mercoledí, 21 febbraio 2024

52 SUPER SERIES

Sua maestà Platoon si aggiudica la Menorca 52 SUPER SERIES Royal Cup

sua maest 224 platoon si aggiudica la menorca 52 super series royal cup
Roberto Imbastaro

Il vento sarà il grande protagonista di questa ultima giornata, instabile e poco deciso. Al primo start la flotta si comprime in barca comitato, Quantum e Gladiator trovano la porta chiusa, Platoon e Provezza hanno un ottimo spunto. E’ subito una bella battaglia tra Sled, Platoon e Provezza, la bolina si chiude con Sled davanti, nella poppa Platoon è quarto, Gladiator in gran recupero. Sorpresa Alegre insieme a Sled al gate di poppa, cambio percorso con vento ballerino. Di bolina Alegre se la gioca meglio, i soliti alti e bassi della barca di Andy Soriano, Provezza e Platoon si guardano da vicino, c’è la vittoria finale in palio e la barca turca di Ering Impre se la vuol giocare fino in fondo con Platoon di Harm Müller-Spreer. Alegre si porta a casa una bella vittoria, primo colpo a Minorca per la barca inglese. Provezza è seconda davanti a Sled che è incalzata da Platoon, si vede la bandiera di protesta a bordo di Platoon, Vascotto agita la bandiera, gli umpire sono pronti a gestire la situazione, c’è tensione. Attimi di attesa, nulla di fatto, l’ordine di arrivo non cambia. La testa della classifica vede Platoon in testa a pari punti con Provezza, Alegre sale in terza posizione, spodestando Gladiator. Ultimo match decisivo, giochi ancora aperti. La seconda prova è come al solito una bella battaglia, Gladiator sempre in barca comitato, Quantum, Platoon e Provezza vanno a vista. Gladiator, Sled, Quantum e Platoon al primo giro di boa tutti molto vicini. La flotta splitta, scelte differenti, accorciamento del percorso segnalato al passaggio del gate, andare in fase col vento è fondamentale. Quantum Racing Powered By American Magic ha un acuto finale, per chiudere bene una settimana sottotono. Il vento salta parecchio, per salvare la prova si decide dunque di chiudere la regata alla seconda bolina. Detto fatto, Quantum Racing Powered By American Magic vince l’ultima prova di questa Menorca 52 SUPER SERIES Royal Cup, Gladiator è seconda, Vayù è terza, quarto Platoon festante per la vittoria di tappa. Provezza, quinta, chiude seconda nella classifica di tappa, mantiene il vantaggio nella generale, allungando su Quantum. Gladiator mette il bronzo al collo, un risultato fantastico per il team di Tony Langley ed il suo timoniere Guillermo Parada. La classifica generale parla ancora turco, un solo punto perso per Provezza che mantiene 19 punti di vantaggio su Platoon, salito al secondo posto, mentre Quantum scende in terza a 26 punti di distanza. Minorca ha confermato importanti valori e qualche defaillance, dopo tre tappe ci sono team che devono ancora lavorare duro per arrivare a delle prestazioni superiori.

Vasco Vascotto (ITA) tattico di Platoon (GER)

E’ una giornata importante per me, due mesi fa ho perso mio padre, è stato tutto così emozionante, tutto così emotivo per me. Devo dire che abbiamo spinto fino all’ultimo, ogni singolo metro abbiamo dato il massimo, ovviamente sono contento per il team, per il gruppo, abbiamo lavorato tanto, ho preso tante decisioni difficili, il vento era veramente difficile da gestire in queste giornate, saliva, calava, attese del salto del vento, tutto così emotivamente difficile, è un grande risultato per me e per noi.”

Nacho Postigo (ESP) navigatore Provezza (TUR):

E’ stato l’ennesimo risultato importante per noi qui a Minorca. Sarebbe stato bello vincere qui, ma l’importante è non regalare punti ai nostri rivali in vista della stagione. Infatti abbiamo perso solo un punto contro Platoon e ne abbiamo presi dieci da Quantum, che per me è ancora un gigante addormentato”.

Guillermo Guille Parada (ARG) timoniere di Gladiator (GB):

Direi che siamo felici di questo evento e di questo podio. Dopo un primo giorno complicato dove non siamo andati bene, compromettendo il resto della settimana, poi abbiamo fatto le cose tranquillamente, con tre prove vinte di fila siamo risaliti. Ci manca un pò di consistenza, però piano piano le cose stanno andando verso la direzione giusta. Menorca mi piace molto, amo timonare con onda, il mare piatto rende il gioco più facile, per questo la sfida di regatare su questo campo mi affascina sempre.”

Rotta su Barcellona per il ROLEX TP52 WORLD CHAMPIONSHIP BARCELONA 2023, dal 21 al 26 di agosto. ph. Max Ranchi 

Menorca 52 SUPER SERIES Royal Cup classifica finale.

1- PLATOON (GER), Harm Müller-Spreer, 1+3+2+5+8+5+1+1+4+4 = 34
2- PROVEZZA (TUR), Ergin Imre, 2+8+6+2+4+1+2+3+2+5 = 35
3- GLADIATOR (GBR), Tony Langley, 8+9+1+1+1+6+4+4+5+2 = 41
4- ALEGRE (GBR), Andy Soriano, 4+2+5+3+3+7+7+5+1+9 = 46
5- SLED (USA), Takashi Okura, 5+1+4+4,5(RDG)+7+2+8+6+3+6 = 46,5
6- QUANTUM RACING POWERED BY AMERICAN MAGIC (USA), Doug DeVos, 6+6+3+6+6+3+6+9+8+1 = 54
7- PAPREC (FRA), Jean Luc Petithuguenin, 7+5+7+7+2+4+9+2+7+8 = 58
8- VAYU (THA), Whitcraft Family, 3+7+9+10(DNF)+5+8+3+7+6+3+4(PEN) = 65
9- ALPHA+ (HKG), Shawn and Tina Kang, 9+4+8+4+9+9+5+8+9+7 = 72

52 SUPER SERIES 2023 Classifica Generale

1- PROVEZZA (TUR), Ergin Imre, 34+42+35 = 111
2- PLATOON (GER), Harm Müller-Spreer, 45+51+34 = 130
3- QUANTUM RACING POWERED BY AMERICAN MAGIC (USA), Doug DeVos, 40+43+54 = 137
4- SLED (USA), Takashi Okura, 45+52+46,5 = 143,5
5- GLADIATOR (GBR), Tony Langley, 40+66+41 = 147
6- ALEGRE (GBR), Andy Soriano, 43+64+46 = 153
7- VAYU (THA), Whitcraft Family, 58+48+65 = 171
8- PAPREC (FRA), Jean Luc Petithuguenin, 56+81+58 = 195
9- INTERLODGE (USA), Austin and Gwen Fragomen, 45+54+100 = 199
10- ALPHA+ (HKG), Shawn and Tina Kang, 65+91+72 = 228
11- PHOENIX (RSA), Hasso and Tina Plattner, 57+71+100 = 228

 


09/07/2023 19:19:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cambusa: l’hamburger gourmet ha un nuovo Re, Daniele Barra del pub Excalibur di Revello

È giunta alla 6a edizione la sfida di Burger Battle Italia, un contest che da mesi vedeva coinvolti i migliori chef specializzati in hamburger gourmet per contendersi un posto alla finalissima, svoltasi ieri 19 Febbraio al Beer&Food Attraction di Rimini

Sospetto di frode per un routing nell'ultimo Vendée Globe

Secondo la stampa francese, dopo aver ricevuto degli screenshot anonimi, la Federazione Francese ha aperto un'indagine per sospetto di routing vietato e ha dato mandato ad una giuria di analizzare la veridicità dei fatti

Arkea Ultim Challenge: Banque Populaire arrivata a Rio con due timoni rotti

Armel Le Cléach ha raccontato dell'impatto con un tronco per il timone di destra del suo Ultim, e poi di un cedimento del timone centrale, cosa che ha reso impossibile continuare a navigare

Arkea Ultim Challenge: danni al timone di Banque Populaire

Secondo il team "sono in corso diverse opzioni per diagnosticare i danni e valutare come affrontare il resto della gara". Le Cléac'h sta dirigendosi verso un porto brasiliano

The Ocean Race Europe 2025 partirà da Kiel, in Germania

Gli organizzatori di The Ocean Race hanno confermato che Kiel.Sailing.City ospiterà la partenza di The Ocean Race Europe durante una conferenza stampa tenutasi a Kiel mercoledì mattina. La partenza dell'evento è in programma per il 10 agosto 2025

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h recupera più di 1100 miglia

Charles Caudrelier, ancora in testa con un sostanzioso margine, è penalizzato dalla bonaccia al largo del Brasile, ma da questa sera dovrebbe ritrovare un po' di vento

Ocean Globe Race: Line Honours a Punta del Este per Pen Duick VI

Marie Tabarly: "E sì, ci sono momenti in cui ti senti piuttosto piccolo, specialmente sulla cima di un'onda alta da 7 a 10 metri, guardando l'immensità dell'oceano". Un pensiero anche per Translated9 costretto al ritiro

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h riparte da Rio

Dopo poco più di 48 ore di sosta Armel Le Cléac'h e Banque Populaire XI sono tornati in pista. Hanno lasciato Rio poco dopo le 16:30 UTC e ha ripreso la gara in 3a posizione. Gli skipper parlano del grande rumore a bordo (come in una discoteca)

Trieste incontra Sir Robin Knox-Johnston

Sir Robin Knox-Johnston, uno dei velisti oceanici più amati e conosciuti al mondo, arriva a Trieste con i suoi incredibili racconti di mare

La FIV indica quattro equipaggi per Parigi 2024

Sono Lorenzo Brando Chiavarini (ILCA 7), Marta Maggetti (iQFOIL F), Nicolò Renna (iQFOIL M), CAterina Banti e Ruggero Tita (Nacra 17). Le scelte FIV verranno ora sottoposte al Comitato Olimpico Nazionale Italiano per l’approvazione finale

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci