giovedí, 21 febbraio 2019

29ER

29er Eurocup: vittoria norvegese, ma le italiane Hoffer/Leoni sono prime tra le ragazze

29er eurocup vittoria norvegese ma le italiane hoffer leoni sono prime tra le ragazze
redazione

Chiusura con sorpresa finale alla 29er Eurocup organizzata a Riva del Garda dalla Fraglia Vela Riva, che come da previsioni ha riservato un’ultima giornata complicata: prima vento forte, pioggia e onda che hanno fatto attendere a terra che si stabilizzassero le condizioni; poi-nel momento in cui tutta la flotta è riuscita a raggiungere il campo di regata, il vento è anche calato troppo, offrendo la possibilità di disputare una sola regata con vento assai oscillante. E l’unica prova fatta è stata fatale per i leader della classifica provvisoria, i danesi Dejn-Toftehone-Fuglbjerg, che con una partenza anticipata e la conseguente squalifica hanno compromesso la vittoria finale, andata a dei regolarissimi Berthet-Francks Penty, i norvegesi, che rimasti secondi per tutta la manifestazione, hanno approfittato dell’errore degli avversari, andando parallelamente a vincere la decima e decisiva regata, aggiudicandosi così la manifestazione. Confermato terzo posto finale per i finlandesi Korhonen-Bremer, terzi anche nell’ultima prova. Nella categoria maschile Italia piuttosto dietro con gli arcensi (CV Arco) Santini-Misseroni diciasettesimi, mentre si è riscattata nella categoria femminile con le portacolori del Circolo Vela Arco Veronica Hoffer con a prua Sofia Leoni, che si sono imposte davanti alle britanniche Black-Aldridge, concludendo al ventiquattresimo posto della classifica generale.

 

La presenza di ben 20 nazioni  è stata - oltre alla numerosa partecipazione che quest’anno ha raggiunto i 131 equipaggi, un importante risultato che conferma la vivacità della classe 29er. Un risultato, che si è trasferito anche nella classifica finale, con addirittura 9 nazioni nei primi 10: solo la Gran Bretagna ha piazzato due suoi equipaggi (al quinto e decimo posto) nella top ten; Norvegia, Danimarca, Finlandia, Francia, Russia, Ungheria, Svezia e Germania hanno completato nell’ordine l’eterogenea lista dei primissimi. 

 

E’ stata sicuramente una 29er Eurocup varia, con vento medio-leggero e medio-forte, con un numero di prove, seppur non come da programma (10 anzichè 14), sufficiente per dare una classifica finale veritiera. Sono stati quattro giorni impegnativi sia per i regatanti e coach, che per tutti gli addetti ai lavori coinvolti, dalla segreteria della Fraglia Vela Riva, ai posaboe in acqua e al Comitato di Regata FIV, che ha gestito la numerosa e giovane flotta dei veloci 29er. I partecipanti si sono dimostrati sempre più giovani e sempre più preparati su questa barca non facile, che avvicina alle olimpiche 49er e Nacra e che assicura grande divertimento, a giudicare dai tanti sorrisi colti da alcuni scatti fotografici in regata. Per tutta la Fraglia Vela Riva, nonostante il grande impegno richiesto per gestire una regata di livello come la 29er Eurocup, è sicuramente una grande soddisfazione vedere crescere una manifestazione che nei primi anni aveva tutt’altro range di partecipanti sia come età che come livello tecnico. Un gran finale di stagione, che non è stato certamente aiutato dal tempo negli ultimi due giorni, ma che nel complesso è stato più che positivo per la presenza del vento, che nonostante la stagione avanzata non ha abbandonato il campo di regata sul Garda Trentino, famoso in tutto il mondo.

 


27/10/2018 23:18:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caribbean 600: si rovescia Argo, il rivale di Soldini. Equipaggio in salvo

Il MOD 70 americano Argo si è capovolto a Sud di Antigua, l’equipaggio è in salvo.

Fincantieri: ad Ancona al via i lavori in bacino per "Silver Moon"

Si tratta della seconda di tre navi ultra-lusso della serie “Muse” per Silversea Cruises

Andora: la classe Laser inaugura il progetto "Italia Cup Plastic Free"

Si tiene ad Andora, da venerdì 15 a domenica 17 febbraio, la prima tappa dell'Italia Cup Laser 2019. L'organizzazione della regata è affidata al Circolo Nautico Andora, su delega della Federazione Italiana Vela

Giovanni Soldini pronto per la RORC Caribbean 600

Domani il via dell’11ma edizione della RORC Caribbean 600. Previste condizioni favorevoli per la regata

Domenica settima prova per l'Invernale di Riva di Traiano

Nel mezzo di quella che oramai viene chiamata “L’estate di San Valentino”, si torna in acqua domenica 17 febbraio per la settima giornata del Campionato Invernale di Riva di Traiano – Trofeo Paolo Venanzangeli

Giovanni Soldini e Maserati alla RORC Caribbean 600

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini ad Antigua per la RORC Caribbean 600. L’equipaggio del trimarano italiano è pronto alla sfida con l’americano Argo. Partenza prevista per il 18 febbraio

Sydney: dopo 5 prove Australia in testa nella "ControCoppa America"

Belle riprese video ma formula ancora non convincente

Caribbean 600: sportività tra Soldini e il Team Argo

Giovanni Soldini e l’equipaggio di Maserati Multi 70 hanno accolto la richiesta del Team di Argo di posticipare la partenza della RORC Caribbean 600

Invernale Riva di Traiano: 2 nodi non bastano

Giornata estiva con un vento che non è mai andato oltre i 3 nodi, troppo pochi per disputare una regata degna di tal nome

Caribbean 600: per Soldini anche il nuovo record della regata

Il Team italiano stabilisce il nuovo record della regata: 1 giorno, 6 ore e 49 minuti Il diretto rivale Argo taglia il traguardo 7 minuti dopo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci