sabato, 24 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    reale yacht club canottieri savoia    ucina    perini    press    volvo ocean race    soldini    saetec    altura    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    pesca    marevivo   

FIAMME GIALLE

Fiamme Gialle: 40 atleti alle Olimpiadi e 4 alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro


All'indomani della ufficializzazione della Squadra Olimpica Italiana per i Giochi brasiliani, le Fiamme Gialle non possono che esprimere profonda soddisfazione per essere riuscite ancora una volta a contribuire in modo assolutamente significativo alla formazione della spedizione azzurra.
Sono infatti ben 40 gli atleti della Guardia di Finanza convocati in nove diverse discipline (atletica 12, canoa 3, canottaggio 5, judo 2, nuoto 4, scherma 4, tiro a segno 2, tuffi 2 e vela 6) che rappresentano il 13,5% di tutto il Team Olimpico Italiano.
Ad essi si affiancano i quattro atleti convocati per le Paralimpiadi, tra cui spicca il nome di Marina Caironi , oro a Londra 2012, plurititolata e detentrice di tutti i record mondiali della sua categoria, scelta come portabandiera della squadra Paralimpica italiana.
Tali convocazioni premiano le qualità e la totale dedizione dei nostri atleti, ma anche tutto il lavoro di supporto svolto da tecnici, fisioterapisti e dirigenti delle Federazioni nazionali e della Guardia di Finanza.
Ma in questo momento di legittimo orgoglio, non possono essere dimenticati tutti quelli che, nonostante gli sforzi profusi, a Rio non ci saranno.
Il primo pensiero è per Gianmarco Tamberi.
Era forse l'atleta italiano più atteso, in patria e all'estero, per le sue straordinarie capacità tecniche e di trascinatore, istrione dalla trasbordante, ricca umanità. E' da poche ore uscito dalla sala operatoria del Dott. Benazzo, con esito fortunatamente positivo sulla ricostruzione del tendine della caviglia di stacco. Con lui abbiamo avuto tutti un'ulteriore, drammatica lezione di come lo sport e la vita possono essere crudeli. A “Gimbo” vogliamo dire che, dopo il rispetto del dolore e della disperazione per un sogno spezzato in pochi attimi, quando sarà pronto per iniziare il suo percorso di risalita, le Fiamme Gialle gli saranno, come sempre, vicine.
Un pensiero anche per tutti quegli atleti che, magari a volte per pochi centimetri o centesimi, non sono riusciti a strappare il pass per Rio. Per loro, il riconoscimento di aver dato tutto quello che avevano, ricordando quanto sia difficile per livello tecnico, concorrenza, concomitanza di eventi e circostanze, riuscire ad arrivare a calcare il palcoscenico Olimpico.


19/07/2016 18:41:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La X-Yachts Med Cup 2018

L'evento che coniugherà un week end di regate a momenti di socializzazione tra armatori, si svolgerà nel golfo del Tigullio, a Chiavari nei giorni 18-20 Maggio

Wine: Prosecco e Chianti star sul web

Kristina Isso a Londra con la sua Prosecco House e Sting in Toscana hanno catalizzato l'attenzione sul web in questa settimana. Cordoglio per la morte di Bruno Giacosa, storico produttore di Barolo e Barbaresco. Due vini foggiani premiati in Giappone

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

De Magistris: “Nauticsud, bilancio positivo per l’economia del mare”

63mila presenze e trend positivo di vendite, il resoconto del 45° salone nautico di Napoli. Nauticsud Award 2018 per le aziende: Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design

Gommoni a gas e con tecnologia Foil il progetto di Coastal Boat e Newtak

Le due importanti innovazioni emerse, che potrebbero rivoluzionare il settore della nautica, sono HEB (Hybrid Ecological Boat) e FRB (Foil Rubber Boat).

La lunga stagione velica dei "Protagonist" sul Lago di Garda

Un calendario agonistico ricco e variegato dunque, con molte conferme e importanti novità. Alle tradizionali regate suddivise tra i circuiti Sailing Series, Long Distance e Campionato Nazionale, si aggiunge il Trofeo Protagonist nella sua prima edizione

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Volvo Ocean Race: donne al comando

La skipper britannica Dee Caffari e il suo giovane team (tra cui c'è Francesca Clapcich) si stanno preparando a guidare la flotta nella zona della seconda barriera corallina più grande del pianeta

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci