lunedí, 26 febbraio 2024

ESTE 24

La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini alza la coppa di campione Italiano Este 24

la poderosa di roberto ugolini alza la coppa di campione italiano este
redazione

È la Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini ad aggiudicarsi il titolo italiano della 28esima edizione del Campionato Italiano Este24, a seguire sul podio tricolore, con il secondo posto, Ricca D’Este 37 di Marco Flemma e al terzo, Est’è mia di Paolo Brinati.

Emozione e tanta soddisfazione negli occhi dei velisti sul podio che hanno affrontato quattro prove impegnative in questi giorni di regate, la gioia di aver conquistato il titolo con grinta e grande forza di volontà.

Non ci avrei mai creduto eppure a 66 anni ho portato a casa il titolo italiano – dichiara Roberto Ugolini l’armatore di La Poderosa 2.0 dopo aver alzato la coppa – Sono oltre quaranta anni che vado per mare e questa è la più grande soddisfazione velica della mia vita. Come sempre il merito va a tutto l’equipaggio, il merito va a tutti loro, al nostro gioco di squadra”.

È stato un peccato non aver potuto fare un numero maggiore di regate perché il posto è splendido e meritava più prove – Marco Flemma Armatore di Ricca D’Este 37 – purtroppo i problemi tecnici che ci hanno accompagnato ci hanno fatto chiudere questo campionato al secondo posto, ma sono contento perché il mio avversario preferito è La Poderosa 2.0 e sono contento per loro”.

Un’esperienza salernitana che portiamo a casa con soddisfazione – dichiara Paolo Brinati Segretario della Classe Este24 ed armatore di Est’é Mia – grazie all’ospitalità del Club Velico Salernitano e al Comitato di regata che ha gestito un campo non semplice con raffiche importanti. Abbiamo fatto regate tecniche e combattute. Come Est’é mia, sono contento del risultato e di aver riportato in barca mia moglie dopo cinque anni. Ho trascorso bellissime giornate con tutta la famiglia a Salerno coronate dal podio dell’italiano, non si poteva chiedere di meglio”.

Due i Premi speciali che il Club velico Salernitano ha voluto assegnare oltre ai primi tre classificati, si tratta del “Trofeo Daria D’Aragona” per l’equipaggio con la più alta presenza femminile a bordo e il “Trofeo Francesco Barra”, per premiare l’imbarcazione con l’equipaggio più giovane, per promuovere la vela tra i ragazzi.

Ad aggiudicarsi il “Trofeo Daria D’Aragona” è stata Ricca D’Este27, grazie all’equipaggio composto dall’armatore Jacopo Pasanisi e i ragazzi: Federica Daniele, Mauro Grassi, Ilaria Barchetta, Federica Mauro ed Eleonora Mazzoni. Il “Trofeo Francesco Barra” invece, è stato assegnato a La Poderosa Planet Power dell’armatore Giuseppe Romano e l’equipaggio composto da: Assunta De Stefano di anni 16, Francesco Citera di 13 anni, Raffaele Fasanaro di anni 16, Roberta Cartolano di anni 17 e Serena Schettini di anni 15.

Anche per la terza giornata è stato un campo di regata difficile, a causa dei tanti giri di vento e delle raffiche a 18 nodi, condizioni che hanno caratterizzato il Campionato Italiano Este24, in questa tre giorni. Quattro prove impegnative che hanno regalato un vero e proprio spettacolo velico nel Golfo di Salerno, una battaglia, che i 21 equipaggi della flotta hanno combattuto, fino all’ultimo secondo, a suon di scelte tattiche e di un pizzico di fortuna.

Le 21 imbarcazioni Este24 che hanno spiegato le vele nel Golfo di Salerno sono: Milù IV, Esterina, Spritz, Bellavita, Est est este, Il Carrozzone, Veleste, Largo Preneste 24, Ricca D’Este 37, Frog, La Poderosa Planet Power, Chest’è, Ricca D’Este 27, Est’è Mia, La Poderosa 2.0, Zio Fester, Sestelemento, Ricca D’Esteban, Mary Poppins, Supersilvietta e Picchia.

Grande successo per un esordio salernitano del Campionato Italiano Este 24 – dice Elena Salzano Presidente del Club Velico Salernitano – Salerno diventa protagonista della vela grazie alla flotta Este24 e ai tantissimi velisti che hanno gareggiato per mare in questi tre giorni, con grande sportività e tenacia. Il Club Velico Salernitano ha aperto le porte ai grandi eventi sportivi che hanno visto partecipe l’intero consiglio direttivo e i soci che attivamente sono stati coinvolti nelle squadre di volontari che hanno supportato l’evento”.

Un Campionato Italiano che è stato non solo un momento di grande sportività, ma anche di aggregazione e di socialità e questo grazie all’importante organizzazione che come campani, abbiamo voluto mettere in campo per permettere alla flotta Este24 di poter alternare alle regate momenti di spensieratezza in una cornice meritevole come quella del Club velico Salernitano – dice Massimo Iannaccone Delegato di flotta V Zona della Classe Este 24 ed armatore di Chest’é – come barca abbiamo mostrato sicuramente competitività ma gli incidenti di percorso non ci hanno consentito di fare risultato”.

L’evento, patrocinato dalla Camera di Commercio di Salerno, Comune di Salerno, Salerno Mobilità e Autorità di sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, è stato sostenuto dagli Official Partner: AMPR Ambient Project, Santoro Grafica e i supporter: BBC Campania Centro Casa rurale artigiana, Casa Buratti e La Carmela dei F.lli D’Acunzi.

Tante le sinergie che hanno contribuito alla riuscita dell’evento come quella portata avanti dal Club Velico Salernitano e l’Istituto Nautico di Salerno, attraverso il progetto PTCO, grazie al quale si pensa al mare come opportunità di lavoro. Infatti, i quindici alunni delle classi III, IV e V, sono stati presenti nella tre giorni del Campionato come aiuto posa boe e assistenti di regata.

P { margin-bottom: 0.21cm }


12/06/2022 22:55:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cambusa: l’hamburger gourmet ha un nuovo Re, Daniele Barra del pub Excalibur di Revello

È giunta alla 6a edizione la sfida di Burger Battle Italia, un contest che da mesi vedeva coinvolti i migliori chef specializzati in hamburger gourmet per contendersi un posto alla finalissima, svoltasi ieri 19 Febbraio al Beer&Food Attraction di Rimini

Arkea Ultim Challenge: due forti perturbazioni preoccupano Charles Caudrelier

Charles Caudrelier (Edmond de Rothschild): "Non sacrificherò il lavoro del team solo per impazienza. Stiamo parlando di 8 metri, 8,50 metri di mare con un vento previsto da 35-40 nodi, il che significa piuttosto 45-50 nodi e 70 in raffiche"

Cambusa: “Cavolo che zuppa”, i benefici dell’orto e dei legumi nella ricetta della chef Alessandra Ingegnetti

La chef de La Locanda del Mulino a Valcasotto, propone un Piatto ricco di proprietà nutritive e salutari di facile realizzazione ma di grande sapore (grazie anche al formaggio di Valcasotto)

Arkea Ultim Challenge: Eric Peron passa Capo Horn

Per Eric Peron, che ha l'Ultim più vecchio della flotta e senza foil, la traversata del Pacifico è stata la più veloce di tutti i concorrenti, 1 ora e 14 minuti meno di Charles Caudrelier

Arkea Ultim Challenge: Biscaglia impraticabile, stop alle Azzorre per Caudrelier

Il team: "Una grande depressione sta bloccando la strada per Brest. Venti stabili di 40 nodi, con raffiche oltre i 50, e mari di 8 a 9 metri"

2024 ILCA senior European Championships: primo giorno di prove solo per ILCA 6

Primo giorno di prove per gli ILCA senior European Championships 2024 di Atene in Grecia. Il vento non è stato clemente e ha costretto ad annullare due prove per gli ILCA 7 mentre le ragazze sugli ILCA 6 sono riuscite a disputare almeno una prova

Arkea Ultim Challenge: Edmond de Rothschild è ripartito da Horta

Dopo tre giorni di attesa a Horta, nella marina principale dell'isola di Faial, il Maxi Edmond de Rothschild ha ripreso il largo sabato 24 febbraio alle 10:45 UTC, il che equivale a una sosta di circa settantotto ore

Al Salone del Vino di Torino 2024 torna la notte Rosso Barbera

14 piole incontrano 14 musicisti e 14 produttori di Barbera. Una serata tra note, vino e cucina dà il via al lungo weekend del Salone del Vino di Torino 2024

WWF, Castelporziano: al via "Operazione Capodoglio"

In occasione della Giornata Mondiale delle balene tecnici, biologi, veterinari dell’IZS Lazio e Toscana, WWF, Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa al lavoro per riportare alla luce il capodoglio spiaggiato 5 anni fa sul litorale laziale

Ocean Globe Race: arrivi a raffica a Punta del Este

In poche ore hanno tagliato la linea di arrivo a Punta del Este i francesi di L'Esprit d'équipe, i finlandesi di Galiana WithSecure e gli australiani di Outlaw

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci