domenica, 12 luglio 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

cnsm    la duecento    pesca    vendee arctique    melges 32    maxi-tri    garda    fiv    porti    turismo    scuola vela    guardia costiera    vela    vele d'epoca   

NAUTICA

Mills 73 Maxi Dolphin: un cruiser/racer che abbina eleganza, tecnologia, comfort e prestazioni

mills 73 maxi dolphin un cruiser racer che abbina eleganza tecnologia comfort prestazioni
redazione

Eleganza, tecnologia, comfort e prestazioni: sono questi gli elementi che caratterizzano il nuovo Mills 73 Maxi Dolphin che sta prendendo vita nel cantiere italiano Maxi Dolphin di Erbusco (Brescia):  una nuova prestigiosa barca a vela cruiser/racer che porta la firma del celebre designer irlandese Mark Mills e vede, quale partner per di assoluto valore per il design degli interni, lo studio Nauta Design.

Caratteristiche Tecniche
Lunghezza fuori tutto 22.86 mt
Lunghezza al Galleggiamento 22.00 mt
Larghezza Massima 6.10 mt
Dislocamento 26.00 ton
Daft con Lifting Keel 2.8/4.8 mt
Costruzione Carbonio – Core Cell – Epoxy sottovuoto con cottura in forno
Progetto Mills Design Ltd   Mark Mills
Progetto Interni Nauta Design
Progetto Impianti Maxi Dolphin 
Costruzione Maxi Dolphin


Leggera, veloce e facile da condurre 
Progettato per assicurare le più elevate performance in regata ma, al tempo stesso, per garantire la massima comodità in crociera, il Mills 73 Maxi Dolphin interpreta efficacemente le aspettative del suo armatore, che si è affidato a un project manager di grande esperienza e sensibilità per ottenere una barca a vela in grado di essere semplice da condurre, prestante e veloce in navigazione, confortevole e accogliente per vivere il mare con la propria famiglia.
“Abbiamo sviluppato il progetto in collaborazione con il Project Manager e Armatore – spiega Mark Mills – che credono in un design all’insegna della semplicità e della leggerezza. Questa visione, fondamentale per ottenere le prestazioni richieste, ci ha portato a progettare un piano di coperta estremamente elegante, quasi a pelo d’acqua, assolutamente pulito e libero, con i rimandi di tutte le manovre che corrono sottocoperta fino ai winches collocati a prua di fronte ai timoni” afferma Mark Mills.
Realizzato in carbonio, il Mills 73 Maxi Dolphin avrà una chiglia retrattile: “In questo modo potrà sfruttare al massimo le prestazioni di velocità che potrà assicurarle la randa square-top” continua Mills.

Spazi generosi per il massimo confort
Quanto all’interior design del nuovo Mills 73' costruito da Maxi Dolphin, Nauta Design si è ispirata a uno stile classico con elementi marini rivisitati in chiave moderna, in cui la leggerezza e la pulizia sono il leitmotiv delle geometrie e del decor. Paratie, murate e mobilio sono decorati in stile "lambris": la parte inferiore è in rovere con effetto "graffiato”, che trasmette una sensazione di calda accoglienza, mentre la parte superiore è realizzata in pannelli bianchi che esaltano la pulizia del design. 
Il layout prevede spazi generosi per tutte le aree. L'ampio salone, cui si accede dalla comoda scala d'ingresso molto larga e poco inclinata, prevede una zona dining con tavolo da 6/8 persone e un grande divano lounge che può comodamente ospitare quattro persone sdraiate. 
Immediatamente a prua si accede alla zona notte, che prevede fino a 7 posti letto in 3 confortevoli cabine, tutte dotate di servizi propri con cabina doccia separata. 
La zona più a prua è occupata dalla suite armatoriale, che accoglie un ampio letto matrimoniale ed è collegata a uno spazioso bagno, con doppio lavabo e cabina doccia separata.
La cabina ospiti a sinistra ha due letti separati che possono unirsi in un unico letto matrimoniale a murata, e il pullman addizionale consente di avere tre posti letto. Infine a poppa, a dritta della sala macchine, è prevista la terza cabina guest con letto matrimoniale e bagno riservato.
A poppa del salone, sulla sinistra, trova posto la cucina aperta al salone per una migliore qualità del servizio a bordo e con il quale condivide lo stesso stile. Attraverso la cucina si raggiunge la cabina per l'equipaggio, con letti sovrapposti. Il Mills 73 è anche provvisto di un comodo e funzionale garage per un tender di 3,27 mt.


27/07/2017 10:08:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

L'estate di Lignano tra buon vino, cibo e navigazione

Navigazione verso Marano e Aquileia con degustazioni dei prodotti della Strada del Vino e dei Sapori FVG

Caorle: venerdì 10 luglio parte "La Duecento"

La prima regata offshore italiana in periodo Covid sarà La Duecento, organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita lungo la rotta Caorle-Grado-Sansego e ritorno dal 10 al 12 luglio 2020

Il Governo "affonda" i porti turistici

Assomarinas: è inaccettabile, ancora una volta nel Decreto Rilancio il Governo ignora i problemi dei porti turistici

Vendée Arctique: nella piatta lotta tra Beyou e Dalin

Qualche problema per Giancarlo Pedote che si difende e festeggio in solitario i suoi 9 anni di matrimonio con Stefania

"100 Vele Rendez Vous", oltre 200 barche al primo evento post lockdown

In acqua anche medici e infermieri che sono stati in prima linea negli ospedali romani per combattere il virus COVID-19

Beda di Timifey Sukhotin vince la Coppa Europa Smeralda 888

Si è conclusa oggi la Coppa Europa Smeralda 888, prima regata della stagione sportiva dello Yacht Club Costa Smeralda

Melges 20 King Of The Lake Cup, Siderval è il vincitore della prima regata italiana

La vela agonistica italiana è ufficialmente ripartita e lo ha fatto grazie alla flotta Melges 20 che, riunitasi nel weekend appena concluso a Malcesine, ha completato le prima serie di regate del 2020

Liguria: operatori in fuga dai porti

Merlo, Federlogistica-Conftrasporto: “Fino a fine emergenza pedaggi autostradali alle AdSP per mantenere competitività"

Melges 32 World League: la prima giornata del 2020 è un gioco di equilibri

Secondo weekend italiano di regate e stavolta i protagonisti sono gli equipaggi della Classe Melges 32 che, da ieri fino a sabato, sono impegnati nella prima frazione delle Melges World League 2020 a Malcesine.

L'ottusità della burocrazia blocca la vela sul lago di Bracciano

Iniziativa della Federvela del Lazio per sbloccare la situazione delle regate a Bracciano: il presidente FIV IV Zona Giuseppe D'Amico scrive a Zingaretti. Il caso di una norma del 2014 interpretata male che blocca le regate

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci