domenica, 24 gennaio 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

laser    cambusa    america's cup    press    vendée globe    trofeo jules verne    porti    trasporto marittimo    fiv    guardia costiera    ambiente    yacht club costa smeralda    nomine    young azzurra   

VELISTA DELL'ANNO

Velista dell’Anno FIV 2019: premiazione online giovedì 28 maggio 2020 dalle 18.15

velista dell 8217 anno fiv 2019 premiazione online gioved 236 28 maggio 2020 dalle 18
redazione

Roma, 23 maggio 2020: superata la prima fase dura della pandemia, l’organizzazione dell’evento ha deciso di rompere gli indugi e ufficializzare i vincitori del Velista dell’Anno FIV 2019. La situazione contingente non consente di fatto lo svolgimento della tradizionale cerimonia conviviale. Di conseguenza l’evento si svolgerà in streaming  e sarà trasmesso sui canali Social della Federazione Italiana Vela, della pagina Facebook de Il Velista dell’Anno FIV e delle riviste di settore partner, seguendo sostanzialmente, la scaletta tradizionale. L’appuntamento è per giovedì 28 maggio alle 18.15. Alberto Acciari, ideatore e organizzatore del Premio, insieme al Presidente della Federazione Italiana Vela saranno ospiti di del Presidente Giovanni Malagò a Roma nella sede di rappresentanza del CONI da dove si svolgerà la diretta streaming.

 

Il Velista dell’anno è ideato e organizzato da Acciari Consulting, vede protagonista la Federazione Italiana Vela in veste di partner istituzionale e ha il patrocinio e il supporto di Confindustria Nautica e quello di Mercedes-Benz Vans in qualità partner tecnico.

I finalisti del premio Velista dell'Anno FIV sono: Ambrogio Beccaria, Vittorio Bissaro e Maelle Frascari, Marco Gradoni, Mauro Pelaschier, Giulio Calabrò e Giacomo Ferrari tutti Atleti che si sono distinti nel corso del 2019 a livello internazionale con risultati di valore assoluto.

 

Nel corso della serata saranno assegnati: il trofeo Armatore/Timoniere dell'anno - Premio Mercedes-Benz Van per il quale sono in lizza Gianrocco Catalano, Roberto Lacorte e Alessandro Rombelli e il premio Barca dell'Anno – Trofeo Confindustria Nautica, per il quale le tre imbarcazioni finaliste sono: l’Elan 400 Andromeda, Luna Rossa l’AC 75 del Luna Rossa Prada Pirelli Team e il TP52 Xio.

 

Come da tradizione nel corso della serata, la Federazione Italiana Vela premierà gli atleti e i tecnici delle classi Olimpiche che hanno conseguito risultati di rilievo internazionale nel corso del 2019.

 

La giuria del Premio, composta dal presidente della FIV Francesco Ettorre, dal segretario generale del CONI Carlo Mornati, dal Presidente del settore Imbarcazioni a Vela di Confindustra Nautica, Fabio Planamente e da Alberto Acciari, organizzatore e segretario del Premio, decreterà i vincitori, dopo aver preso atto dei risultati della votazione on line da parte del pubblico.

 

I media partner i media partner che affiancano il Velista dell'Anno FIV sono: Telesia (Gruppo Class Editori), che per il sesto anno consecutivo trasmetterà le immagini dell’evento attraverso i propri canali televisivi digitali degli aeroporti italiani e delle metropolitane.  Tra i media partner ci sono anche le più importanti testate di settore: Bolina, Fare Vela, Nautica, Nautica Report, Pressmare, Sailbiz.it, Saily.it, Vela e Motore, VelaItalia e Zerogradinord.

 Roma, 23 maggio 2020: superata la prima fase dura della pandemia, l’organizzazione dell’evento ha deciso di rompere gli indugi e ufficializzare i vincitori del Velista dell’Anno FIV 2019. La situazione contingente non consente di fatto lo svolgimento della tradizionale cerimonia conviviale. Di conseguenza l’evento si svolgerà in streaming  e sarà trasmesso sui canali Social della Federazione Italiana Vela, della pagina Facebook de Il Velista dell’Anno FIV e delle riviste di settore partner, seguendo sostanzialmente, la scaletta tradizionale. L’appuntamento è per giovedì 28 maggio alle 18.15. Alberto Acciari, ideatore e organizzatore del Premio, insieme al Presidente della Federazione Italiana Vela saranno ospiti di del Presidente Giovanni Malagò a Roma nella sede di rappresentanza del CONI da dove si svolgerà la diretta streaming.

 

Il Velista dell’anno è ideato e organizzato da Acciari Consulting, vede protagonista la Federazione Italiana Vela in veste di partner istituzionale e ha il patrocinio e il supporto di Confindustria Nautica e quello di Mercedes-Benz Vans in qualità partner tecnico.

I finalisti del premio Velista dell'Anno FIV sono: Ambrogio Beccaria, Vittorio Bissaro e Maelle Frascari, Marco Gradoni, Mauro Pelaschier, Giulio Calabrò e Giacomo Ferrari tutti Atleti che si sono distinti nel corso del 2019 a livello internazionale con risultati di valore assoluto.

 

Nel corso della serata saranno assegnati: il trofeo Armatore/Timoniere dell'anno - Premio Mercedes-Benz Van per il quale sono in lizza Gianrocco Catalano, Roberto Lacorte e Alessandro Rombelli e il premio Barca dell'Anno – Trofeo Confindustria Nautica, per il quale le tre imbarcazioni finaliste sono: l’Elan 400 Andromeda, Luna Rossa l’AC 75 del Luna Rossa Prada Pirelli Team e il TP52 Xio.

 

Come da tradizione nel corso della serata, la Federazione Italiana Vela premierà gli atleti e i tecnici delle classi Olimpiche che hanno conseguito risultati di rilievo internazionale nel corso del 2019.

 

La giuria del Premio, composta dal presidente della FIV Francesco Ettorre, dal segretario generale del CONI Carlo Mornati, dal Presidente del settore Imbarcazioni a Vela di Confindustra Nautica, Fabio Planamente e da Alberto Acciari, organizzatore e segretario del Premio, decreterà i vincitori, dopo aver preso atto dei risultati della votazione on line da parte del pubblico.

 

I media partner i media partner che affiancano il Velista dell'Anno FIV sono: Telesia (Gruppo Class Editori), che per il sesto anno consecutivo trasmetterà le immagini dell’evento attraverso i propri canali televisivi digitali degli aeroporti italiani e delle metropolitane.  Tra i media partner ci sono anche le più importanti testate di settore: Bolina, Fare Vela, Nautica, Nautica Report, Pressmare, Sailbiz.it, Saily.it, Vela e Motore, VelaItalia e Zerogradinord.

 

I finalisti del Velista dell’Anno FIV 2019

Ambrogio Beccaria

Ambrogio Beccaria, milanese classe 1991, ingegnere nautico, naviga da quando ha 15 anni. Nel 2019 non ha commesso errori a bordo del suo Mini 6.50 GEOMAG: per lui, infatti, parlano i risultati. Una serie di primi posti in solitario alla Pornichet Select e al Trofeo MAP, poi quello al Mini Fastnet in coppia con Alberto Riva. Infine, Beccaria vince con autorevolezza la Mini Transat (nella categoria di serie) mitica transatlantica francese da Las Palmas a Martinica, dopo aver vinto anche la prima tappa da La Rochelle in Francia a Las Palmas, per un totale di oltre 4.050 miglia in solitario. Beccaria è stato il primo italiano di sempre a ottenere un traguardo così prestigioso.

Vittorio Bissaro e Maelle Frascari

Vittorio Bissaro (Fiamme Oro), veronese, ingegnere aerospaziale e aeronautico ha al suo attivo un quinto posto alle Olimpiadi a Rio de Janeiro nel 2016 nella classe Nacra 17 in coppia con Silvia Sicouri a prua. Dal 2017 la sua prodiera è Maelle Frascari (CC Aniene), romana, laureata in filosofia che proviene dalle regate in windsurf e con Laser Radial. Bissaro e Frascari si sono laureati Campioni del mondo della classe Nacra 17 ad Auckland, in Nuova Zelanda, concludendo così una stagione ricca di risultati, pur avendo dovuto gestire l’infortunio al piede occorso alcuni mesi fa alla prodiera in allenamento. Ritornati subito al top, hanno riconfermato il tricolore ai vertici mondiali nella classe Nacra 17, dopo il successo dello scorso anno di Tita- Banti. Per il titolo mondiale conquistato, Vittorio Bissaro e Maelle Frascari sono stato insigniti del Collare d’Oro 2019 al Merito Sportivo nel corso della cerimonia di premiazione che si è tenuta al CONI lo scorso mese di dicembre.

Marco Gradoni

Marco 15 anni, romano (atleta del Tognazzi Village ASD) vanta ben tre titoli mondiali consecutivi nella classe Optimist (2017, 2018, 2019), primato assoluto nella storia della classe. Nel suo palmares ci sono anche 14 medaglie d’oro conquistate in altre competizioni internazionali. Lo scorso mese di novembre Gradoni ha ricevuto il più prestigioso riconoscimento della vela mondiale, il Rolex World Sailor Award of the Year 2019. 

Mauro Pelaschier

Mauro Pelaschier classe 1949, di Monfalcone, inizia la sua carriera da velista con una serie di titoli italiani nella classe Finn dal 1964 al 1977 fino a partecipare nel 1983 e nel 1987 all’America’s Cup come timoniere su Azzurra. Tanti negli anni i suoi successi in ambito internazionale, ultimi in ordine di tempo quelli del 2019: il campionato del mondo ORC a Sebenico in Croazia a bordo del Xp44 Wb Five e il campionato del mondo 12M S.I. a Newport R.I. (USA) su Nyala, regalandosi così per i suoi 70 anni due titoli iridati. Nel dicembre 2019 gli è stato conferito dal Presidente della Repubblica il titolo di Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana per “il suo autorevole contributo al rispetto e alla tutela degli ecosistemi marini”.

Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò  

Giulio Calabrò e Giacomo Ferrari entrambi classe 1996, atleti in forza alla sportiva della Marina Militare, nel 2019 hanno conquistato il titolo mondiale nella classe 470M juniores a Port Rose (Slovenia). La giovane coppia di velisti laziali, che vanta un coach d’eccezione come Gabrio Zandonà, sempre nel 2019 ha conquistato il titolo italiano 470 a Gargnano, il terzo posto al Portugal Grand Prix a Vilamoura, e un sesto posto al Campionato Mondiale assoluto di classe 470M ad Enoshima in Giappone.

 

Premio Barca dell’Anno – Trofeo Confindustria Nautica

Andromeda ELAN 400

titolo di Campione Italiano Assoluto Offshore 2019 per Andromeda e il suo equipaggio, grazie alle vittorie della Roma per tutti, La lunga Bolina, la 151 Miglia, la regata dei Cinque Fari e la Palermo-Montecarlo.

Luna Rossa AC 75

Varata il 2 ottobre 2019 a Cagliari, l’AC75 “Luna Rossa” è il rivoluzionario monoscafo con i “foils” che porterà i colori italiani nella sfida alla 36ma America’s Cup, in programma ad Auckland dal 6 al 21 marzo 2021. Lo scafo, un concentrato di tecnologia e innovazione, è stato interamente costruito in Italia con il contributo delle migliori aziende del settore. 

XIO TP52

XIO, il TP52 di Marco Serafini con Tommaso Chieffi nel ruolo di tattico si è laureato Campione del mondo ORC 2019 a Sebenico in Croazia.

 

Premio Armatore - Timoniere dell’anno

Gianrocco Catalano

nel 2019 a bordo del suo First 40 Tevere Remo Mon ile, si è aggiudicato: 151 Miglia, Gavitello d’Argento e Coppa Italia Uvai/FIV.

Roberto Lacorte

Pisano 51 anni, nel 2019 a bordo del suo SuperNikka conquista per la quarta volta in cinque anni la Maxi Yacht Rolex Cup nella categoria minimaxi.

Alessandro Rombelli

già vincitore del premio timoniere - armatore nell’edizione 2017, nel 2019 a bordo del suo Melges 20 STIG ha vinto il titolo mondiale di classe a Miami (USA).


24/05/2020 10:53:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Luna Rossa: salvi per il rotto della ...scuffia

Ma nonostante le apparenze la barca si è comportata bene. Contro Ineos annullata una prima regata che Luna Rossa stava conducendo e contro American Magic è stata una regata al buio per il mancato funzionamento del Racing Software

America's Cup: Patriot rientrerà solo per le semifinali

Le riparazioni del carbonio saranno effettuare in parte utilizzando boat builders locali per ricostruire i pannelli rovinati, in parte con lo shore team che si occuperà delle finiture

Vendée Globe: la roulette russa dell'Aliseo

Con l'evoluzione dell'anticiclone, sembra sempre più evidente che non sarà così facile e veloce per i leader collegarsi al treno a bassa pressione proveniente da ovest, con l'obiettivo di raggiungere alle Azzorre il SW favorevole

America's Cup: nuovo programma per le eliminatorie della Prada Cup

Qualora INEOS TEAM UK dovesse vincere la regata di sabato, la prova di domenica sarà ridondante in quanto sarà già il primo classificato dei gironi eliminatori e accederà direttamente alla finale della PRADA Cup

America's Cup: Ineos vince ma Luna Rossa ci ha provato

E’ stata una regata davvero spettacolare: la leadership è cambiata ben nove volte: un match race a 40 nodi con incroci ravvicinati, ingaggi, proteste. Tutto quello che si chiede a barche ed equipaggi dell’America’s Cup

America's Cup: in acqua con il terrore di una nuova scuffia

Nel caso una barca si ribalti durante una regata gli Umpires potranno fermare la prova subito dopo e il punto verrà assegnato all’avversario, senza aspettare che la barca riceva aiuti esterni

Young Azzurra si prepara per gli impegni sportivi del 2021

Il team sarà impegnato nella Youth Foiling World Cup e nel circuito di regate della Persico 69F Cup

Trofeo Jules Verne: timone rotto per Gitana 17 che fa rotta verso Cape Town

Non possiamo riparare un danno del genere in mare e non possiamo più usare il nostro timone. Lo abbiamo sollevato e ora stiamo navigando a babordo senza timone. Siamo al sicuro, ma non siamo in grado di andare veloce

Itama, grandi emozioni

Contatto diretto con il mare, look mediterraneo e nuove motorizzazioni rafforzano il rinnovamento della gamma Itama

Antonini Navi: UP40 Crossover prende forma!

Procede spedita la costruzione della prima unità UP40 di Antonini Navi, i cui lavori sono iniziati on spec i primi di dicembre scorso. La sua versione Crossover si migliora con una soluzione open dell’area poppiera, assecondando le richieste del mercato.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci