giovedí, 16 settembre 2021

SWAN

Porto Cervo: il maestrale soffia sulla Swan Sardinia Challenge

porto cervo il maestrale soffia sulla swan sardinia challenge
redazione

Previsioni meteo e programma di regate perfettamente rispettati nel secondo giorno di regata della Swan Sardinia Challenge, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda insieme a Nautor’s Swan e ClubSwan Racing. Al vertice della classifica provvisoria nelle differenti classi troviamo rispettivamente: Sparti tra i ClubSwan 50, G-Spot e Vitamina a pari punti tra i ClubSwan 36, Koyré – Spirit of Nerina tra i ClubSwan 42 e Ulika nella Swan 45 Class. 

 

Alle ore 12 il Comitato di regata guidato dalla Principal Race Officer Arianne Mainemare ha puntualmente iniziato le procedure per la prima delle tre prove a bastone in programma, tutte svolte al meglio grazie al vento di Maestrale che dai 12 nodi iniziali è salito sino ai 20 alla boa di sopravento nel corso della terza prova di giornata.

 

Le odierne condizioni di mare e vento sono quelle per le quali il campo di regata di Porto Cervo è riconosciuto a livello internazionale. I concorrenti hanno potuto dare sfogo alla loro passione agonistica impegnandosi in tecniche boline con incroci ravvicinati e adrenaliniche planate al lasco per i ClubSwan 50 e i ClubSwan 36 che in queste condizioni offrono il meglio delle loro performance.

Si sono viste emergere alcune barche, ma anche alternanza di risultati tra una prova e l’altra come sempre accade nelle flotte one design di alto livello agonistico. Tra i ClubSwan 50 il russo Sparti di Dmitri Rybolovlev coadiuvato alla tattica dallo spagnolo Fernando Echavarri, oro olimpico a Quindao, si è portato al comando con 2 punti di vantaggio sul secondo in classifica provvisoria, Hatari di Marcus Brennecke, 4-2-1 i suoi parziali, terzo in classifica generale è Cuordileone di Leonardo Ferragamo che, dopo aver vinto la prima prova di giornata, ha saputo recuperare una partenza anticipata risalendo la flotta fino al terzo posto nella seconda prova. Earlybird, il vincitore di ieri, si è dovuto ritirare per la rottura del bompresso a causa di una piccola collisione con un altro concorrente.  

 

Fernando Echavarri, tattico di Sparti: “Le condizioni meteo di oggi sono ideali per regatare, la flotta ClubSwan 50 è molto competitiva. Abbiamo fatto due buone partenze che ci hanno permesso di navigare come volevamo, siamo stati molto veloci sia di bolina che di poppa, abbiamo registrato una buona performance in generale con ottime manovre a bordo. Siamo felici di regatare qui a Porto Cervo e vederci in testa alla classifica è fantastico!”

Valori livellati tra i ClubSwan 36, dove siedono al comando della classifica provvisoria il vincitore di giornata, Vitamina di Andrea Lacorte e G-Spot di Serena di Lapigio entrambi a pari punti e oggi vincitori di una prova ciascuno. “Il nostro duello con G-Spot è sempre molto interessante e divertente – ha spiegato Andrea Lacorte, armatore timoniere di Vitamina - Giangiacomo Serena è un amico da sempre e un grande avversario. Ci stiamo divertendo parecchio insieme!” Terzo posto per Fra Martina dei fratelli Pavesio mentre Farstar di Lorenzo Mondo, oggi vincitore di una delle prove, è quarto in classifica provvisoria.

 

Tra i ClubSwan 42 Koyré – Spirit of Nerina di Luca Formentini, tattico Roberto Spata, conduce la classifica con i parziali odierni 1-2-2. Secondo posto per Nadir di Pedro Vaquer Comas, terzo in classifica provvisoria Dralion di Pit Finis. “Dopo la vittoria di ieri anche oggi abbiamo vinto la prima prova di giornata e collezionato due secondi posti – ha dichiarato Roberto Spata, tattico di Koiré - ci troviamo al momento in testa alla classifica. Le regate sono bellissime e combattute, navigare a Porto Cervo è sempre fantastico, una cornice unica con questo Maestrale. La nostra flotta arriva in boa sempre compatta, gli arrivi sono al photofinish, non è semplice anche perché gli Swan 45 navigano su angoli diversi dai nostri.” 

 

Nella Swan 45 Class due primi e un quarto posto hanno permesso a Ulika di Stefano Masi, tattico Edoardo Mancinelli Scotti, di portarsi al comando davanti all’olandese Motions di Lennard van Oeveren e a Fever di Klaus Diederichs. “Abbiamo iniziato a navigare su Ulika da pochi anni – ha spiegato l’armatore Stefano Masi - all’inizio ci siamo dedicati alle regate in tempo compensato con ottimi risultati, dallo scorso anno abbiamo iniziato a fare regate di classe one design. Per noi è la prima volta che vinciamo un premio di giornata ed è una bellissima emozione”.

 


24/06/2021 22:26:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

San Vincenzo: 5a edizione del Sotto Gamba Game

Pronto al via il Sotto Gamba Game 2021: dal 17 al 19 settembre sport di mare di terra a Riva degli Etruschi

Porto Cervo: terzo giorno di regata per la 31^ Maxi Yacht Rolex Cup

Classifica provvisoria invariata con Velsheda, Highland Fling XI, Cannonball, Capricorno e Lyra al comando nelle rispettive Divisioni

Vela, Star: Diego Negri centra il titolo mondiale a Kiel (GER)

Il velista dianese Diego Negri (ITA) insieme il prodiere Frithjof Kleen (GER) compie oggi una delle più importanti imprese di una trentennale carriera nelle classi olimpiche, conquistando il suo primo titolo di campione del mondo nella classe Star

Palma di Maiorca: dal 14/9 lo Swan Nations Trophy

Sale la “febbre” Swan in vista dell’attesissimo Swan Nations Trophy di Palma di Maiorca

Cannes: presentato il nuovo Fiart P54

P54, il nuovo yacht Fiart è stato svelato in anteprima mondiale oggi nel corso della Conferenza Stampa allo Yachting Festival di Cannes

RS Aero: Maria Vittoria Arseni e Filippo Vincis sono i nuovi campioni italiani

Oggi la proclamazione al Tognazzi Marine Village di Ostia al termine di tre giorni di regate e dieci splendide prove

Solitaire du Figaro: Pierre Quiroga vince anche la 3a tappa

Alla fine di una tappa complicata di 624 miglia, tra Fécamp e Morlaix Bay, lungo la costa inglese, lo Skipper di Macif 2019, Pierre Quiroga, ha vinto davanti ad Alexis Loison (Région Normandie) e Alan Roberts (Seacat Services)

Dopo 79 giorni a piedi e in bicicletta arriva oggi a Roma la staffetta europea della Via Francigena

Cinque Paesi, 16 regioni e 657 Comuni compongono i 3.200 km totali dello straordinario cammino “Via Francigena - Road to Rome” che oggi 10 settembre raggiunge la Città Eterna

Rimini: partita la Rigasa

Venerdì 10 settembre alle ore 17.00 gli equipaggi iscritti alla Rigasa hanno fatto rotta verso il largo per coprire le 170 miglia del percorso, no stop, tra i way point della Gagliola prima e del Sansego poi, con rientro a Rimini

RS Aero, in acqua sul litorale romano per contendersi il titolo italiano

Quaranta equipaggi al via con tanti atleti stranieri provenienti da Russia, Francia, Irlanda e Gran Bretagna

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci