martedí, 24 novembre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vendee globe    fincantieri    windsurf    ambiente    giancarlo pedote    solidarietà    manifestazioni    emirates team new zealand    j24    america's cup   

BENETTI

Benetti al Salone di Fort Lauderdale con il Delfino 95

benetti al salone di fort lauderdale con il delfino
redazione

Il più grande salone nautico al mondo, in programma a Fort Lauderdale dal 28 ottobre al 1° novembresarà l’occasione per gli amanti dell’eleganza e tradizione del Made in Italy che gli yacht Benetti rappresentano di vedere in acqua due delle imbarcazioni più iconiche della categoria Class, interamente realizzata in vetroresina, un Delfino 95 e un Mediterraneo 116. Entrambi gli yacht sono distribuiti da MarineMaxil più grande rivenditore di barche da diporto negli Stati Uniti e dealer esclusivo in Canada e USA per gli yacht Benetti della categoria Class. 

Delfino 95in esposizione l’ottava unità, è una barca dall’eleganza senza tempo e lo stile contemporaneo. Il design esterno caratterizzato da linee fluide e sinuose e ampie finestrature è realizzato dGiorgio M. Cassetta. Gli interni di grande abitabilità sono progettati dallInterior Style Department di Benetti. Con una lunghezza di 29 metri e una larghezza di 7 metri può ospitare 10 persone in 5 cabinel’armatoriale (larga quasi 7 metri) è sul Main Deck e le 4 cabine ospiti sono sul Lower Deck. Le cabine destinate ai 5 membri dell’equipaggio sono 3. Grazie all’innovativo posizionamento rialzato dell’intera zona di comando, è stato possibile concentrare tutta la zona servizi su un unico ponte, in modo da rendere più pratiche e agevoli le operazioni dell’equipaggio e da garantire maggiore privacy a ospiti e armatoreLa wheelhouse interna collega con una scalinata il Main Deck con gli spazi esterni di poppa dell’Upper Deck e regala al contempo una spettacolare vista durante la crociera eguagliata solo dalla seconda postazione di comando sul Sun Deck.  

La sesta unità di Mediterraneo 116 è uno yacht di 35,3 metri, con esterni firmati da Giorgio M. Cassetta e interni a cura dall’Interior Style Department di Benetti. Su 4 ponti accoglie 11 ospiti e 7 membri dell’equipaggio. Il Main Deck ha spazi molto generosi sia all’interno sia all’esterno e si caratterizza per un salone principale dalle larghe finestrature composto da zona living e area dining. Sullo stesso ponte, a centro nave, galley e day head precedono la cabina armatoriale a tutto baglio a prua. Sul Lower Deck ci sono le 4 cabine ospiti mentre quella del comandante si trova sull’Upper Deck adiacente la timoneria. Gli ambienti di questo ponte sono pensati per i momenti di maggior convivialità grazie alla presenza di una piscina e diversi prendisole negli spazi aperti di prua. Il Sun Deck è uno dei più ampi della categoria con oltre 80 mq di superficie. 

Il Delfino 95 sarà presso lo stand Benetti – Purple Zone Face Dock 12 – mentre il Mediterraneo 116 sarà a disposizione per visite a bordo solo su appuntamento e per un numero selezionato di clienti alla Marine Max Yacht Facility, a poca distanza dalla fiera. 

 

<!-- /* Font Definitions */ @font-face {font-family:"MS 明朝"; mso-font-alt:"MS 明朝"; mso-font-charset:78; mso-generic-font-family:auto; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:1 134676480 16 0 131072 0;} @font-face {font-family:Verdana; panose-1:2 11 6 4 3 5 4 4 2 4; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:auto; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:3 0 0 0 1 0;} @font-face {font-family:"Cambria Math"; panose-1:2 4 5 3 5 4 6 3 2 4; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:auto; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:3 0 0 0 1 0;} @font-face {font-family:Cambria; panose-1:2 4 5 3 5 4 6 3 2 4; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:auto; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:-536870145 1073743103 0 0 415 0;} /* Style Definitions */ p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal {mso-style-unhide:no; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; margin:0cm; margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:Cambria; mso-ascii-font-family:Cambria; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:"MS 明朝"; mso-fareast-theme-font:minor-fareast; mso-hansi-font-family:Cambria; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi;} p {mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-margin-top-alt:auto; margin-right:0cm; mso-margin-bottom-alt:auto; margin-left:0cm; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-font-family:"MS 明朝"; mso-fareast-theme-font:minor-fareast;} .MsoChpDefault {mso-style-type:export-only; mso-default-props:yes; font-family:Cambria; mso-ascii-font-family:Cambria; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:"MS 明朝"; mso-fareast-theme-font:minor-fareast; mso-hansi-font-family:Cambria; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi;}size:595.0pt 842.0pt; margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm; mso-header-margin:35.4pt; mso-footer-margin:35.4pt; mso-paper-source:0;} div.WordSection1 {page:WordSection1;}


23/10/2020 18:08:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vendée Globe: ancora non chiari i problemi di Hugo Boss; acqua a bordo (risolta) per Pedote

Hugo Boss procede lentamente e gli ingegneri sperano di poter riparare il danno in corsa. Per Pedote un'infiltrazione d'acqua dovuta ad una trappa del ballast

America's Cup: New Zealand presenta in nuovo AC75 "Te Rehutai"

Sarà lo scafo che scenderà in acqua per difendere l'America's Cup. Il nome scelto come sempre dall'Associazione per la cultura maori Ngāti Whātua Ōrākei

Vendée Globe: in serata Equatore per Pedote

Giancarlo sta finalmente navigando negli Alisei, dirigendosi ad alta velocità verso l'Equatore grazie ad una situazione metereologica molto particolare: una zona di convergenza intertropicale quasi inesistente

Ripartito! Per Jérémie Beyou un nuovo Vendée Globe tutto da scoprire

Alex Thomson è entrato nel Pot au Noir seguito da Thomas Ruyant che sta recuperando. Riparte Jérémie Beyou mentre Nico Troussel si avvia mestamente verso Capo Verde

Vendée Globe: Thomson si ferma per tentare la riparazione

Guai grandi e piccoli per tutta la flotta. Anche il leader, Thomas Ruyant è dovuto salire in testa d'albero

Vendée Globe: Thomas Ruyant al 2° posto davanti a Jean Le Cam

Alex Thomson continua a guidare la corsa e questa mattina dovrebbe entrare nella zona del Pot au Noir con poco vento, temporali e grossa variabilità

America's Cup: primi bordi per New Zealand

Bene le prime prove in acqua, la barca vola e il Team è molto soddisfatto

Vendée Globe: Thomson conquista l'Equatore, ma Ruyant incalza a 7 miglia

L’aggiornamento di questa mattina ci regala un duello serrato con gli immediati inseguitori, perché Thomas Ruyant è a sole 7.8 miglia da Alex Thomson e Charlie Dalin a 36.1 miglia (alle ore 10:30)

Il Vendée Globe e i suoi piccoli amici

Alex Thomson è sempre in testa e Jean Le Cam scivola in 4a posizione. A bordo con i solitari anche tanti piccoli amici che impareremo a conoscere

Vendèe Globe: match race tra Dalin e Ruyant verso l'Indiano

Per Pedote un 13° posto nel gruppo degli inseguitori. Un controllo alla barca rivela che è assolutamente pronta per il Grande Sud (foto on board Prysmian Group)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci