domenica, 27 novembre 2022

REGATE

100 Vele, Il Solaris 36 “Costellation” si aggiudica la veleggiata di Roma

Oltre duecento imbarcazioni a vela hanno colorato il litorale romano, protagonista questo fine settimana della 100 Vele, la festa del mare di Roma giunta alla sua 26ma edizione, patrocinata dalla FIV, da Roma Capitale e dal Municipio Roma X.
“Grande spettacolo, partecipazione ed entusiasmo sono stati gli ‘ingredienti’ che hanno accompagnato la regata ‘100 Vele’. Centinaia di velisti e migliaia di spettatori per due giorni sono stati uniti dal desiderio di sano divertimento nel nome della vela nella suggestiva cornice azzurra del litorale romano. Grazie alla passione e all’impegno del Comitato organizzatore, che ringrazio, Ostia e il mare di Roma sono tornati protagonisti dell’estate e dello sport romano” ha dichiarato l’assessore allo Sport, Grandi Eventi, Turismo e Moda Alessandro Onorato.
Ieri oltre trenta imbarcazioni cabinate da 10 a 15 metri hanno preso parte alla “100 Vele altura”, una regata velica dove a dominare è stato lo spirito agonistico. Un percorso tecnico a quadrilatero di circa 9 miglia di lunghezza, posizionato proprio davanti al pontile di ostia, che ha visto dominare nella classifica IRC l’imbarcazione No fix di Carlo Colabucci, mentre nei compensi ORC la vittoria è andata a Lysithea, uno splendido Saffier di 8 m. Il premio che più sposa lo spirito della 100 Vele, che consente davvero a chiunque di andare in barca a vela è la categoria “vele bianche” dove si è imposta “My Lele” di Nobili-Pettirossi.
Oggi, una leggera brezza di ponente ha caratterizzato l’evento clou, la veleggiata che ha visto in acqua oltre duecento imbarcazioni: dal piccolo “Optimist” ai più grandi scafi di 15 metri che hanno preso parte ad una coreografica passeggiata dal Pontile fino alle spiagge di Capocotta. Uno spettacolo unico per le migliaia di persone che nella giornata odierna si sono riversate sulle spiagge della Capitale.
La formula vincente di questa manifestazione è la capacità di coinvolgere esperti velisti e semplici cittadini desiderosi di trascorrere una giornata in mare in allegria e che raccoglie l’adesione di diverse realtà associative. In acqua, infatti, c’era un equipaggio con a bordo i ragazzi di Save the Children, le famiglie che partecipano alle attività della Stella Selene Onlus. Ormai presente da diversi anni è l’equipaggio femminile “Le donne in rosa” a sostegno della Susan Komen Italia. L’iniziativa è stata l’occasione per Telethon per sensibilizzare tutti i partecipanti sul tema delle malattie rare e per Marevivo di promuovere una campagna per la tutela dell’ambiente marino. Fra le oltre 200 imbarcazioni al via, la vittoria del trofeo 100 Vele è andata a “Costellation”, il Solaris 36 di Fabrizio Caprioli di Velareatina.
Ma l’equipaggio che più ha raccolto attenzione è stato quello di “Gender right” con a bordo due testimonial d’eccezione, Imma Battaglia, appassionata di windsurf, ed Eva Grimaldi, per la prima volta al timone: “E’ stata una esperienza unica – ha detto Eva Grimaldi – che mi ha appassionato alla vela. Mi piace l’energia e la passione che trovo fra chi pratica questo sport”.
A presenziare alla premiazione in rappresentanza del X Municipio, erano presenti il vicepresidente Valentina Prodon, con il presidente Mario Falconi che ha commentato: “Sulle nostre coste abbiamo uno dei mari più puliti d’Italia, questi eventi contribuiscono a far riscoprire ai cittadini e ai turisti la bellezza del nostro litorale”.
Chiude l’evento con grande soddisfazione, il presidente del Comitato 100 Vele, Fabio Falbo: “Ringrazio quanti ci stanno supportando e sostenendo, a cominciare dall’Assessore Alessandro Onorato e da Aeroporti di Roma che hanno sposato i valori della 100 Vele e ciò che questa manifestazione può rappresentare per la città di Roma e il suo litorale”.


03/07/2022 22:57:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Traiano: Guardamago scopre le sue carte

L'Italia Yachts 11.98 di Massimo Romeo Piparo si rivela l'antagonista principale di Tevere Remo Mon Ile e passa a condurre in ORC. Soul Seeker e Sir Biss mantengono il primato in Crociera e Coastal

Roma: Genova The Grand Finale presentato al ministro Abodi

Alla presentazione presso il Salone d’Onore del Coni hanno partecipato le più importanti autorità istituzionali e sportive

Europeo ILCA, Hyères: giornata lunga con tre prove per donne e uomini

Ieri si sono disputate tutte le prove in programma (tre) che stanno dando una forma abbastanza delineata alle classifiche. Oggii in programma tre prove per le donne e due per gli uomini.

Buona la seconda al Campionato Autunnale della Laguna di Lignano Sabbiadoro

Dopo l'annullamento del primo appuntamento del 33° Campionato Autunnale della Laguna per condizioni meteo-marine avverse, la seconda domenica in programma non ha deluso le aspettative

Ambrogio Beccaria ci racconta la sua Route du Rhum

Impresa straordinaria di Beccaria che al suo esordio alla Route du Rhum e alla sua prima regata su “Alla Grande – Pirelli” ha conquistato il 2° posto in Class40 attraversando l’Atlantico in 14 giorni 7 ore 23 minuti

Hyères, Europeo ILCA 6/7: Chiavarini sesto e Benini Floriani quindicesima

ILCA 6 e ILCA 7 salutano la rassegna continentale transalpina con tanti spunti positivi e un appuntamento in territorio italiano per la prossima stagione dove il campionato si disputerà ad Andora

Come liberare in sicurezza una tartaruga

Animali marini catturati nella rete: da oggi esiste un protocollo operativo su come trattarli per liberarli limitando i danni

Protagonist 7.50: classifica tutta aperta all'Autunno Inverno Salodiano

La classifica generale vede al comando General Lee Ita 53 seguito ad un solo punto di distacco da Avec Plaisir Ita 19. Chiude in terza posizione Whisper Ita 50

Route du Rhum: penalizzato Roland Jourdain, la vittoria nella categoria Rhum Multi va a Loïc Escoffier

Nella barca di Jourdain la piombatura è risultata rotta ai controlli post regata e la conseguente penalità di 90' ha regalato la vittoria a Loïc Escoffier

Ma che bel Giro d'Italia hanno fatto Cecilia Zorzi e Aina Bauza!

Unico team completamente femminile in regata, Cecilia e Aina hanno lasciato il passo solo al mostro sacro Pietro D'Alì, che di Giri d'Italia ne ha macinati parecchi ai suoi tempi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci