giovedí, 21 ottobre 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    j24    este 24    middle sea race    vela    garda    optimist    persico 69f    young azzurra    29er    cnsm    rs21    lega navale italiana    dinghy    campionati invernali    vele d'epoca   

THE OCEAN RACE EUROPE

Offshore Team Germany e Mirpuri Team vincono The Ocean Race Europe

offshore team germany mirpuri team vincono the ocean race europe
redazione

I leader delle due classi Offshore Team Germany (GER) e Mirpuri Foundation Racing Team (POR) si sono confermati vincitori fra gli IMOCA e i VO65 nella prima edizione di The Ocean Race Europe, dopo un finale emozionante nelle acque di Genova.

L’atmosfera sulla banchina del Porto Antico questa mattina era carica di aspettativa e di energia nervosa quando i 12 team internazionali hanno mollato gli ormeggi per partecipare all’ultima prova competitiva dell’evento, partito lo scorso 29 maggio da Lorient in Francia.

La differenza di punti al vertice di entrambe le classi VO65 e IMOCA 60 era minima, e con i punti bonus messi in palio per i primi tre classificati nella prova costiera nel Golfo di Genova, tutto era ancora in gioco.

A mezzogiorno, orario previsto per la partenza, tuttavia il vento sul campo di regata era leggerissimo e ha costretto il comitato di regata a posticipare finche è entrato un vento un po’ più fresco e intorno alle 13.40 le condizioni hanno permesso di dare lo start, con un vento da sud-est intorno ai 7/10 nodi.

La partenza dei VO65 è stata piuttosto congestionata, con due barche Sailing Team Poland (POL) e The Austrian Ocean Race Project (AUT), che hanno dovuto tornare indietro dopo essere state forzate oltre la linea, e tre altre AkzoNobel Ocean Racing(NED), Ambersail-2 (LTU), e Team Childhood I (NED) costrette a ripartire perchè colte in anticipo dal comitato di regata.

Chi è riuscito a restare fuori dal caos è stato il leader della classe VO65 Mirpuri Ocean Racing Team, guidato dal francese Yoann Richomme, che è partito senza timori e da subito in testa.

Malgrado alcuni momenti di nervosismo sul lato finale verso il traguardo dove hanno fatto un inconsueto errore di manovra nell’usata dello spinnaker A4 e si sono trovati a doversi difendere dagli attacchi di Sailing Poland di Bouwe Bekking, alla fine i portoghesi hanno mantenuto il vantaggio e hanno vinto la costiera e la prima The Ocean Race Europe.

Il secondo posto di Sailing Team Poland è stato sufficiente per farlo salire sul secondo gradino del podio, a parimerito con gli olandesi AkzoNobel Ocean Racing, guidati dall’australiano Chris Nicholson.

Intanto la lotta per la vittoria fra gli IMOCA e stata decisa in un quasi fotofinish per il secondo posto nella costiera fra Offshore Team Germany di Robert Stanjek e LinkedOut di Thomas Ruyant.

Offshore Team Germany ha guidato nei primi due lati del percorso a triangolo, ma è sceso in seconda posizione nell’ultimo lato di poppa dietro agli americani di 11th Hour Racing Team dopo un giro di boa non perfetto.

In avvicinamento al traguardo la barca tedesca si è trovato sotto attacco dei francesi di LinkedOut, il team che avrebbe dovuto battere per non essere relegata in terza piazza. Gli spettatori in acqua, a terra a Genova e che stavano guardando la diretta online da tutto il mondo hanno trattenuto il respiro, mentre i due equipaggi erano praticamente appaiati sulla linea ma Offshore Team Germany è riuscito a resistere e per pochi metri di vantaggio, aggiudicandosi così la vittoria overall.

“Sono felicissimo. Ho preparato questo team per quattro o cinque anni e sono così felice di quanto siamo riusciti a fare.” Ha detto un raggiante Stanjek una volta giunto in banchina.

“La mia idea di costruire un team vincente per The Ocean Race è stata di mettere insieme velisti olimpici con velisti oceanici di grande esperienza e ha funzionato. Siamo ogni giorno più forti, non ci sono personalismi, tutti ascoltano ed è l’atmosfera perfetta per imparare. Sono molto orgoglioso del mio team. Abbiamo imparato moltissimo sulla barca, sulla regata, su come gestire i turni a bordo, sulla comunicazione. E’ più che una vittoria, ci portiamo a casa una lezione.”

La vittoria odierna di 11th Hour Racing Team ha elevato il team stelle e strisce al secondo posto overall fra gli IMOCA, un punto avanti rispetto ai francesi di LinkedOut , scesi in terza piazza.

“Abbiamo lottato molto oggi, e ciò mostra la forza del nostro gruppo.” Ha detto lo skipper Charlie Enright. “Sono orgoglioso di quanto abbiamo fatto.”

Per i portoghesi di Mirpuri Foundation Racing Team, la vittoria nella classe VO65 è il risultato di una performance solida che ha visto il team raccogliere il massimo dei punti nelle tappe due e tre, e nella costiera di casa di Cascais.

L’equipaggio di Richomme si era allenato molto prima di The Ocean Race Europe ed è il solo team della flotta VO65 che ha investito in un nuovo set di vele, erano i favoriti della vigilia e hanno rispettato il pronostico.

“Lavoro fatto, missione compiuta!” Ha detto Richomme da bordo immediatamente dopo aver tagliato il traguardo. “Penso che ci complichiamo un po’ la vita. Abbiamo perso lo spi nella prima issata e pensavamo che ci avrebbero passato in due. Ma siamo riusciti a farlo volare di nuovo. Abbiamo condotto fin dalla partenza, è stata dura perchè tutti erano in anticipo, una bella tensione.”

“Non avremmo potuto concludere meglio di così, vincendo la costiera di Genova. Il miglior modo per vincere overall, siamo felici…”

Richomme ha poi spiegato: “Penso che The Ocean Race Europe sia un concetto eccezionale, penso dovrebbe essere fatta ogni anno. Dovrebbe essere lunga un mese, intorno al continente europeo, molto intensa. Il miglior formato di regata che si possa avere. Penso che avere un evento che lega i paesi europei abbia un grande significato.”

 

La premiazione di questa prima edizione di The Ocean Race Europe si è svolta nella grande piazza delle Feste del Porto Antico di Genova dove i vincitori delle classi IMOCA e VO65 hanno ricevuto uno speciale trofeo, e sono stati salutati dal caloroso pubblico locale.

 

The Ocean Race Europe - Classifica generale
IMOCA

  1. Offshore Team Germany -- 16 punti
  2. 11th Hour Racing Team -- 15 punti
  3. LinkedOut -- 14 punti
  4. CORUM L' Epargne -- 7 punti
  5. Bureau Vallée -- 5 punti

 

VO65

  1. Mirpuri Foundation Racing Team -- 21 punti
  2. Sailing Poland -- 17 punti
  3. AkzoNobel Ocean Racing -- 17 punti
  4. Team Childhood I -- 12 punti
  5. The Austrian Ocean Race Project -- 10 punti
  6. Viva México -- 9 punti
  7. AmberSail-2 -- 9 punti

 

Risultati regata costiera di Genova
IMOCA

  1. 11th Hour Racing Team -- 3 punti
  2. Offshore Team Germany – 2 punti
  3. LinkedOut -- 1 point
  4. CORUM L' Epargne
  5. Bureau Vallée

 

VO65

  1. Mirpuri Foundation Racing Team -- 3 points
  2. Sailing Poland -- 2 points
  3. Viva México -- 1 point
  4. AkzoNobel Ocean Racing
  5. Team Childhood I
  6. AmberSail-2
  7. The Austrian Ocean Race Project

 


19/06/2021 23:31:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Techno 293: a Cagliari terza prova dello Zonale

Domani attese al Poetto oltre settanta tavole a vela, domenica la premiazione come prima scuola vela d’Italia alla presenza del sindaco di Cagliari Paolo Truzzu

Trofeo Jules Verne: Dona Bertarelli e Yann Guichard ci riprovano

Dona Bertarelli e Yann Guichard sono di nuovo pronti a tentare la conquista del Trofeo Jules Verne, detenuto dal 2017 da Francis Joyon e dal suo equipaggio con un tempo di 40 giorni 23h 30' 30''

5° Regata Nazionale di Coppa Italia Classe Dinghy 12'

E stata disputata durante il week end la seconda edizione della Veleziana Dinghy 12' Cup a cura della associazioni sportive Associazione Velica Lido e Compagnia della Vela Venezia

Clean Sport One e Anywave Safilens, matrimonio di fatto alla Venice Hospitality Challenge

Dopo l’incidente occorso al Frers 63 Anywave Safilens alla Barcolana di domenica Jure Orel e il team di Clean Sport One faranno salire a a bordo i velisti di Anywave per regatare insieme nell’imperdibile appuntamento veneziano

Maxi Yacht Adriatic Series: Portopiccolo vince la Trieste-Venezia

Il maxi Portopiccolo - Prosecco Doc di Claudio Demartis con al timone lo sloveno Mitja Kosmina si aggiudica la line honours della seconda edizione della Trieste – Venezia Trofeo Challenge Salone Nautico Venezia

Veleziana, iscrizioni a quota 200

Tra i "nomi" di richiamo della vela ci saranno il Moro di Venezia, che regatò con il guidone della Compagnia della Vela alla Coppa America, il vincitore della scorsa edizione Portopiccolo, Arca Sgr, Pendragon VI e Kiwi.

CNSM, Caorle: torna La Cinquanta per chiudere la stagione offshore 2021

In questo fine stagione 2021 a scendere in acqua lungo il percorso Caorle-Lignano-Grado e ritorno saranno una sessantina di imbarcazioni

Garda: una "Regata dell'Odio" in versione estiva

68 edizioni per la Regata dell'Odio salutata da un bellissimo vento di Peler, il classico vento da Nord del lago di Garda e una giornata quasi estiva

Prima prova per l'Invernale di Anzio

Partito il XLVII Campionato invernale Altura e Monotipi 2021-22 di Anzio-Nettuno, che si è svolto su due campi di regata, uno per le vele d’altura e l’altro per la classe J24. Nel corso del Campionato è prevista anche la partecipazione dei Platu 25

Soldini verso la Middle Sea Race

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini sono in viaggio verso Malta, da dove prenderà il via la 42a edizione della Rolex Middle Sea Race sabato 23 ottobre

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci