martedí, 20 febbraio 2024

RSAERO

Condizioni perfette oggi a Calasetta per la seconda giornata dei Mondiali RS Aero

condizioni perfette oggi calasetta per la seconda giornata dei mondiali rs aero
redazione

Seconda giornata fantastica ai Mondiali RS Aero organizzati a Calasetta dalla Lega Navale del Sulcis: dopo il forte maestrale di mercoledì, oggi l’intensità del vento, sempre da maestrale, è stata perfetta, iniziando a soffiare sui 10-12 nodi fino ad arrivare ai 16-18 della terza ed ultima prova di giornata (sesta in totale). Calasetta e la Sardegna si fanno sicuramente amare dai 136 regatanti, tra i quali molti arrivano dall’altra parte del mondo, Nuova Zelanda e Australia in testa: le condizioni per un velista finora sono state bellissime, partendo con i 20 nodi di ieri che hanno subito presentato una delle caratteristiche principali dell’Isola e il vento medio di oggi, che ha permesso a tutti di recuperare alcune difficoltà incontrate nelle prime prove. Sebbene le condizioni siano completamente cambiate i primi in classifica non sono in realtà cambiati in molte categorie: tra le vele più piccole RS Aero 5 sempre in testa l’inglese Mark Ripley, che allunga sugli avversari con ben 5 vittorie parziali e un secondo (scartato); sono 7 i punti che lo dividono dalla connazionale Chloe George, prima ragazza e seconda assoluta; passa in terza posizione l’estone Ants Haarvel, che grazie allo scarto recupera una squalifica in partenza. Mantiene un buon ritmo l’italiano Giacomo Zanzini (CN Rimini), molto regolare oggi: con tre sesti parziali è settimo assoluto. Segue al nono posto Francesca Ramazzotti (Veliamoci, Oristano), seconda femminile. Anche nella categoria RSAero 6 pare non ci sia storia per il leader della classifica generale, l’australiano Rhett Gowans, che con 5 primi e un sesto (scartato) è al comando con 13 punti di vantaggio sullo statunitense Dieter Creitz, primo junior, balzato in zona podio (oggi 2-5-6); il britannico Chris Hatton passa dal secondo al terzo posto assoluto. Mantiene il quarto posto e primo femminile l’ucraina Naumenko (6-3-4 odierni). Due gli italiani in top ten: il romagnolo Giacomo Gatta (CN Savio) e il gallurese Andrea De Matteis (Cala dei Sardi), che sono rispettivamente all’ottavo e nono posto, primo e secondo categoria youth. Molto corta la classifica RS Aero 7 con un terzetto britannico in testa: passa però primo Jack Miller, oggi 1-3-1, ad un solo punto da Peter Barton (6-1-3) passato secondo; mantiene la terza posizione Noah Rees (2-5-4). Primo master lo statunitense Jay Renehan, ottimo quarto assoluto. Mantiene la sesta posizione il locale Filippo Vincis (LNI Sulcis), partito oggi con un terzo, ma seguito da un quarto e un ottavo, che non gli hanno permesso di avanzare nella classifica generale. In top ten anche il romano Leopoldo Sirolli (Tognazzi Marine Village), ottavo. Primo youth lo svedese Erik Wahlberg, mentre prima femminile la tedesca Barthel. La cetegoria RSAero 9 è quella che ha avuto il maggior cambio nelle prime posizioni: terzetto USA con Dan Falk passato in testa dopo aver scartato il ritiro e aver piazzato oggi un secondo e due primi. In parità Madhavan Thirumalai (primo master, 1-2-2), mentre segue al terzo posto Keith Hammer (4-3-4).

Le regate, finite nel primo pomeriggio, hanno così permesso ai regatanti di andare a scoprire le bellissime spiagge di Calasetta e Sant’Antioco, prima della cena ufficiale del Campionato prevista questa sera, in occasione della quale, proseguirà per i concorrenti la scoperta delle peculiarità locali: dopo il maestrale saranno le specialità culinarie sarde a farsi conoscere tra koreani, australiani, canadesi, americani, neozelandesi e altri 14 paesi, lasciando così il segno a questo mondiale, che sta offrendo ai regatanti l'occasione non solo di fare belle regate di vela, ma anche di scoprire le invidiatissime bellezze e bontà della Sardegna! 

Per quanto riguarda le regate venerdì partenza prevista alle ore 12, mentre la manifestazione si concluderà domenica 30 luglio.

 


27/07/2023 20:12:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Sospetto di frode per un routing nell'ultimo Vendée Globe

Secondo la stampa francese, dopo aver ricevuto degli screenshot anonimi, la Federazione Francese ha aperto un'indagine per sospetto di routing vietato e ha dato mandato ad una giuria di analizzare la veridicità dei fatti

Arkea Ultim Challenge: Banque Populaire arrivata a Rio con due timoni rotti

Armel Le Cléach ha raccontato dell'impatto con un tronco per il timone di destra del suo Ultim, e poi di un cedimento del timone centrale, cosa che ha reso impossibile continuare a navigare

Cambusa: l’hamburger gourmet ha un nuovo Re, Daniele Barra del pub Excalibur di Revello

È giunta alla 6a edizione la sfida di Burger Battle Italia, un contest che da mesi vedeva coinvolti i migliori chef specializzati in hamburger gourmet per contendersi un posto alla finalissima, svoltasi ieri 19 Febbraio al Beer&Food Attraction di Rimini

Invernale Bari: un vento variabile complica la giornata

Dopo tre prove in due giornate “Morgana” guida la classifica altura overall. “Folle Volo Racing” primo tra i minialtura dopo quattro prove in due giornate

Arkea Ultim Challenge: danni al timone di Banque Populaire

Secondo il team "sono in corso diverse opzioni per diagnosticare i danni e valutare come affrontare il resto della gara". Le Cléac'h sta dirigendosi verso un porto brasiliano

The Ocean Race Europe 2025 partirà da Kiel, in Germania

Gli organizzatori di The Ocean Race hanno confermato che Kiel.Sailing.City ospiterà la partenza di The Ocean Race Europe durante una conferenza stampa tenutasi a Kiel mercoledì mattina. La partenza dell'evento è in programma per il 10 agosto 2025

Francesca Clapcich sarà la skipper di UpWind by MerConcept

L’UpWind by MerConcept, un team tutto al femminile parteciperà al circuito di multiscafi Ocean Fifty 2024, offrendo a un gruppo internazionale di atlete l'opportunità di competere ai più alti livelli della vela oceanica

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h recupera più di 1100 miglia

Charles Caudrelier, ancora in testa con un sostanzioso margine, è penalizzato dalla bonaccia al largo del Brasile, ma da questa sera dovrebbe ritrovare un po' di vento

Ocean Globe Race: Line Honours a Punta del Este per Pen Duick VI

Marie Tabarly: "E sì, ci sono momenti in cui ti senti piuttosto piccolo, specialmente sulla cima di un'onda alta da 7 a 10 metri, guardando l'immensità dell'oceano". Un pensiero anche per Translated9 costretto al ritiro

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h riparte da Rio

Dopo poco più di 48 ore di sosta Armel Le Cléac'h e Banque Populaire XI sono tornati in pista. Hanno lasciato Rio poco dopo le 16:30 UTC e ha ripreso la gara in 3a posizione. Gli skipper parlano del grande rumore a bordo (come in una discoteca)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci