domenica, 12 luglio 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

cnsm    melges 32    maxi-tri    garda    fiv    porti    turismo    scuola vela    guardia costiera    vela    vele d'epoca    vendée artique    optimist   

SOLIDARIETÀ

Windfestival 2018:progetto sociale Kingii e Corri sull'acqua - Action4Amputees

windfestival 2018 progetto sociale kingii corri sull acqua action4amputees
redazione

Kingii Wearable sarà presente al Windfestival di Diano Marina dal 5 al 7 ottobre 2018a sostegno del Progetto Sociale Corri sull’acqua - Action4Amputees, il primo e unico progetto al mondo che avvicina i portatori di protesi allo sport del windsurf.

Il Windfestivaldi Diano Marina è attualmente il Festival-Expo di Action Sport più grande d’Italia, dedicato agli sport di acqua e vento (Windsurf – Surf – Kitesurf – Paddle Surf). L’ultima edizione ha visto oltre 40 espositori e oltre 10.000 visitatori. In occasione dei 3 giorni del Windfestival quest’anno si svolgeranno anche 3 giornate paralimpiche grazie alla collaborazione con il CIP della Liguria.

Kingii e il progetto sociale Corri sull’acqua – Adaptive Windsurf

Kingii è ilWater Safety Partner diCorri sull’acqua - Action4Amputees, che da quest’anno si trasferisce aPalau aggiungendo al windsurf anche le pratiche di SUP, Kytesurf e Kayak. Corri sull’acqua – Adaptive Windsurf, mediante un protocollo formativo specifico e attrezzature adattate, insegna ai portatori di protesi agli arti inferiori a cavalcare in libertà (e sicurezza!) le onde sul windsurf. Grazie ai risultati ottenuti nei 3 anni di attività, modificando l'aspetto tecnico e la didattica, il 90% dei ragazzi che ha partecipato agli stage in tutta l'Italia è riuscito poi a navigare, dice Francesco Favettini, fondatore del Progetto e istruttore FIV. Il maggio scorso, durante la seconda tappa del Campionato Italiano di Slalom 23º Trofeo Paolo Neirotti, Adaptive Windsurfha permesso, per la prima volta al mondo, la partecipazione di portatori di protesi e disabili fisici a un campionato ufficiale con una classifica dedicata. Da quest’anno infatti tutte le persone disabili con il livello tecnico necessario e regolarmente tesserate FIV (Federazione Italiana Vela) e AICW (Associazione Italiana Classi Windsurf) possono gareggiare nelle varie classi insieme a tutti gli altri atleti.

La sicurezza dell'evento sarà garantita dagli operatori del Team K38 Rescue Water Squadcon le aquabike da soccorso che hanno partecipato recentemente al Salone Nautico di Genova nell'ambito del progetto Sicuro inMare. K38 Italia nasce nel 1999 portando per prima in Europa il concetto di "moto d'acqua da salvataggio" introdotto da K38 International. Precursore degli standard da cui sono derivati quelli attualmente in uso dai maggiori enti operanti in acqua, il Team garantirà il supporto agli Atleti che parteciperanno al secondo Campionato Italiano assoluto FISW Surf Games in programma a Capo Mannu nella seconda metà di ottobre.

Kingii presenta al Windfestival di Diano Marina la nuova fascia da braccio Made in Italy

Si chiama Kingii ACTIONla nuova fascia tecnica da braccio progettata e prodotta interamente in Italiache consente di fissare il dispositivo tra il bicipite e il deltoidesenza limitare i movimenti durante l’attività sportiva più estrema. Il supporto è realizzato con una particolare lavorazione a caldo di tessuti tecnici che conferiscono vari gradi di elasticità senza bisogno di ricorrere al neoprene. Pensata come alternativa al cinturino in Nylon di tipo NATO in dotazione con Kingii Wearable, si sostituisce rapidamente consentendo lo “switch” dal polso al braccio in una manciata di secondi. Qualcuno ha definito Kingii Wearable“orologio salvagente” ma quando si attiva il solo tempo che conta sono i 2 secondi necessari per dispiegare il cuscino auto gonfiante in grado di mantenere a galla una persona fino a 130 kg di peso. Vincitore della menzione d’onore ADI Compasso d’Oro International Design Award 2017, dopo l’uso Kingii è facilmente riutilizzabile ripiegando il cuscino nel suo alloggiamento e sostituendo la cartuccia di CO2.


02/10/2018 16:38:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

L'estate di Lignano tra buon vino, cibo e navigazione

Navigazione verso Marano e Aquileia con degustazioni dei prodotti della Strada del Vino e dei Sapori FVG

Caorle: venerdì 10 luglio parte "La Duecento"

La prima regata offshore italiana in periodo Covid sarà La Duecento, organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita lungo la rotta Caorle-Grado-Sansego e ritorno dal 10 al 12 luglio 2020

Il Governo "affonda" i porti turistici

Assomarinas: è inaccettabile, ancora una volta nel Decreto Rilancio il Governo ignora i problemi dei porti turistici

Vendée Arctique: nella piatta lotta tra Beyou e Dalin

Qualche problema per Giancarlo Pedote che si difende e festeggio in solitario i suoi 9 anni di matrimonio con Stefania

"100 Vele Rendez Vous", oltre 200 barche al primo evento post lockdown

In acqua anche medici e infermieri che sono stati in prima linea negli ospedali romani per combattere il virus COVID-19

Beda di Timifey Sukhotin vince la Coppa Europa Smeralda 888

Si è conclusa oggi la Coppa Europa Smeralda 888, prima regata della stagione sportiva dello Yacht Club Costa Smeralda

Melges 20 King Of The Lake Cup, Siderval è il vincitore della prima regata italiana

La vela agonistica italiana è ufficialmente ripartita e lo ha fatto grazie alla flotta Melges 20 che, riunitasi nel weekend appena concluso a Malcesine, ha completato le prima serie di regate del 2020

Liguria: operatori in fuga dai porti

Merlo, Federlogistica-Conftrasporto: “Fino a fine emergenza pedaggi autostradali alle AdSP per mantenere competitività"

Melges 32 World League: la prima giornata del 2020 è un gioco di equilibri

Secondo weekend italiano di regate e stavolta i protagonisti sono gli equipaggi della Classe Melges 32 che, da ieri fino a sabato, sono impegnati nella prima frazione delle Melges World League 2020 a Malcesine.

L'ottusità della burocrazia blocca la vela sul lago di Bracciano

Iniziativa della Federvela del Lazio per sbloccare la situazione delle regate a Bracciano: il presidente FIV IV Zona Giuseppe D'Amico scrive a Zingaretti. Il caso di una norma del 2014 interpretata male che blocca le regate

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci