martedí, 26 gennaio 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

cultura    press    the ocean race europe    vendée globe    giancarlo pedote    cambusa    vendee globe    laser    america's cup    trofeo jules verne    porti    trasporto marittimo    fiv    guardia costiera    ambiente   

REGATE

Conerissimo: vince Interceptor di Luca Mosca

conerissimo vince interceptor di luca mosca
redazione

La vela nelle Marche è ufficialmente ripartita ieri da Ancona e dalla Riviera del Conero grazie alla 24esima edizione della "Conerissimo". La tanto attesa manifestazione velica, riservata a barche da regata stazzate ORC e IRC e da crociera, articolata su un suggestivo percorso a vertici fissi di 18 miglia fra le bellezze del Conero, con partenza al Passetto, boa a Numana e ritorno, ha ricevuto giovedì scorso l'autorizzazione ufficiale a procedere da parte della Guardia Costiera, dopo un lungo lavoro di applicazione del “Protocollo federale di regolamentazione delle misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del Covid-19 nelle società e associazioni sportive affiliate”, che ha coinvolto il club organizzatore, l'Assonautica Ancona, la Guardia Costiera, la Capitaneria di Porto di Ancona e FIV Marche.

 

I line honours, per essere transitato per primo in tempo reale sul traguardo del Passetto, sono andati all'equipaggio di INTERCEPTOR (1° assoluto overall) mod. Farr 40 di Mosca Luca ASD Challenger, che ha preceduto il resto della flotta, formata da 47 iscritti di cui 7 in classe ORC e 40 in classe stazza Libera FIV.

Hanno tagliato il traguardo n. 37 barche. Questi i vincitori di categoria:

classe ORC

1° classificato TRENT@63 mod. Farr 30 di Percetti Gabriele C.N.Pesaro

 

classe Libera FIV

SPI-A 1° classificato KEY-GO mod. V34 di D’Ettorre Pacifico e Serafini Marco del C.V. Portocivitanova

SPI-B 1° classificato WILD DOG mod. X35 di Ciarmatori Claudio della LNI Ancona

SPI-C 1° classificato RAJETA mod. First 31.7 di Aristei Nedo dell’Assonautica di Ancona

 

VB-A 1° classificato BELLATRIX mod. G.S. 46.3 di Mercurio Claudio dell’Assonautica di Ancona

VB-B 1° classificato ALAMAR mod. Z34 di Gentili Leonardo dell’Assonautica di Ancona

VB-C 1° classificato JOLA’ mod.Oceanis 323 di Cavazzoni Gabriele della Sef Stamura

 

Viste le difficoltà lasciate dall'epidemia al mondo dello sport, quest’anno FIV Marche ha mostrato più che mai sostegno al Comitato Organizzatore, inserendo la regata nel calendario zonale delle manifestazioni di altura e supportando i promotori nei vari passaggi organizzativi.

 

Sono stati giorni di grande fermento e sforzi organizzativi per l'Assonautica Ancona, club velico con il più alto numero di tesserati del capoluogo che negli ultimi 24 anni ha legato la propria crescita a questa regata, una delle più inclusive della vela locale: "la Conerissimo è un evento sempre gradito al movimento velico marchigiano - sottolinea il presidente del Comitato X Zona FIV Marche, Vincenzo Graciotti, che ha regatato  a bordo di una barca portacolori del circolo di casa - Il format della manifestazione ha saputo nel tempo legare la vela al territorio, promuovendo lo sport, la cultura del mare e le bellezze naturali e paesaggistiche della nostra splendida Riviera del Conero"

 

"Malgrado il poco tempo a nostra disposizione per promuovere questa edizione, abbiamo ottenuto una buona risposta soprattutto dalla marineria dorica - dichiara Raffaele Velardocchia, presidente della ASD dell’Assonautica Ancona - Molti equipaggi professionisti non hanno ancora ripreso ufficialmente la loro attività e la Conerissimo è stata l'occasione per allenarsi in vista dei prossimi impegni agonistici. I tanti appassionati che ogni anno ci onorano della loro partecipazione anche in questo particolare momento sono stati vicini alla Conerissimo, dimostrando fiducia e apprezzamento per il rigore e l'attenzione a tutti gli aspetti organizzativi che riguardano la sicurezza della regata".

 

Il meteo ha premiato l'impegno dei promotori e dei velisti coinvolti, regalando una giornata ideale, con sole e Maestrale sui 10-15 nodi e onda poco formata con un colpo d'occhio unico per il pubblico che ha tifato dal Passetto e dalle varie spiagge della Riviera.


06/07/2020 08:43:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

America's Cup: Ineos vince ma Luna Rossa ci ha provato

E’ stata una regata davvero spettacolare: la leadership è cambiata ben nove volte: un match race a 40 nodi con incroci ravvicinati, ingaggi, proteste. Tutto quello che si chiede a barche ed equipaggi dell’America’s Cup

Vendée Globe: la roulette russa dell'Aliseo

Con l'evoluzione dell'anticiclone, sembra sempre più evidente che non sarà così facile e veloce per i leader collegarsi al treno a bassa pressione proveniente da ovest, con l'obiettivo di raggiungere alle Azzorre il SW favorevole

America's Cup: nuovo programma per le eliminatorie della Prada Cup

Qualora INEOS TEAM UK dovesse vincere la regata di sabato, la prova di domenica sarà ridondante in quanto sarà già il primo classificato dei gironi eliminatori e accederà direttamente alla finale della PRADA Cup

America's Cup: in acqua con il terrore di una nuova scuffia

Nel caso una barca si ribalti durante una regata gli Umpires potranno fermare la prova subito dopo e il punto verrà assegnato all’avversario, senza aspettare che la barca riceva aiuti esterni

L'Europeo Laser Masters 2021 entra nel calendario del Circolo Vela Gargnano

In gara ci saranno gli Over 35 di tutto il Vecchio continente con un bel gruppo di ex velisti olimpici, con ancora tanta voglia di gareggiare con questo singolo, nella versione Radial anche categoria Femminile

Vendée Globe: un vincitore c'è già ed è Jean le Cam

Jean Le Cam e Damien Seguin sono i primi tra i no-foil ed entrambi autori di una corsa eccezionele - Video dei piccoli fan di Jean le Cam

Trofeo Jules Verne: timone rotto per Gitana 17 che fa rotta verso Cape Town

Non possiamo riparare un danno del genere in mare e non possiamo più usare il nostro timone. Lo abbiamo sollevato e ora stiamo navigando a babordo senza timone. Siamo al sicuro, ma non siamo in grado di andare veloce

Volando sull'acqua da Ventimiglia a Montecarlo

Varato Monaco One, il catamarano di Monaco Ports per lo shuttle service con Cala del Forte – Ventimiglia.

Vendée Globe: una poltrona per tre

Mancano solo cinque giorni, o meno di 2000 miglia, al termine della nona edizione del Vendée Globe e per i primi skipper il finale è ancora aperto

Come vincere il Vendée Globe nelle ultime 100 miglia

Secondo i calcoli al computer e le previsioni meteo, i primi skipper dovrebbero tagliare la linea mercoledì 27, in un arco temporale di poche ore. Allungata la linea di arrivo.... non si sa mai arrivassero insieme!

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci