giovedí, 18 luglio 2024

ROMA X DUE

Presentata la XXIX edizione della "Garmin Marine Roma per 2"

presentata la xxix edizione della quot garmin marine roma per quot
redazione

Si è svolta a Roma, in via Flaminia 133 negli spazi messi a disposizione dalla Azimut Capital Management SGR S.p.A. alla presenza del vicepresidente della FIV Giuseppe D’Amico, la conferenza stampa di presentazione della "Garmin Marine Roma per 1/2/Tutti", regata transtirrenica di 535 miglia giunta alla sua XXIX edizione.
“Siamo convinti che questa regata rappresenti un nuovo inizio per tutta la vela italiana - ha commentato il Presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino – dopo gli anni terribili della pandemia, anni nei quali, comunque, la Roma per 2 c’è sempre stata. Abbiamo sofferto, abbiamo stravolto la corsa cambiandone le date, ma siamo sempre riusciti a disputarla, un filo di speranza nel buio che ci circondava. La Roma è una regata impegnativa che è da sempre l’overture della grande altura in Mediterraneo. E per questo hanno scelto di farne parte anche i Class40, che disputeranno qui la prima tappa del loro Mediterranean Trophy. Ci saranno grandi nomi, come ad esempio, Kito de Pavant, che è stato il primo a chiamare. Altri nomi e, soprattutto, altri grandi velisti che si aggiungeranno a coloro che già hanno fatto la storia della nostra regata: da Giovanni Soldini a Vittorio Malingri, da Pasquale De Gregorio a Skip Novak, da Isabelle Autissier a Pierre Sicouri fino ad arrivare ai giovani ma già affermati come Ambrogio Beccaria, Andrea Fantini, Giancarlo Pedote, Alberto Bona e al solitario “di casa”, Matteo Miceli.  E tanti altri… troppi per poterli nominare tutti. E’ una regata per marinai, per “cacciatori di vento”, per chi vuole davvero vivere un’emozione e non solo raccontare di averla vissuta. Già tanti gli iscritti non appena pubblicato il bando, anche alla nostra “piccolina”, la Riva per 2/Tutti, che piccolina non è proprio con le sue 218 miglia verso Ventotene e ritorno che la rendono la quinta regata italiana per lunghezza. Siamo inoltre felicissimi che la Garmin Italia abbia rinnovato la sua partnership con la Roma, confermando il suo ruolo di Title Sponsor. E’ un partner marino e concreto come lo siamo noi, e i suoi prodotti per la nautica sono indispensabili per la sicurezza a bordo. Li ringrazio per essere ancora al nostro fianco in questa non facile avventura”.
 
“Integrazione, sicurezza ed affidabilità in mare sono i valori verso cui Garmin sta puntando sempre di più - commenta Carlo Brevini, Sales Manager Marine di Garmin Italia - ed i portatili della serie GPSMAP®86 ne sono sicuramente uno tra gli esempi più diretti/migliori. Dotati di una connettività wireless, permettono di avere sul palmo di una mano un'estensione virtuale dei sistemi di navigazione Garmin compatibili installati a bordo; infatti, gli innovativi GPSMAP® 86, consentono un esclusivo controllo del pilota automatico, una gestione dei sistemi multimediali FUSION® e persino la consultazione di tutti i dati utili alla navigazione. La versione GPSMAP® 86i include inoltre anche la tecnologia InReach ® che garantisce, tramite la rete satellitare globale Iridium ®, la condivisione della propria posizione, una messaggistica bidirezionale (da e verso) qualsiasi dispositivo mobile e un servizio di emergenza attivo 24 ore su 24 per richiedere soccorso anche dove non esiste copertura cellulare. L’obiettivo è arrivare ad essere una presenza imprescindibile a bordo di ogni tipo di imbarcazione e, con la passione, la costanza e l’entusiasmo con cui affrontiamo il nostro lavoro tutti i giorni, abbiamo ottime possibilità per avvicinarci al traguardo”.
 
Pietro Luciani, vicepresidente Class40 International: ”La Class40, quando ha selezionato le regate che avrebbero dato vita alla prima edizione del Trofeo Mediterraneo, ha subito rivolto la sua attenzione alla Roma per 2, regata alla sua XXIX edizione, ottimamente piazzata nel calendario e baricentrica nel Mediterraneo. Per il 2022 la Classe ha optato per la formula “per 2” dell’evento; per il futuro verrà valutata con particolare attenzione l’opzione del solitario, magari ad anni alterni. Nel frattempo speriamo che questa prima edizione del Trofeo possa incuriosire e avvicinare più persone possibili alla Class40 che, ormai ufficialmente, non è più relegata al solo Oceano Atlantico".
 
La regata
La Roma per 1/2/Tutti parte da Riva di Traiano ed affronta, dopo 110 miglia, un cancello posto a Ventotene, per poi doppiare Lipari lasciandola sulla sinistra. Nessun cancello previsto nella risalita. Miglia totali 535.
 
La Riva per 1/2/tutti parte da Riva di Traiano e compie il periplo dell’isola di Ventotene che viene lasciata a dritta per rientrare verso Riva di Traiano. Le rilevazioni dei passaggi saranno effettuate a cura del Circolo Velico Ventotene, da anni impegnato anch’esso nella grande altura con la splendida regata Carthago Dilecta Est, che unisce da venti anni le due sponde del Mediterraneo. Miglia totali 218.
 
Il Tracking verrà certificato dalla YBTracking con la garanzia, da parte della società inglese, di uno scostamento massimo certificato dei dati di circa 11 metri. Ogni barca potrà verificare la propria traccia e, se necessario, correggere un eventuale errore, dato che saranno anche evidenziate le zone interdette, così come potrà verificare la posizione di tutti i competitors. Uno strumento di grande trasparenza, ma anche un supporto alla navigazione oltre che come accertamento dei fatti in caso di necessità. Le zone di interdizione alla navigazione davanti a Ladispoli e Nettuno/Torre Astura da sempre sono difficili da gestire ed anche pericolose, perché  utilizzate come poligono di tiro dal Ministero della Difesa, ed il tracking sarà un valido supporto.
 
La piombatura dei motori delle barche avverrà con un sistema basato su una concatenazione di due cavetti piombati e codificati che attraversano “un anello cedevole intermedio”, ovvero un sigillo di ceralacca resistente sino a circa tre kg. di trazione destinato poi a cedere e permettere così un rapido inserimento della marcia avanti. Sarà possibile sia restare in folle, sia inserire la retromarcia, ma non inserire la marcia avanti senza lasciare traccia. In caso di necessità la rottura sarà immediata al superamento della trazione massima tollerata e questo garantirà una notevole sicurezza in caso di pericolo improvviso grazie alla velocità d’azione.
 
I corsi di Safety and Survival Training  verranno effettuati nei giorni 24/25 marzo e 26/27 marzo 2022 presso il Centro Addestramento Soccorso e Sopravvivenza di Anzio della TECNO ITALIA SAFETY AND SURVIVAL TRAINING. Per chi dovesse solo rinnovare il certificato, sarà necessaria la frequenza alla prima delle due giornate.
 
Gestione del Sonno – Ancora non fissate le date per il corso per la gestione del sonno, obbligatorio per i solitari, che sarà effettuato dal dottor Claudio Stampi.
 
Meteo - Affidato ad un nome che è una vera garanzia nel mondo della weather strategy,  Andrea Boscoloil meteo della "Roma", con un briefing meteo prima della partenza ed aggiornamenti giornalieri tramite file grib per i regatanti.
 
Le iscrizioni sono già aperte ed è possibile scaricare on line il modulo, così come il bando di regata, sul sito del CNRT (
www.cnrt.it)

 


11/02/2022 19:38:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Quebec Saint Malò: Alberto Riva racconta il "botto" con il tanker Silver Ray

Resta da capire il perché della collisione che le pessime condizioni meteo giustificano solo in parte

Quebec Saint Malò: Ambrogio Beccaria si ritira ufficialmente

Non è possibile proseguire senza rischi. I problemi strutturali della barca erano noti ed affrontati con una lunga manutenzione a Portland. Ora dovranno essere analizzati con attenzione perché la "potenza è nulla senza controllo" (Pirelli dixit)

A Monfalcone la Optimist Gold Cup

La stagione di grandi eventi e regate firmate Yacht Club Monfalcone entra nel vivo con la quarta edizione della Gold Cup, la regata internazionale per la classe Optmist

Porto Cervo: Django vince la Coppa Europa Smeralda 888

Vince Django in rappresentanza del Royal Thames Yacht Club, seguito da Vamos Mi Amor e Canard a L’Orange dello Yacht Club de Monaco, rispettivamente secondo e terzo classificato

Quebec-Saint Malò: "highlander" Bona

Ibsa e Alberto Bona non hanno mollato, hanno recuperato 220 miglia in 6 giorni ed ora sono a sole 13 miglia dalla testa della corsa a 250 miglia dall'arrivo

Confindustria Nautica: il mercato globale cresce del +11% e raggiunge i 33 miliardi di euro

Il mercato globale della nautica continua a crescere e, nell’ultimo anno[1] disponibile, è arrivato a toccare quota 33 miliardi, di cui oltre 25 miliardi solo per i superyacht

Garda:apre con 30 regate lo Youth Sailing World Championships

Primo giorno ricco di regate, di sole e di vento per gli Youth Sailing World Championships, il Campionato mondiale di Vela Giovanile di World Sailing, la federvela internazionale, ospitato e organizzato quest’anno in Italia sul lago di Garda

Quebec Saint Malò: per IBSA un sesto posto non male

Dopo 14g 20h 19' 42" di navigazione, e 2800 miglia percorse, alle ore 16:34:42 del 15 luglio il Class40 IBSA ha tagliato il traguardo di questa difficile regata, tra bonacce a tempeste, vinta da Achille Nebout a bordo di Amarris

Alberto, Luca e Pablo: ecco la loro Quebec Saint Malò

ll giorno dopo la Transat Québec Saint-Malo il racconto della regata nelle parole dell'equipaggio di IBSA, composto da Alberto Bona, Luca Rossetti e Pablo Santurde del Arco

2024 Tornado World Championship: break a metà campionato

Due prove con la bavetta al mattino poi la grande festa sulla terrazza del Club Nautico Rimini

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci