lunedí, 4 marzo 2024

THE OCEAN RACE

The Ocean Race: la InPort di Aarhus la vincono Biotherm e WindWhisper

the ocean race la inport di aarhus la vincono biotherm windwhisper
redazione

Domenica il sole splendeva, come per tutto lo stopover di Aarhus, e questo ha significato che un vento dal mare in aumento sarebbe stato all'ordine del giorno per le regate In Port.

La giornata ha segnato il ritorno della classe VO65 a The Ocean Race, con la flotta che è tornata a regatare nella VO65 Sprint. 

Nella classe IMOCA, con la classifica generale così corta, i risultati delle regate in port assumono maggiore importanza come meccanismo di spareggio per The Ocean Race. 

È stata una giornata di ritorni, con il rientro della flotta VO65 e Biotherm che ha conquistato la sua prima vittoria dopo essere arrivato ad Aarhus solo ieri sera.

Report della regata IMOCA
Quando gli IMOCA hanno preso il via, poco dopo le 14.00 ora locale, la brezza marina aveva raggiunto quasi 10 nodi, garantendo condizioni stabili. Il campo di regata a configurazione rettangolare è stato disegnato su tre giri.

Quando l'orologio del comitato ha iniziato il conto alla rovescia, la prima decisione per gli equipaggi è stata quella di scegliere la configurazione vele. Giudicare se il vento avesse raggiunto il suo picco o se potesse aumentare, è stata la decisione più importante da prendere prima della partenza. Successivamente, è stato fondamentale valutare il tempo di avvicinamento alla partenza.

Biotherm e Team Holcim-PRB erano i più vicini alla linea di partenza durante il conto alla rovescia e sembravano faticare ad abbassare il passo.

Nel frattempo, avendo iniziato l'avviciniamento da più lontano, 11th Hour Racing Team (USA) sembrava poter mantenere lo slancio.

Ma al momento dello sparo è stato Biotherm a calibrare perfettamente l'approccio e prendere velocità per raggiungere la linea all'estremità di sottovento con un buon ritmo, guadagnando così la testa della classifica mentre le quattro imbarcazioni affrontavano il primo lato della regata.

Alla boa 1 è stato Biotherm a condurre con Team Holcim PRB in seconda posizione, 11th Hour Racing Team in terza e Team Malizia in quarta.

Nel corso del terzo lato, Biotherm ha allungato sulla flotta nel lungo tratto di ritorno verso la parte bassa del percorso.

Il fatto che Biotherm sia arrivato ad Aarhus solo nella tarda serata di sabato, dopo una tappa transatlantica difficile e faticosa, ha reso la sua performance ancora più impressionante.

Decidere quando virare sul quarto lato per approcciare la boa successiva è stata un'altra decisione fondamentale per garantire di non perdere terreno. Ancora una volta Biotherm ha scelto il punto perfetto e quindi ha guadagnato sul resto della flotta. Nel corso del secondo giro si è portato a 640 metri di vantaggio su Holcim PRB.

Verso la fine del secondo giro, Biotherm ha compiuto un altro passaggio perfetto tra le boe 3 e 4, estendendo ulteriormente il proprio vantaggio. Dietro non è stato facile. La tentazione di virare troppo presto, con il forte richiamo a cercare di ridurre la distanza dalla boa di bolina, è stata forte. Team Holcim-PRB è quasi caduto in questa trappola, ma l'ha scampata, Team Malizia no e ha finito per schiacciarsi fino alla boa, perdendo di conseguenza ulteriore distanza.

Nell'ultimo giro, Biotherm ha ripetuto la stessa strategia con una performance perfetta, allungando ulteriormente il vantaggio e conquistando la vittoria nella regata in-port di Aarhus.

Nel frattempo, 11th Hour Racing team ha staccato Holcim-PRB al punto che, nel tratto di poppa, il team di Charlie Enright è riuscito a guadagnare una posizione. Tuttavia, navigare bassi nel tentativo di prendere Holcim-PRB sul lato sinistro del percorso ha rallentato troppo il suo passo e il team nordamericano ha perso terreno.

Team Holcim PRB si è classificato secondo, 11th Hour Racing Team terzo e Team Malizia quarto.

IMOCA - Aarhus In Port Race - Classifica
1. Biotherm - 5 punti
2. Team Holcim-PRB - 4 punti
3. 11th Hour Racing Team - 3 punti
4. Team Malizia - 2 punti
5. GUYOT environnement - Team Europe - 0 punti

La classifica di entrambe le classi è disponibile qui

Report della regata dei VO65
All'inizio della giornata erano stati i VO65 a scendere in acqua per primi, con venti leggeri tra i 5 e i 7 nodi, mentre la brezza marina si stava ancora stabilendo.

Al momento della partenza, alle 12.05 , è stato effettivamente così: una leggera brezza da SE di 7 km/h si è formata sul campo di regata.

Mentre i secondi scorrevano prima della partenza, inizialmente è stato WindWhisper Racing Team (POL) ad apparire in vantaggio, anche se una manovra di avvicinamento al pin end li ha rallentati. È stato quindi Team JAJO (NED) a partire meglio, segnando un ottimo time on distance al centro della linea di partenza.

Pochi minuti dopo, WindWhisper ha aumentato il ritmo e si è portato in testa alla flotta.

Alla prima boa, WindWhisper era al comando, seguito da Team Jajo con un ritardo di 16 secondi. Al terzo posto c'era Viva Mexico, seguito da vicino da Mirpuri/Trifork Racing Team (DEN).

Dopo un breve tratto di navigazione al lasco, alla boa 2 è stata effettuata una strambata per un tratto di navigazione più lungo e ampio per tornare verso l'area di partenza.

Fino a quel momento le manovre erano state favorevoli alla velocità delle barche, con virate e strambate che contribuivano a mantenere la velocità. Mantenere lo slancio è stato fondamentale.

Il quarto lato della tappa era di bolina ed è stato qui che gli equipaggi sono stati più sollecitati a mantenere il ritmo.

Un avvicinamento ben calcolato e una leggera raffica hanno permesso a WindWhisper di doppiare la boa senza problemi. Lo stesso è avvenuto per Team Jajo, che ha allungato sul resto della flotta.

Durante il bordeggio per raggiungere la quarta boa, entrambe le barche hanno compiuto ottime manovre, aiutate da un leggero aumento del vento.

Nel frattempo, più indietro, è stata una battaglia serrata tra il terzo classificato Viva México e Mirpuri/Trifork Racing Team, che hanno duellato fino alla boa 4 con meno di una lunghezza.

Il secondo giro del percorso non ha offerto alcuna opportunità di sorpasso e WindWhisper Racing dello skipper Pablo Arrarte ha tenuto testa a Team JAJO aggiudicandosi la vittoria. Una prestazione impeccabile e una grande vittoria per il team polacco che ha riacceso la VO65 Sprint.

VO65 Sprint - Aarhus In Port Race - Classifica
1. WindWhisper Racing - 6 punti
2. Team JAJO - 5 punti
3. Viva Mexico - 4 punti
4. Trifork Mirpuri Racing - 3 punti
5. Austrian Ocean Racing / Team Genova - 2 punti
6. Ambersail - non è partito - 0 punti

 


04/06/2023 17:16:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

America's Cup: BoatOne di Alinghi Red Bull Racing lascia la Svizzera diretto in Spagna

L'AC75 di Alinghi Red Bull Racing, che quest'estate parteciperà alla 37esima Louis Vuitton America's Cup, è partito dal cantiere di Ecublens, in Svizzera, alla volta della Spagna

Sanremo: concluso il Campionato Invernale Classe Dragone

Quarto ed ultimo atto delle Dragon Winter Series, il Campionato Invernale Classe Dragone, a Sanremo, nel week end del 23/25 Febbraio

Sul Trasimeno il 51° Campionato Italiano classe Meteor

Sarà organizzato dal Club Velico Castiglionese e si prevede un'ampia partecipazione di imbarcazioni provenienti da tutta Italia

Bari: all'Invernale una giornata decisamente bagnata

La pioggia, come previsto, ha accompagnato le regate rendendo come di consueto più difficile la lettura del campo di regata per i partecipanti che hanno dovuto sfoderare tutte le loro abilità per portarle a termine nel migliore dei modi

Charles Caudrelier vince l'Arkea Ultim Challenge

Il solitario francese Charles Caudrelier, skipper del Maxi Edmond de Rothschild, ha attraversato la linea di arrivo al largo della costa di Brest, questo martedì mattina alle 8h 37mn 42s ora locale (UTC+1)

Global Solo Challenge: per Andrea Mura 376 miglia in 24 ore

È nuovamente record per Andrea Mura che venerdì 23 febbraio ha percorso 376 miglia in 24 ore a bordo di Vento di Sardegna

Arkea Ultim Challenge: secondo posto per Thomas Coville

Acclamato come un eroe a Brest, Thomas parla della corsa e dei suoi concorrenti. Un'impresa eccezionale per velisti eccezionali

Bologna: Slow Wine Fair 2024 chiude con 12 mila ingressi

Più del 25% di espositori rispetto al 2023 alla terza edizione della fiera dedicata al vino buono, pulito e giusto

Per domare un AC 40 servono campioni di Rally

Dalle dune di sabbia alle onde del mare, Alinghi Red Bull Racing accoglie i campioni del Rally Dakar Carlos Sainz Sr. e Cristina Gutierrez a Jeddah

Al via le iscrizioni alla Maxi Yacht Rolex Cup 2024

Si aprono ufficialmente oggi le iscrizioni della Maxi Yacht Rolex Cup 2024, evento organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda con la collaborazione dell’International Maxi Association (IMA) e il supporto dello storico partner Rolex

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci