martedí, 17 ottobre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

press    campionati invernali    volvo ocean race    regate    porti    vele storiche    altura    j24    classi olimpiche    nautica    minitransat    guardia di finanza    gc32    windsurf    soling   

OSTAR

Michele Zambelli a bordo di Illumia 12 partito per l'Inghilterra

michele zambelli bordo di illumia 12 partito per inghilterra
redazione

Michele Zambelli ha terminato i lavori di preparazione della sua barca Illumia 12 e questa mattina ha lasciato il porto di Cagliari per il trasferimento che lo porterà in Inghilterra. 
Lo skipper forlivese infatti ha terminato la seconda parte del progetto di ottimizzazione del Class 950 con il quale è iscritto alla regata oceanica Ostar che da Plymouth arriverà a Newport in America seguendo le rotte più a Nord. 
Per tutto l’inverno Zambelli ha fatto la spola tra Forlì e Cagliari alternando allenamenti e cantiere per preparare Illumia 12 al trasferimento verso il porto inglese, che gli varrà anche come percorso di qualifica nel tratto fino la Spagna, e per adeguare la barca alle norme ISAF richieste per questa tipologia di regata.  
“E’ un mondo nuovo per me” dichiara Zambelli, “le regate con i tempi compensati vanno preparate in modo diverso da come avveniva sui Mini 6.50. Per questo ho avuto il piacere di collaborare con il progettista Matteo Polli ed Enave, che mi hanno aiutato ad ottimizzare la barca e a capire meglio le regole e i meccanismi delle regate come la Ostar.”
Zambelli infatti dopo il suo percorso nella Classe Mini 6.50 ha deciso di crescere cambiando categoria, entrando così nel circuito dei Class 9.50 con il Tenace, oggi Illumia 12 grazie allo sponsor che lo segue dal 2015, imbarcazione autocostruita da Alessandro Bruno su progetto di Sam Manuard. 
“Illumia 12 oggi è pronta per l’Oceano” continua Zambelli, “dopo Alessandro la barca ha sempre navigato per brevi periodi, quindi ho dovuto lavorare molto per prepararla all’Atlantico e renderla confortevole per una navigazione difficile come la Ostar e grazie alla collaborazione con i miei partener tecnici come Garmin, Quantum, Solbian, Bamar, Eberspaecher, Arimar, C.A.I.M. ed Eclectic Energy siamo arrivati all’assetto oceanico.”
Un lungo lavoro, iniziato nel 2016 con la campagna di regate in mediterraneo (La Cinquecento X Due prima e la Middle Sea Race poi) e concluso con la permanenza nel porto di Cagliari, ha permesso a Michele di completare quel complesso percorso di “conoscenza” che ogni skipper deve compiere per entrare in sintonia con la propria barca. 
“Mi sento pronto”, conclude Michele, “quindi con Illumia 12 dico Arrivederci Italia, Plymouth we are coming.” 

Credits foto Marcello Di Francesco


09/03/2017 21:05:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Fincantieri consegna gli ultimi due OPV alla Guardia Costiera Del Bangladesh

“Urania” e “Danaide” dismesse dalla Marina Militare sono state convertite

Mini Transat: Lipinski il migliore. Buona la prova di Beccaria ed "intrigante" la velocità di Fornaro

Vincono Ian Lipinski tra i Proto e Valentin Gautier tra i Serie. Beccaria 6° nei Serie e Fornaro 16° nei Proto per una scelta tattica eccentrica ma con un'ottima velocità media

Iniziativa di BCsicilia per ricordare i naufraghi della Loreto

La nave degli schiavi affondata a Isola delle Femmine

Germania sul podio con Ungheria e Italia

Gli azzurri di ITA 212 Puthod-Benedetti-Kostner del Circolo Vela Bellano, i quali nonostante avessero iniziato alla grande con due primi posti nelle prime due regate di venerdì, alla fine hanno ceduto agli avversari

Sul Garda la 65° Regata dell'Odio tra Salò e Gargnano

Star Fighter-Docktrime” e l’ufetto “Escopazzo” i primi sul Garda nel 65° Trofeo dell’Odio-3 Campanili

A Serenity e Strale la Coppa A.I.V.E. dell’Adriatico 2017

Entrambe le imbarcazioni hanno bissato il successo già ottenuto nel 2016

Conftrasporto, porti: bene la riforma ma troppa burocrazia

Secondo il presidente di Conftrasporto Uggè, in Italia, nonostante le possibilità operative offerte dal nuova legge, "c'è ancora troppa burocrazia e tutto ciò sta producendo un rallentamento complessivo nel traffico merci"

Spirit of Portopiccolo e Ca' Sagredo Hotel conquistano la Venice Hospitality Challenge 2017

Spirit of Portopiccolo continua infatti a conservare e incrementare la propria imbattibilità inanellando il terzo successo consecutivo dopo le vittorie al Trofeo Bernetti e alla Barcolana

Spagna pigliatutto al The Nations Trophy

Bene l'Italia al secondo posto nella classifica per nazioni e sul podio di tutti e tre i campionati

La Germania allunga il passo nella classifica per nazioni del The Nations Trophy

La Spagna continua a guidare la classifica del The Nations Trophy, a un solo giorno dal termine dell'evento.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci