione Civile

Barcolana ha lanciato oggi, attraverso il proprio sito di e-commerce un’azione di charity mettendo nuovamente in vendita l’iconico manifesto dell’edizione 2018 con “We are all in the same boat”

America's Cup: annullata anche la tappa di Portsmouth

L'emergenza Codis-10 non si arresta e la decisione di annullare è ritenuta inevitabile

Slittano le date della Settimana Olimpica Francese alle Hyeres

La FFV (Federazione Francese Vela) ha emesso un comunicato per annunciare lo slittamento delle date della Settimana Olimpica che avrebbe dovuto svolgersi alle Hyeres dal 18 aprile p.v.

La Veleria San Giorgio produrrà mascherine per gli ospedali liguri

La Veleria San Giorgio, storica azienda ligure fondata nel 1926, ha infatti dato il via alla produzione di mascherine chirurgiche destinate al personale della ASL4 che conta tre ospedali , Sestri Levante, Rapallo e Lavagna

Spadafora: ad aprile stop anche ad allenamenti atleti professionisti

"Estenderò la misura agli allenamenti, sui quali non eravamo intervenuti perché c'era ancora la possibilità che si tenessero le Olimpiadi". 400 milioni di euro allo sport di base e alle ASD

Cambusa - Susianella viterbese, un presidio antico che ha resistito alle omologazioni

Un nome leggiadro, le cui origini si perdono nella storia, per un salame dei poveri dai sentori di sottobosco, che si produce a Viterbo, rimasto a lungo nell’ombra, ora richiestissimo da chef e gourmet

Antartide: Enea cerca specialisti e ricercatori per l'inverno 2020/21

La durata dell'incarico è di un anno, da novembre 2020 a novembre 2021 ("Winter Over"), nell'ambito del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA) gestito da ENEA

Fincantieri: ulteriore sospensione delle attività produttive

Fincantieri sospende l’attività lavorativa degli stabilimenti e delle sedi sia nel settore Cruise che in quello Militare fino alla data indicata dal Decreto.

Assarmatori: dichiarare lo stato di calamità naturale anche per i trasporti marittimi

ASSARMATORI, che aderisce a Conftrasporto-Confcommercio, sottolinea come il segmento passeggeri del trasporto marittimo abbia azzerato i suoi ricavi ma continui a garantire i collegamenti per non interrompere gli approvvigionamenti di merci vitali

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci