giovedí, 18 luglio 2024

VELA D'ALTURA

E’ subito sfida tra Milù III e Sagola alla Coppa Italia

8217 subito sfida tra mil 249 iii sagola alla coppa italia
redazione

Oggi sul campo di regata di Ostia le prime regate della Trentaduesima Coppa Italia di vela d’altura, organizzata dal Circolo Velico Fiumicino e ultima prova valida per il Trofeo Armatore dell’anno 2016. Due belle prove con vento, sole e mare formato nella seconda prova, caratterizzate da belle sfide, tra le imbarcazioni che si stanno giocando il titolo di Armatore dell’anno. 
ll Comitato di regata, presieduto da Francesco Sette, coadiuvato da Francesca lo Forte, Massimo Bazzicalupo e Giovanni Colucci, ha dato il via alla prima prova di giornata, su un percorso di 6,5 miglia, alle 10,20 con vento proveniente da sud e boa di bolina a 130 gradi, e un’intensità alla partenza oltre i 10 nodi e aumentato dopo il primo giro. Subito in evidenza alla prima prova Sagola che effettua una bella partenza bruciando tutti. Al primo passaggio in boa arriva prima Milù III di Andrea Pietrolucci, con Giuseppe Tesorone al timone e Roberto Ferrarese alla tattica, ma Le Coq Hardi di Maurizio Pavesi, Sagola di Salvatore Fornich che si aggiudica la regata e Vahinè di Francesco Raponi, sono alle spalle. 
La seconda prova è partita alle ore 13,00 con un vento girato di 10 gradi a destra e con un bel aumento di pressione, con raffiche oltre i 18 nodi. Lo spettacolo si ripete con sempre in evidenza i protagonisti della prima prova, ma è Milù III, il Mylius 14E55 ad aggiudicarsi la sfida con Sagola, il Grand Soleil 37 che chiude in seconda posizione. Ottima prova anche per l’X41 Le Coq Hardi e l’X35 Nautilus XM.
La classifica dopo due prove nella classifica ORC: primo Milù III, di Andrea Pietrolucci, secondo a pari punti (3) Sagola di Salvatore Fornich, terzo a 6 punti Le coq Hardi di Maurizio Pavesi e quarto a 8 punti Nautilus XM di Pino Stillitano. Quinta posizione per Vahinè 7 di Francesco Raponi.
La classifica IRC dopo due prove vede sempre Milù III e Sagola in testa a 3 punti, mentre Nautilus XM ruba la terza posizione a Le Coq Hardi, ottimo 5° posto per Wanax EXP Team, davanti a Vahinè 7.
La Coppa Italia chiude un'annata particolarmente intensa per la vela d'altura a rating, grazie alla passione degli armatori italiani e all’impegno dei circoli organizzatori e di tutte le realtà impegnate nell'ambito delle regate. 


01/10/2016 23:28:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Quebec Saint Malò: Alberto Riva racconta il "botto" con il tanker Silver Ray

Resta da capire il perché della collisione che le pessime condizioni meteo giustificano solo in parte

Quebec Saint Malò: Ambrogio Beccaria si ritira ufficialmente

Non è possibile proseguire senza rischi. I problemi strutturali della barca erano noti ed affrontati con una lunga manutenzione a Portland. Ora dovranno essere analizzati con attenzione perché la "potenza è nulla senza controllo" (Pirelli dixit)

A Monfalcone la Optimist Gold Cup

La stagione di grandi eventi e regate firmate Yacht Club Monfalcone entra nel vivo con la quarta edizione della Gold Cup, la regata internazionale per la classe Optmist

Porto Cervo: Django vince la Coppa Europa Smeralda 888

Vince Django in rappresentanza del Royal Thames Yacht Club, seguito da Vamos Mi Amor e Canard a L’Orange dello Yacht Club de Monaco, rispettivamente secondo e terzo classificato

Quebec-Saint Malò: "highlander" Bona

Ibsa e Alberto Bona non hanno mollato, hanno recuperato 220 miglia in 6 giorni ed ora sono a sole 13 miglia dalla testa della corsa a 250 miglia dall'arrivo

Confindustria Nautica: il mercato globale cresce del +11% e raggiunge i 33 miliardi di euro

Il mercato globale della nautica continua a crescere e, nell’ultimo anno[1] disponibile, è arrivato a toccare quota 33 miliardi, di cui oltre 25 miliardi solo per i superyacht

Garda:apre con 30 regate lo Youth Sailing World Championships

Primo giorno ricco di regate, di sole e di vento per gli Youth Sailing World Championships, il Campionato mondiale di Vela Giovanile di World Sailing, la federvela internazionale, ospitato e organizzato quest’anno in Italia sul lago di Garda

Quebec Saint Malò: per IBSA un sesto posto non male

Dopo 14g 20h 19' 42" di navigazione, e 2800 miglia percorse, alle ore 16:34:42 del 15 luglio il Class40 IBSA ha tagliato il traguardo di questa difficile regata, tra bonacce a tempeste, vinta da Achille Nebout a bordo di Amarris

Alberto, Luca e Pablo: ecco la loro Quebec Saint Malò

ll giorno dopo la Transat Québec Saint-Malo il racconto della regata nelle parole dell'equipaggio di IBSA, composto da Alberto Bona, Luca Rossetti e Pablo Santurde del Arco

2024 Tornado World Championship: break a metà campionato

Due prove con la bavetta al mattino poi la grande festa sulla terrazza del Club Nautico Rimini

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci