sabato, 23 gennaio 2021

AMERICA'S CUP

America's Cup: la noia, poi la luce dei Kiwi VS American Magic

america cup la noia poi la luce dei kiwi vs american magic
redazione

Si è appena conclusa la prima giornata di regate di PRADA ACWS Auckland e il New York Yacht Club American Magic è in testa alla classifica provvisoria dopo aver vinto entrambe le gare disputate oggi. In seconda posizione troviamo Emirates Team New Zealand (1 punto), terza Luna Rossa Prada Pirelli (1 punto) e quarta INEOS TEAM UK (0 punti). 

Divertente? Per il momento no, ma essendo solo la prima volta in acqua per queste imbarcazioni diamo loro il beneficio del dubbio. Per quanto ci riguarda, ovvero Luna Rossa, la sconfitta contro New Zealand è stata pesante.  Scelta sbagliata dei foil? Luna Rossa monta foil più angolati rispetto a quelli di New Zealand e forse è questo a fare la differenza. Che comunque è tanta. Max Sirena conquista la parte giusta (la destra) del campo di regata e con essa il diritto di precedenza al primo incrocio che non si concretizzerà mai, perché New Zealand è già davanti alla prima boa e continua a guadagnare con velocità di punta impressionanti. Alla fine Luna Rossa perde anche il controllo e lo scafo tocca l’acqua fermandosi, ma la regata era già persa da tempo.

Alla prima boa Emirates Team New Zealand era avanti di 41 secondi, un grande divario per un solo lato, e, da lì, la distanza è semplicemente cresciuta con i kiwi che hanno tirato fuori un margine vincente di 3 minuti e 13 secondi al traguardo.

 

In gara 2 New York Yacht Club American Magic ha battuto INEOS TEAM UK e la regata ha rischiato di non iniziare nemmeno con INEOS TEAM UK che aveva segnalato problemi tecnici, e confermato a pochi secondi dall'inizio la loro intenzione di gareggiare.

 

Al via, American Magic ha rapidamente preso il sopravvento ed alla prima boa avevano già  un vantaggio di 50 secondi su INEOS TEAM UK. Da qui la gara è andata a senso unico, e il New York Yacht Club American Magic ha aumentato rapidamente il suo vantaggio fino a superare i 2.000 metri a metà gara. Il vantaggio si è poi maggiormente accentuato a seguito di problemi di controllo a bordo della barca britannica.

"È completamente bloccato qui fuori, il timone ha appena perso il controllo", ha detto lo skipper Sir Ben Ainslie e  American Magic ha raggiunto il traguardo con 5 minuti di vantaggio.

 

 

Subito dopo c’è stata gara 3 con Ineos che ha dovuto affrontare Luna Rossa dopo tutti i problemi riscontrati nella regata precedente.  Nelle fasi iniziali della pre-partenza sembrava che il team britannico si fosse rimesso in forma, entrando nel box di partenza in velocità e in tempo dal lato sinistro.

Nel frattempo Luna Rossa è entrata in modo simile, ed ha incalzato Ineo fino a fargli prendere una penalità. Un po’ di quei bei giochi dei vecchi tempi….

 

Nel giro di pochi secondi Luna Rossa Prada Pirelli ha accelerato, è salita sui foil e ha acquisito un vantaggio di oltre 500 metri, mentre entrambe le barche salivano sul lato sinistro delpercorso.

 

Al primo cancello di bolina Luna Rossa era 1:09 davanti all'INEOS TEAM UK, ma poco dopo lo skipper Ben Ainslie ha annunciato al comitato di regata che si sarebbe ritirato dalla regata a seguito di un guasto tecnico.

 

In Gara 4 American Magic ha battuto Emirates Team New Zealand in quella che si preannunciava come la sfida del giorno, visti i precedenti risultati. Ed è infatti risultata la regata più equilibrata e quella con le barche più vicine, anche se abbiamo avuto il dubbio che alle volte i Kiwi tirassero un po’ il freno a mano. Al primo cancello di bolina American Magic ha girato in avanti di 0:15 mentre al successivo il vantaggio era salito a 0:17 secondi ma con New Zealand che aveva previlegiato una rotta più diretta mettendo in conto qualche strambata in più. Una virata veloce non completamente riuscita faceva aumentare lo svantaggio di New Zealand, e alla seconda porta di bolina, American Magic aveva allungato il suo vantaggio a 0:26. Poi si è scatenato un duello a colpi di virate e al cancelletto di bolina il margine si era ridotto a 70 metri. American Magic aveva ancora il vantaggio, ma solo di poco e alla boa del cancello finale di bolina Emirates Team New Zealand è arrivato per primo in zona e ha guadagnato il diritto su American Magic di girare all'interno e in avanti.  Poi la volata finale, con American Magic che ha ripreso il comando e si è costruito un approccio migliore al traguardo per conquistare la vittoria. Bella regata, con New Zealand che è sembrata studiare quelli che al momento sembrano i loro rivali più agguerriti per la conquista dell’America’s Cup.









I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

America's Cup: su e giù dai foil Luna Rossa batte Patriot

E’ stata una giornata complessa ma allo stesso tempo rivelatrice per i tre Challenger impegnati nei Round Robin della PRADA Cup per le difficili condizioni di vento leggero che hanno costretto spesso gli AC75 a scendere dai foil

Luna Rossa: salvi per il rotto della ...scuffia

Ma nonostante le apparenze la barca si è comportata bene. Contro Ineos annullata una prima regata che Luna Rossa stava conducendo e contro American Magic è stata una regata al buio per il mancato funzionamento del Racing Software

America's Cup: Patriot rientrerà solo per le semifinali

Le riparazioni del carbonio saranno effettuare in parte utilizzando boat builders locali per ricostruire i pannelli rovinati, in parte con lo shore team che si occuperà delle finiture

I vincitori del concorso fotografico "Mediterraneo, un mare da scoprire"

la giuria ha decretato i vincitori, premiati con il “celebre” Pandino di cartapesta che il WWF consegna ai suoi partner e testimoni più attenti alle tematiche ambientali e la pubblicazione delle foto sulla rivista Panda digitale

America's Cup: nuovo programma per le eliminatorie della Prada Cup

Qualora INEOS TEAM UK dovesse vincere la regata di sabato, la prova di domenica sarà ridondante in quanto sarà già il primo classificato dei gironi eliminatori e accederà direttamente alla finale della PRADA Cup

Vendée Globe: la roulette russa dell'Aliseo

Con l'evoluzione dell'anticiclone, sembra sempre più evidente che non sarà così facile e veloce per i leader collegarsi al treno a bassa pressione proveniente da ovest, con l'obiettivo di raggiungere alle Azzorre il SW favorevole

Young Azzurra si prepara per gli impegni sportivi del 2021

Il team sarà impegnato nella Youth Foiling World Cup e nel circuito di regate della Persico 69F Cup

America's Cup: in acqua con il terrore di una nuova scuffia

Nel caso una barca si ribalti durante una regata gli Umpires potranno fermare la prova subito dopo e il punto verrà assegnato all’avversario, senza aspettare che la barca riceva aiuti esterni

Itama, grandi emozioni

Contatto diretto con il mare, look mediterraneo e nuove motorizzazioni rafforzano il rinnovamento della gamma Itama

Antonini Navi: UP40 Crossover prende forma!

Procede spedita la costruzione della prima unità UP40 di Antonini Navi, i cui lavori sono iniziati on spec i primi di dicembre scorso. La sua versione Crossover si migliora con una soluzione open dell’area poppiera, assecondando le richieste del mercato.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci