mercoledí, 14 novembre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

campionati invernali    aziende    turismo    j24    press    regate    route du rhum    melges 40    ucina    nautica    este 24    federvela    mini 6.50   

29ER

29er Eurocup: vittoria norvegese, ma le italiane Hoffer/Leoni sono prime tra le ragazze

29er eurocup vittoria norvegese ma le italiane hoffer leoni sono prime tra le ragazze
redazione

Chiusura con sorpresa finale alla 29er Eurocup organizzata a Riva del Garda dalla Fraglia Vela Riva, che come da previsioni ha riservato un’ultima giornata complicata: prima vento forte, pioggia e onda che hanno fatto attendere a terra che si stabilizzassero le condizioni; poi-nel momento in cui tutta la flotta è riuscita a raggiungere il campo di regata, il vento è anche calato troppo, offrendo la possibilità di disputare una sola regata con vento assai oscillante. E l’unica prova fatta è stata fatale per i leader della classifica provvisoria, i danesi Dejn-Toftehone-Fuglbjerg, che con una partenza anticipata e la conseguente squalifica hanno compromesso la vittoria finale, andata a dei regolarissimi Berthet-Francks Penty, i norvegesi, che rimasti secondi per tutta la manifestazione, hanno approfittato dell’errore degli avversari, andando parallelamente a vincere la decima e decisiva regata, aggiudicandosi così la manifestazione. Confermato terzo posto finale per i finlandesi Korhonen-Bremer, terzi anche nell’ultima prova. Nella categoria maschile Italia piuttosto dietro con gli arcensi (CV Arco) Santini-Misseroni diciasettesimi, mentre si è riscattata nella categoria femminile con le portacolori del Circolo Vela Arco Veronica Hoffer con a prua Sofia Leoni, che si sono imposte davanti alle britanniche Black-Aldridge, concludendo al ventiquattresimo posto della classifica generale.

 

La presenza di ben 20 nazioni  è stata - oltre alla numerosa partecipazione che quest’anno ha raggiunto i 131 equipaggi, un importante risultato che conferma la vivacità della classe 29er. Un risultato, che si è trasferito anche nella classifica finale, con addirittura 9 nazioni nei primi 10: solo la Gran Bretagna ha piazzato due suoi equipaggi (al quinto e decimo posto) nella top ten; Norvegia, Danimarca, Finlandia, Francia, Russia, Ungheria, Svezia e Germania hanno completato nell’ordine l’eterogenea lista dei primissimi. 

 

E’ stata sicuramente una 29er Eurocup varia, con vento medio-leggero e medio-forte, con un numero di prove, seppur non come da programma (10 anzichè 14), sufficiente per dare una classifica finale veritiera. Sono stati quattro giorni impegnativi sia per i regatanti e coach, che per tutti gli addetti ai lavori coinvolti, dalla segreteria della Fraglia Vela Riva, ai posaboe in acqua e al Comitato di Regata FIV, che ha gestito la numerosa e giovane flotta dei veloci 29er. I partecipanti si sono dimostrati sempre più giovani e sempre più preparati su questa barca non facile, che avvicina alle olimpiche 49er e Nacra e che assicura grande divertimento, a giudicare dai tanti sorrisi colti da alcuni scatti fotografici in regata. Per tutta la Fraglia Vela Riva, nonostante il grande impegno richiesto per gestire una regata di livello come la 29er Eurocup, è sicuramente una grande soddisfazione vedere crescere una manifestazione che nei primi anni aveva tutt’altro range di partecipanti sia come età che come livello tecnico. Un gran finale di stagione, che non è stato certamente aiutato dal tempo negli ultimi due giorni, ma che nel complesso è stato più che positivo per la presenza del vento, che nonostante la stagione avanzata non ha abbandonato il campo di regata sul Garda Trentino, famoso in tutto il mondo.

 


27/10/2018 23:18:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Route du Rhum: vince Joyon all'ultimo respiro

Battuto per soli 7 minuti François Gabart, in testa fino alle Basse Terre e bruciato nell'ultima virata

Route du Rhum: Andrea Fantini di nuovo in mare

I maxitrimarani della classe Ultime stanno per tagliare il traguardo in Guadalupa con Macif di Francois Gabart in leggero vantaggio (40 miglia) su Francis Joyon con Idec Sport

Otranto: regata di San Martino con poco vento e tanto sole

Dopo circa un mese di fermo per via del meteo poco favorevole, domenica si è svolta la seconda regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ con la flotta arricchita di 3 new entry, una per ogni Categoria

Il Campionato Invernale di vela del Mar Ionio si arricchisce con il Trofeo Matera

L’11 novembre, nello specchio di mare antistante il Porto degli Argonauti di Marina di Pisticci, prenderà il via l’ottava edizione del Campionato Invernale di vela del Mar Ionio, Trofeo Megale Hellas

Melges 40: le Grand Prix Finals 2018 si aprono nel segno di Stig

Stig, detentore del circuito 2017 e vincitore della Copa del Rey 2018 (ultimo evento disputato dalla flotta Melges 40 sulla strada per Lanzarote) rispetta al meglio il pronostico che lo voleva in grande stato di forma

Soldini, Pedote, Bissaro: professori d'eccezione per i Mini 6.50

Giovanni Soldini, Giancarlo Pedote e Vittorio Bissaro si calano nelle parte dei docenti nel 1° Clinic Mini 6.50 organizzato dalla FIV

Corso di Archeologia a Termini Imerese: Palermo nel periodo romano

Sabato 10 novembre 2018 alle ore 16,30 nuova lezione del Corso di Archeologia Romana promosso da BCsicilia

Per Beneteau una base permanente a Barcellona

Beneteau inaugura una base permanente a Port Ginesta, vicino Barcellona con le prove in mare degli ultimi modelli a vela e a motore

Per il Marina Blu di Rimini una cartella esattoriale da 1,1 mln di euro

UCINA: la complessa vicenda normativa dei canoni demaniali dei porti turistici colpisce il Marina Blu di Rimini

Este 24: Ricca D’Este di Marco Flemma fa l’enplein

Si archivia una stagione ricca di grandi giornate di mare e di uno spirito di aggregazione che l’Este24 ha sempre portato come segno distintivo. Ricca D’Este fa l’enplein, dopo il Titolo Italiano si prende anche il Circuito Nazionale

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci