sabato, 16 novembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

mini transat    mostre    premi    meteor    barcolana    press    campionati invernali    convegni    attualità    hobie cat16    circoli velici    cambusa    transat jacques vabre    giancarlo pedote   

CONVEGNI

Safety day 2011: al Porto di Venezia si parla di sicurezza dei lavoratori

L’Autorità Portuale è da sempre impegnata, assieme ad altri soggetti istituzionali, alle associazioni sindacali e datoriali, a sostenere con forza l’opera di sensibilizzazione e diffusione della cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro, attraverso interventi strutturali, attività di formazione e seminari.

Con questi obiettivi l’Autorità Portuale di Venezia assieme a CFLI ha organizzato il SAFETY DAY 2011, una giornata di riflessione e confronto sulle tematiche relative alla sicurezza nei luogo di lavoro. L’evento si inserisce all’interno del programma della Regione Veneto “Viversicura”, campagna straordinaria per la diffusione della cultura della sicurezza promossa dall’Assessorato regionale alle Politiche per la Formazione.

Nel 2011 al centro del dibattito c’è la modifica dei comportamenti come tema su cui concentrare gli interventi e le misure di prevenzione.

Il Segretario Generale Franco Sensini ha aperto il dibattito ricordando “la necessità che tutti, siano essi datori di lavoro o dipendenti, contribuiscano attivamente alla sicurezza nei luoghi di lavoro. L’Autorità portuale di Venezia – ha ricordato il Segretario – ha istituito nel 2008 il S.O.I un sistema operativo integrato per la sicurezza in Porto che consente – attraverso il monitoraggio continuo delle aree portuali e delle procedure (ad esempio fumigazione dei container e contenimento delle polveri) - di verificare costantemente le condizioni di lavoro in sicurezza di coloro che lavorano nello scalo veneziano e di operare in prevenzione. Le autorità portuali – continua il Segretario Sensini - sono pronte ad assumersi quei ruoli di arbitro e controllore della sicurezza sul lavoro in porto che sempre più viene loro richiesta. È da augurarsi che leggi, regolamenti ed altri provvedimenti amministrativi le mettano sempre più in condizione di intervenire in materia con l'attività di prevenzione, controllo e se necessario sanzione per ridurre possibilità e probabilità di infortuni”.

Nel corso della giornata, inoltre, è stato promosso il nuovo portale della sicurezza del porto di Venezia (www.sicurezzainporto.it) sviluppato da CFLI sul tema specifico della sicurezza nelle aree portuali. In esso ciascun addetto, specialista, lavoratore portuale o semplice interessato, potrà trovare informazioni, statistiche, notizie, recensioni ed eventi sempre aggiornati relativi al mondo della Sicurezza portuale in generale e, in particolare, del Porto di Venezia.

“Si tratta di un progetto importante che risponde alla volontà dell’Ente di contribuire fattivamente all’informazione sulla sicurezza sul posto di lavoro. È un dovere, peraltro fondamentale – ha dichiarato il Segretario Sensini - ma anche un elemento distintivo e un vantaggio competitivo di qualunque organizzazione si ponga sul mercato. In altre parole possedere una "patente" di correttezza per quanto concerne la sicurezza dei posti di lavoro, rappresenta una fondamentale facilitazione e un importante fattore di attrattività nei confronti di ogni portatore di interesse: politico, economico, sociale e tecnico. Proprio perchè crediamo che la sicurezza sia al contempo un dovere ed un vantaggio competitivo abbiamo voluto creare il Portale Sicurezza in Porto che, da oggi, è a disposizione di tutti i lavoratori”.


Da ultimo – in linea con le policy identificate nel “Porto Etico” - è stato presentato anche l’accordo tra Autorità Portuale di Venezia e Fondazione Banca degli Occhi ONLUS.
L’Autorità Portuale si impegna a sostenere la ricerca della Fondazione nel settore delle cellule staminali epiteliali corneali per la cura delle malattie dell’occhio finanziando una borsa di studio nel triennio 2011-2013 e la Banca degli Occhi metterà a disposizione la sua struttura di diagnosi e consulenza per condurre uno screening finalizzato alla prevenzione delle malattie oculari rivolto ai dipendenti e familiari dell’Autorità Portuale di Venezia per un totale di 200 visite.


04/05/2011 16:02:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Jacques Vabre: per Pedote un altro tassello verso il Vendée Globe

Il foil di dritta rotto e il timone sullo stesso lato danneggiato da un urto con un oggetto sommerso hanno rallentato la corsa di Prysmian

Transat Jacques Vabre: in IMOCA la vince Apivia

Charlie Dalin e Yann Eliès sul loro Imoca 60 piedi, Apivia (Groupe Macif), hanno vinto nella loro classe la 14a edizione della Transat Jacques Vabre Normandie Le Havre

Chioggia: al via nel weekend il 43° Campionato Invernale

Prende il via domani a Chioggia la quarantatreesima edizione del Campionato Invernale di vela d'altura organizzato da Il Portodimare con la collaborazione di Darsena Le Saline

XII Invernale Porto Santo Stefano: bene Iemanja di Piero De Pirro

Si è disputata ieri, 10 novembre, la seconda giornata di regate del XII Campionato Invernale di Porto Santo Stefano evento al quale partecipano 22 imbarcazioni

Per Francis Joyon è record sulla Mauritius Route

Da Port Louis, in Bretagna, a Port Louis, a Mautitius, in 19 giorni, 18 ore, 14 minuti e 45 s3condi

Matteo Sericano: la mia avventura alla Mini Transat

Matteo Sericano: "E' meglio perdersi sulla strada di un viaggio impossibile che non partire mai”

Patrick Phelipon all'ARC 2019

In attesa di poter rimettere in mare la sua imbarcazione “Elbereth” con cui intende intraprendere il giro del mondo in solitario sulla rotta di Moitessier, Patrick Phelipon – il più italiano dei navigatori francesi – prenderà parte alla regata ARC 2019

Chioggia: Furia Buia leader provvisorio del 43° Campionato Invernale

A Capo Horn, Arkanoè, Demon X, Furia Buia e My Way le vittorie di classe

GC32: il campione è Alinghi

Alinghi si aggiudica la finale e la vittoria del GC32 Racing Tour 2019

Un mare di eventi per le festività natalizie in Friuli Venezia Giulia

Partirà già a fine mese il ricco cartellone di appuntamenti pensati dalle due località balneari del Friuli Venezia Giulia, Lignano Sabbiadoro e Grado, per Natale e Capodanno

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci