sabato, 20 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

match race    vele d'epoca    kite    vela    melges 32    cnsm    circoli velici    campionati invernali    veleziana    star    vela paralimpica    ambiente    melges 24    porti    invernali    soldini   

AZZURRA

Rolex TP52 World Championship: Azzurra mantiene il secondo posto

rolex tp52 world championship azzurra mantiene il secondo posto
Redazione

Cascais, Portogallo, 19 luglio 2018

Azzurra conclude al sesto posto la regata costiera vinta da Quantum ma caratterizzata da vento molto instabile e frequenti cambi di posizione. In classifica generale Azzurra mantiene il secondo posto assieme ad Alegre a 7 punti da Quantum racing.


La regata costiera lunga circa 23 miglia del Rolex TP52 World Championship è stata ricca di colpi di scena e cambi di posizione, eccezion fatta per la leadership di Quantum che, una volta preso il comando nel corso della prima bolina, lo ha mantenuto fino all’arrivo. Alle spalle degli americani si sono visti frequenti cambi di posizione dati dall’instabilità del vento e dalle diverse opzioni tattiche possibili, poiché la regata era costituita da un primo bastone con due miglia di lato seguita da un altro bastone molto più lungo che ha portato la flotta a girare una boa di bolina a Cabo Raso e una meda sottovento alla foce del fiume Tago per poi far ritorno all’imboccatura del porto di Cascais. Il vento è salito dai 12 nodi nodi della partenza fino ai 18-20 nel corso della lunga poppa e della successiva bolina di rientro.

Azzurra è partita con buona velocità sul lato sinistro, virando subito verso destra dove si trovava il grosso della flotta, ma costretta a due virate di troppo per uscire dalle coperture delle vele avversarie. Nella successiva poppa iniziava il recupero, che ha visto Azzurra girare quinta la boa di bolina a Cabo Raso, in lotta con Provezza. Lotta che ha visto le due barche passarsi più volte nel corso della lunga poppa, così come è stato per Phoenix, Sled e Alegre che si sono alternate più volte alle spalle di Quantum chiudendo poi nell’ordine in un finale al photofinish. Finale che ha visto il gran recupero di Luna Rossa: dopo essere scivolata in ultima posizione per aver agganciato un palamito, sulla linea d’arrivo è riuscita a mettere la prua di poco davanti ad Azzurra, impegnata a passare Provezza e controllare Onda, entrambe posizionate sottovento.

Il sesto posto finale consente comunque ad Azzurra di mantenere il secondo posto seppur a pari punti con Alegre.
Lo skipper Guillermo Parada ha spiegato: Definirei questa giornata un po’ grigia, avremmo dovuto partire a destra e non a sinistra, Quantum ha fatto un ottimo lavoro, ha messo la prua davanti e questo ci ha obbligato a fare due virate in più che ci sono costate molto care in termini di posizione, da li in poi abbiamo avuto possibilità di recupero, a volte abbiamo guadagnato posizioni, altre abbiamo perso qualcosa. Infine nella bolina di rientro dovevamo scegliere se coprirci da Luna Rossa che recuperava posizioni da sopravento oppure essere noi a coprire Provezza e Onda. Abbiamo scelto la seconda opzione, passando Provezza ma venendo a nostra volta passati da Luna Rossa.  Tuttavia mancano ancora quattro prove e domani è previsto vento più sostenuto, speriamo che questo ci consenta di tentare ancora l’assalto a questo Mondiale”.
Le regate di 
domani sono anticipate di un’ora, alle ore 12 locali, le 13 in Italia con previsioni di vento sostenuto da nordovest e potranno essere seguite in live streaming, con il Virtual Eye oppure sui canali social di Azzurra e della 52 Super Series.


19/07/2018 19:27:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

Elements Race: Cagliari ospiterà la 3a edizione

Dopo le prime edizioni organizzate nell'Arcipelago della Maddalena, la manifestazione che unisce Vela e Off Road si sposta nel Sud della Sardegna, a Cagliari, con nuove rotte e a bordo dei GIRO 34

Muore Ian Kiernan, l'uomo della "Mission Impossible" di pulire il Mondo

E’ morto a 78 anni portato via da un cancro un grande uomo, Ian Kiernan, velista ed ecologista, che si era dato il compito di “pulire il mondo”

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Parte domenica l'Autunnale Peloritano

Prende il via domenica 21 il Campionato Autunnale Peloritano al Marina di Capo d'Orlando che riapre le sue braccia, ovvero le su banchine, ai velisti dopo il successo del Vela Cup del mese scorso

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Caorle: la stagione della vela chiude con La Cinquanta

Il 27 e 28 ottobre ultimo appuntamento con l’altura a Caorle

Garda: il Trofeo dell'Odio a Diavolasso

“Diavolasso” della scuderia velica “Ac&e-Sicurplanet” con lo skipper veronese Andrea Farina (Cn Brenzone) ha vinto la 66° edizione e del Trofeo dell’Odio, classica autunnale del Circolo Vela Gargnano.

Viareggio, arriva in porto la flotta delle vele d’epoca

Oltre 60 barche a vela d’epoca e circa 500 membri di equipaggio stanno convergendo a Viareggio dove dal 18 al 21 ottobre si svolgerà la XIV edizione del Raduno Vele Storiche Viareggio

Melges 32 a Cagliari per giocarsi il Mondiale

Diciotto i team al via in rappresentanza di 8 Nazioni (Russia, Germania, Giappone, Norvegia, Principato di Monaco, Svizzera, Polonia, Italia) per un Campionato del Mondo assolutamemte aperto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci