mercoledí, 27 maggio 2020

MOSTRE

Genova: al Galata la mostra di Anna Maria Guglielmino "Tracce di Mare"

genova al galata la mostra di anna maria guglielmino quot tracce di mare quot
redazione

L'uomo non compare mai e nemmeno il mare. Ma è ben visibile la loro presenza, la traccia che l'uno e l'altro hanno lasciato sugli oggetti maneggiati, bagnati, salati e corrosi. Sono trentaquattro fotografie che l'autrice, Anna Maria Guglielmino, definisce "ritratti di cose" raccolte nella mostra "Tracce di mare" che si apre al Galata Museo del Mare di Genova giovedì 10 settembre e si potrà visitare fino al 10 ottobre. Gli oggetti ritratti sono bitte, gomene, reti, cavi impiombati, cime consumate dallo sfregamento e sbiadite dal sole, cerate dai colori sgargianti. La mostra è realizzata dal Mu.MA - Istituzione Musei del Mare e della Navigazione in collaborazione con la Fondazione Mario Novaro e con la partecipazione di Cooperativa Solidarietà e Lavoro, Associazione Promotori Musei del Mare e della Navigazione, Costa Crociere. Tra gli eventi collaterali due appuntamenti dedicati alla persona da cui Anna Maria Guglielmino afferma di avere appreso a guardare: suo padre Carlo Otto Guglielmino (1901-1962), giornalista, scrittore e poeta. Mercoledì 23 settembre 2015, alle ore 17,30, l'Auditorium del Galata Museo del Mare ospita la presentazione dei volumi Vento di Genova e La grande avventura di Carlo Otto Guglielmino; Giovedì 1 ottobre, alle ore 17,30, nella Saletta dell'Arte del Galata Museo del Mare sono in programma un reading e una performance della Compagnia Filò, ispirati a Vento di Genova.


09/09/2015 06:41:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Regione Sardegna: la nautica contro il Passaporto Sanitario

Gli operatori del comparto nautico e i charter denunciano un forte calo delle prenotazioni per l'incertezza normativa causata degli annunci del presidente Solinas sul Passaporto Sanitario

Marina Cala de’ Medici ottiene per la 10ª volta il prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu Approdi

Il vessillo spetta alle località turistiche balneari che rispettano determinati criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio

Velista dell’Anno FIV 2019: premiazione online giovedì 28 maggio 2020 dalle 18.15

Superata la prima fase dura della pandemia, l’organizzazione dell’evento ha deciso di rompere gli indugi e ufficializzare i vincitori del Velista dell’Anno FIV 2019

Mitek da Ravenna lancia i fuoribordo elettrici dai 2 ai 3 mila euro

La via romagnola alla nautica sostenibile. Protagonista Alfonso Peduto e il suo socio Giovanni Parise che in questi giorni lanciano i loro motori a partire da poco più di 2000 euro

1000 Vele per Garibaldi: un arrivederci al 2021

Rinuncia forzata all'edizione 2020 della 1000 Vele per Garibaldi, regata legata alle manifestazioni del Comune di La Maddalena dedicate all'eroe dei due Mondi

La FIV lancia il suo progetto di scuola vela "Ritrova la bussola"

La Federazione Italiana Vela presenta il progetto sulla stagione delle Scuole Vela FIV 2020. Oltre 750 Circoli Velici in tutta Italia si preparano: "La cosa giusta da fare questa estate!"

Canarie: ulteriori sperimentazioni OMT per turismo sicuro

Mentre in Italia regna l'incertezza sulle procedure soprattutto in Sardegna, le Canarie già collaborano con l'OMT come laboratorio globale per il turismo sicuro e convalideranno i propri protocolli di sicurezza sanitaria estesi a tutti i servizi turistici

Navigazione e turismo nautico necessitano di frontiere aperte

Confindustria nautica ha incontrato in una videoconferenza organizzata da Ebi (european boating industry), l'ambasciatore permanente aggiunto d'italia presso l'ue a bruxelles

Entrano in ASSONAT le Marine di Capitana, Perd'e Sali e Portoscuso

Importante ingresso in Assonat-Confcommercio – Associazione Nazionale Approdi e Porti Turistici di Saromar Gestioni, un network che comprende i Marina del Sud Sardegna di Capitana, Perd’e Sali e Portoscuso

Da oggi hanno riaperto al pubblico le Gallerie dell'Accademia di Venezia

Da oggi, martedì 26 maggio, le Gallerie dell'Accademia di Venezia, tra i primi musei italiani a riprendere l’attività dopo oltre due mesi di chiusura, hanno riaperto le porte al pubblico

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci