domenica, 23 febbraio 2020

CNSM

Caorle: con un "Boscolo nel motore" Luna per te vince La Duecento

caorle con un quot boscolo nel motore quot luna per te vince la duecento
Roberto Imbastaro

Sabato 4 maggio è stata una giornata densa di arrivi a Caorle, per la 25^ edizione de La Duecento del Circolo Nautico Santa Margherita, ad iniziare dalle  11.52 quanto il Mini 650 Satanas di Cesare Bressan e Roberta Fazzana, ha tagliato per primo il “percorso MINI” sulla rotta Caorle-Grado-San Giovanni in Pelago-Caorle.  Poi il vincitore, quello vero, quello che può tagliare la linea del traguardo con un sorriso a 32 denti fregiandosi della Line Honours. Ha il viso di Andrea Boscolo, al timone di Luna per te, Millenium 40, vecchio 12 metri molto performante dei cantieri triestini Starmarine, che dice sempre la sua nelle regate dell’Alto Adriatico. Il traguardo è stato tagliato alle 12.40, giusto in tempo per una bella birra Paulaner prima di pranzo. Con un meteo complicato, un Andrea Boscolo in più a bordo ha sicuramente aiutato. “Una situazione meteorologica decisamente unica ed avvincente -  ha commentato il meteorologo e skipper Andrea Boscolo - quella che ha caratterizzato la 25^ edizione de La Duecento, con avversari che non hanno certamente regalato nulla fin dall’inizio e che hanno dimostrato sempre grande competitività. Ringrazio tutto il mio equipaggio che non si è mai risparmiato e al quale dedico questa vittoria del Trofeo Paulaner Line Honour XTutti. La Duecento è in assoluto una della regate più entusiasmanti e ricche di colpe di scena che il Mediterraneo può ospitare.”

A breve distanza, dopo solo 10 minuti, è arrivato il First 40 Rebel di Manuel Costantin e alle 12.57 il Class40 Croazia Full of Life Ola di Ivica Kostelic/Darko Prizmic è la prima imbarcazione della categoria X2 a tagliare il traguardo aggiudicandosi Trofeo Paulaner Line Honour X2. Così il campione olimpico di sci croato Ivica Kostelic, ormai velista a tempo pieno, all’arrivo “La Duecento quest’anno è stata molto dura, ci sono state condizioni molto variabili e il tempo era invernale: pioveva, faceva molto freddo, sembrava una primavera inglese. La regata per noi è stata molto stimolante, Kika Green Challenge è stato un avversario duro da battere, abbiamo dato il massimo per tenere la testa della regata ed è stato entusiasmante far correre il nostro Class40, che si sente a suo agio in queste condizioni”. Il primo arrivo della classe Multiscafi è stato quello del catamarano Sayg I dell’austriaco Andreas Hofmaier che ha tagliato il traguardo alle 15.24.

Gli arrivi si sono succeduti per tutta la giornata di sabato 4 maggio, mentre alcune imbarcazioni attardate nella discesa hanno optato per il ritiro. 

Le condizioni meteo di questa impegnativa edizione, partita con venti di libeccio e cielo plumbeo, sono all’insegna dell’instabilità. Nella discesa lungo la costa istriana, come riferiscono i primi equipaggi che hanno tagliato il traguardo, la pioggia è stata una costante, specie nella zona tra Rovigno e il faro isola di Porer. Il vento è stato rafficato, con alcuni cali a macchie per una discesa che è stata una dura bolina, con temporali all’orizzonte lungo la costa e continui cambi di vele.

La risalita è stata caratterizzata da andature al lasco con un vento da sud-ovest che ha spinto le imbarcazioni verso il waypoint della boa Mambo 2 e quindi verso il traguardo di Caorle.

Per decretare i vincitori assoluti 2019 con i tempi compensati, bisognerà attendere l’arrivo di tutte le imbarcazioni ancora in regata nel gruppo di coda, entro il tempo limite delle 18.00 di domenica 5 maggio fissato dal bando.

 

 


04/05/2019 19:38:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La Carnival Race torna allo Yacht Club Sanremo

Dopo un anno, a Marina degli Aregai, torna la Carnival Race per le classi 420 e 470. Diventato ormai un appuntamento tradizionale, ha quest’anno raggiunto un numero di iscritti record, più di 170 equipaggi da 9 Nazioni

Caorle: aperte le iscrizioni alle regate offshore del CNSM

Sono aperte le iscrizioni alle regate offshore del CNSM che compongono il Trofeo Caorle X2 XTutti: La Ottanta (4-5 aprile), La Duecento (1-3 maggio), La Cinquecento Trofeo Pellegrini (31 maggio-6 giugno) e La Cinquanta (24-25 ottobre)

Riva di Traiano: un anticipo d'estate ferma l'Invernale

Giornata estiva perfetta per prendere il sole ma non per regatare. Il 1° marzo si ritorna in acqua

Il Velista dell’Anno FIV in programma il 24 marzo a Villa Miani - Roma

Il 24 marzo a Villa Miani – Roma, 5 finalisti d’eccezione si contenderanno il titolo di Velista dell’Anno FIV 2019. Saranno assegnati anche il premio per il miglior Timoniere - Armatore dell’anno e quello di Barca dell’Anno

Route du The: Joyon sta per battere il record di Soldini

Dopo 32 giorni di navigazione e dopo aver navigato per 16.000 miglia in acqua con una media di quasi 21 nodi, Joyon e il suo equipaggio sono pronti a battere di circa 4 giorni il record

Garda: Autunno-Inverno in rosa grazie a Lorenza Mariani

Un golfo salodiano in versione quasi primaverile, vento costante attorno ai 6-7 nodi, e la Autunno-Inverno della Canottieri Garda del presidente Marco Maroni, manda in scena tre belle regate

Rotta del The, Francis Joyon fa il record

IDEC ha battuto il record precedentemente detenuto da Giovanni Soldini (Maserati) di 4 giorni, 3 ore, 0 minuti e 26 secondi

Caribbean Multihull Challenge: per Soldini buona la terza

Maserati vince la terza prova della Caribbean Multihull Challenge con soli 26" di vantaggio su Argo

Caribbean Multihull Challenge: un 2° posto finale per Soldini e Maserati

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70 secondi nella classifica finale della Caribbean Multihull Challenge. Il Team italiano si prepara per la RORC Caribbean 600, con partenza il 24 febbraio

Garmin al Pescare Show di Vicenza

Garmin Italia presenta il format 4 chiacchiere con Garmin durante il Pescare Show 2020, il Salone internazionale della pesca sportiva e della nautica da diporto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci