giovedí, 6 ottobre 2022


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    barcolana    meteor    alinghi    america's cup    campionati invernali    j24    rs21    optimist    platu25    vele d'epoca    kite    sport    techno293    iqfoil   

420

Dai circoli - Arianna Fubiani e Adele Ferrarini (Scuola Vela Mankin) vincono la classifica silver del Campionato Mondiale 420 in Ungheria.

La trasferta ungherese delle giovani veliste viareggine Arianna Fubiani e Adele Ferrarini, impegnate per una decina di giorni ad Alsóörs sul lago Balaton nel World Championships 420 organizzato dal Balatoni Yacht Club, si è appena conclusa con la brillante vittoria nella classifica Silver.
Al loro esordio ad un Campionato del Mondo 420 e seguite come sempre con professionalità e passione dal coach Massimo Bertolani, Arianna Fubiani e Adele Ferrarini hanno regatato con il numero velico Ita 56643 e il logo Farmaè sullo spy, supportate anche da Verde Ambiente, NKVB project, GDS Impianti, Al Mercato Immobiliare e ACSI Viareggio.
Purtroppo le condizioni meteo trovate nel corso del Mondiale non sono state quelle più congeniali ad Adele e Arianna che, entrambe sedicenni, costituiscono uno degli equipaggi di punta Under 17 della Squadra Agonistica 420 della Scuola Vela Valentin Mankin, la Scuola nata nel 2016 dalla sinergia fra Club Nautico Versilia, Circolo Velico Torre del Lago Puccini e Società Velica Viareggina per promuovere lo sport velico fra i giovanissimi insegnando loro non solo ad andare in barca ma anche ad amare e rispettare il mare, il lago e il territorio.
Nelle sei giornate di gara, i settantadue equipaggi Under 17 in rappresentanza di quindici Nazioni, hanno potuto portare a termine solo otto delle dodici regate in programma, sempre con vento debole in diminuzione: solo l’ultimo giorno, il vento ha toccato finalmente i 12 nodi permettendo ad Arianna e Adele di chiudere in bellezza il Mondiale con un 3° e un 7° di giornata. Peccato per l’inesistente bdf preso nella seconda prova della seconda giornata che ha sicuramente influito negativamente non solo nella classifica generale ma anche sull’umore delle due veliste azzurre (11,23,20,bdf, 18,16,3,7 i parziali totalizzati).
“Sono stati otto giorni di regate molto intensi per via delle condizioni del vento trovate.- ha commentato al rientro a Viareggio la timoniera Arianna Fubiani -La maggior parte delle prove, infatti, è stata annullata per assenza del vento. Sono state quindi condizioni molto difficili per noi che, invece, siamo abituate ad allenarci nel nostro lago dove c’è quasi sempre un bel vento! La tensione, inoltre, era tanta ed era difficile restare concentrate anche perché abbiamo trascorso interi pomeriggi a terra, aspettando, invano, che l’aria arrivasse. Inoltre, in una di queste regate con poco vento, siamo state penalizzate da un bdf “fantasma” che ancora non riusciamo a spiegarci… ma questo non ci ha abbattute perché siamo tornate in Italia con l'onore di essere riuscite a tenere alto il nostro Circolo, la Scuola Vela Mankin e sopratutto l’Italia. Infatti, abbiamo conquistato il primo posto nella Silver: un onore immenso per noi visto che è il nostro primo Campionato Mondiale assoluto.”
Il prossimo appuntamento per Arianna Fubiani e Adele Ferrarini e per il resto della Squadra Agonistica 420 della Scuola Vela Mankin è nelle acque di casa dove dal 6 al 10 settembre si svolgeranno i Campionati Italiani Giovanili in doppio, evento al quale parteciperanno gli equipaggi delle Classi 420, RS Feva, 29er, Hobie Cat 16, Dragoon e Nacra 15: circa 800 velisti dai 13 ai 17 anni provenienti da tutta Italia.
La cerimonia di apertura è prevista martedì 6 settembre, alle ore 19, in Belvedere delle Maschere, lungo la passeggiata a mare davanti a Piazza Mazzini.


17/08/2022 16:04:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Al via la Barcolana di Trieste: 10 giorni di eventi a terra e in mare

La grande festa del mare di Trieste è stata presentata stamani, poco prima dell’alzabandiera che segna l’avvio ufficiale dell'evento

Iniziato sotto la pioggia il Memorial Ballanti-Saiani, ultima tappa di Coppa Italia Techno 293 e iQFoil

La sede dell'Adriatico Wind Club Ravenna, a Porto Corsini, è tornata a ricoprirsi di vele per l’edizione 2022 del Memorial Ballanti Saiani, evento valido come ultima tappa di Coppa Italia per i giovanissimi delle classi Techno 293 e iQFoil Youth e Junior

Barcolana inclusiva per tutti con i team Sea4All-Tiliaventum

All’edizione 2022, Tiliaventum sarà presente con Càpita, un daysailer performante e accessibile, su cui è possibile essere a bordo in autonomia con le proprie carrozzine ed avere un ruolo veramente attivo, da protagonisti anche durante la regata

RS21: a Puntalda assegnati i titoli tricolore e la RS21 Cup Yamamay

Si è regatato, con la regia della Lega Navale di San Teodoro, in condizioni di vento in crescendo: dopo le due prove del venerdì con vento medio è arrivato il maestrale toccando punte di 25/30 nodi

Anywave Safilens: ottimo debutto per il Frers 63 che vince il Trofeo Due Castelli e il Trofeo Bernetti

Un inizio di stagione frizzante per Anywave Safilens del Sistiana Sailing Team che è tornato a competere e vincere dopo un importante refitting

Fiart P54 incanta e stupisce

L’anteprima mondiale del nuovo 54 piedi al Salone Nautico di Genova

Arca SGR inizia sabato dal Warm Up al Trofeo Bernetti

Al termine della la presentazione al Salone di Genova del primo progetto al mondo di certificazione ESG del Maxi 100 Arca SGR, il Fast and Furio Sailing Team si appresta a dare il via alle proprie sfide adriatiche

America's Cup: i primi (veri) passi di Alinghi

Alinghi Red Bull Racing: il bilancio dopo i primi giorni di navigazione a Barcellona

1st RS Feva Autumn Meeting sul Garda Trentino: in testa i toscani Morandini-Scarpellini

Alla Fraglia Vela Riva iniziata venerdì una nuova manifestazione riservata ad una deriva giovanile FIV in doppio, la prima di una probabile lunga serie: l'Autumn Meeting della classe RS Feva

La bonaccia ferma la prima prova della Barcolana Maxi Trofeo Portopiccolo

Se gli equipaggi di Barcolana per il Sociale hanno portato a compimento il proprio programma gli equipaggi impegnati nella prima prova della Barcolana Maxi Trofeo Portopiccolo sono invece rientrati a terra dopo l'annullamento della prova

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci