domenica, 27 novembre 2022

REGATE

Mariska e Tuiga a Trieste: sfida tra leggende allo YC Adriaco

mariska tuiga trieste sfida tra leggende allo yc adriaco
redazione

Trieste e lo Yacht Club Adriaco sono pronte ad accogliere e celebrare due  vere leggende della storia dello yachting mondiale per una sfida unica nell’ambito della prima edizione del Trofeo Adriaco Invitational.
 
Mariska (data di nascita 1908) e Tuiga (1909) saranno le uniche grandi e attese protagoniste del prossimo fine settimana di regate dal 9 al 10 luglio quando, nel Golfo di Trieste, incroceranno le loro prue.
Mariska e Tuiga rappresentano due degli ultimi quattro esemplari di 15 metri S.I. (Stazza Internazionale) ancora naviganti al mondo e rappresentanti di una classe che fu la massima espressione della vela da regata all’epoca e per oltre un ventennio.
Tuiga (che è già giunta sulla banchine della Yacht Club Adriaco) e Mariska navigheranno sabato 9 luglio nel Golfo di Trieste per una sessione di allenamento sul campo di regata che, domenica 10 luglio, ospiterà la sfida per il Trofeo dell’Adriaco Invitational.
 
Piero Fornasaro de Manzini, Presidente Yacht Club Adriaco – "La presenza di Mariska e Tuiga allo Yacht Club Adriaco costituisce, per quello che queste imbarcazioni rappresentano e per i valori che portano con sé, un evento straordinario che va oltre lo Sport e la Vela.
Per il nostro Club si tratta di un appuntamento importante che si inserisce in un percorso di crescita ed evoluzione costante. L'Adriaco deve e intende continuare ad essere custode della tradizione, ma vuole fermamente guardare al futuro, garantendo un'organizzazione che sia in grado di offrire sempre il meglio ai soci e agli ospiti, curando le proprie prestigiose manifestazioni sportive, implementando il suo alto standard agonistico, gli eventi che organizza, la sua scuola vela e le molteplici ulteriori attività in cui è impegnata e presente.
Mariska e Tuiga a Trieste, testimoniano un riconoscimento alla Città - che amiamo - non meno che al prestigio ed alla storia ultracentenaria del nostro Club. Ne siamo fieri."
 
La storia e i valori di Mariska e Tuiga vengono tratteggiati cosi da Gugleimo Danelon, socio Yacht Club Adriaco e uno dei massimi cultori di barche d’epoca in Italia: “Mariska e Tuiga appartengono alla classe 15 metri S.I., che è stata la più importante del primo ventennio del Novecento. Gli armatori erano teste coronate e ricchissimi imprenditori e furono varati solo venti esemplari tra il 1907 e il 1917. Di questi oggi ne rimangono quattro: Mariska, la più antica, varata nel 1908; Hispania, già di Alfonso XIII; Tuiga, del 1909, ora ammiraglia dello Yacht Club de Monaco; e The Lady Anne, la più giovane del gruppo, datata 1912.
Gli scafi che avremo occasione di ammirare sono usciti dalla penna di uno dei più noti progettisti dell’epoca l’architetto William Fife III, celebre anche per i due velieri di nome Shamrock commissionatigli da Sir Thomas Lipton, il magnate del te, per partecipare all’America’s Cup».
 
Il primo Trofeo Adriaco Invitational organizzato dallo Yacht Club Adriaco vede, insieme al Tuiga, anche la gradita presenza all’evento del Consolato Onorario del Principato di Monaco in Triveneto rappresentato da Anna Licia Balzan che cosi commenta: “Sono felice perché dopo essere venuto per la prima volta nella sua storia nella Serenissima  e aver vinto la classifica overall nell'ambito del IX Trofeo Principato di Monaco Le Vele d'Epoca in Laguna, il Tuiga si è ora trasferito nella città di Trieste dove disputerà il primo Trofeo Adriaco Invitational con l’altrettanto splendida Mariska. Come Console Onorario del Principato di Monaco per il Triveneto ritengo sia un grande privilegio poter ammirare il Tuiga insieme al Mariska presenti in due città -  a Venezia e a Trieste allo Yacht Club Adriaco -  accomunate dal mare e dalla vela e dove questo sport assume un ruolo di primissimo piano”.

 


07/07/2022 17:37:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Traiano: Guardamago scopre le sue carte

L'Italia Yachts 11.98 di Massimo Romeo Piparo si rivela l'antagonista principale di Tevere Remo Mon Ile e passa a condurre in ORC. Soul Seeker e Sir Biss mantengono il primato in Crociera e Coastal

Roma: Genova The Grand Finale presentato al ministro Abodi

Alla presentazione presso il Salone d’Onore del Coni hanno partecipato le più importanti autorità istituzionali e sportive

Europeo ILCA, Hyères: giornata lunga con tre prove per donne e uomini

Ieri si sono disputate tutte le prove in programma (tre) che stanno dando una forma abbastanza delineata alle classifiche. Oggii in programma tre prove per le donne e due per gli uomini.

Buona la seconda al Campionato Autunnale della Laguna di Lignano Sabbiadoro

Dopo l'annullamento del primo appuntamento del 33° Campionato Autunnale della Laguna per condizioni meteo-marine avverse, la seconda domenica in programma non ha deluso le aspettative

Ambrogio Beccaria ci racconta la sua Route du Rhum

Impresa straordinaria di Beccaria che al suo esordio alla Route du Rhum e alla sua prima regata su “Alla Grande – Pirelli” ha conquistato il 2° posto in Class40 attraversando l’Atlantico in 14 giorni 7 ore 23 minuti

Hyères, Europeo ILCA 6/7: Chiavarini sesto e Benini Floriani quindicesima

ILCA 6 e ILCA 7 salutano la rassegna continentale transalpina con tanti spunti positivi e un appuntamento in territorio italiano per la prossima stagione dove il campionato si disputerà ad Andora

Come liberare in sicurezza una tartaruga

Animali marini catturati nella rete: da oggi esiste un protocollo operativo su come trattarli per liberarli limitando i danni

Protagonist 7.50: classifica tutta aperta all'Autunno Inverno Salodiano

La classifica generale vede al comando General Lee Ita 53 seguito ad un solo punto di distacco da Avec Plaisir Ita 19. Chiude in terza posizione Whisper Ita 50

Route du Rhum: penalizzato Roland Jourdain, la vittoria nella categoria Rhum Multi va a Loïc Escoffier

Nella barca di Jourdain la piombatura è risultata rotta ai controlli post regata e la conseguente penalità di 90' ha regalato la vittoria a Loïc Escoffier

Ma che bel Giro d'Italia hanno fatto Cecilia Zorzi e Aina Bauza!

Unico team completamente femminile in regata, Cecilia e Aina hanno lasciato il passo solo al mostro sacro Pietro D'Alì, che di Giri d'Italia ne ha macinati parecchi ai suoi tempi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci