domenica, 5 febbraio 2023


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

campionati invernali    the ocean race    foiling    porti    vendée globe    america's cup    tiliaventum    nomine    press   

RS21

RS21 Cup Yamamay: a Sanremo la rivincita di Pietro Negri e Stenghele

rs21 cup yamamay sanremo la rivincita di pietro negri stenghele
redazione

Nel Mar Ligure di Ponente, Pietro Negri, si è preso la rivincita nella seconda tappa del circuito nazionale di vela “RS21 Yamamay Cup”. L’armatore dell’RS21 “Stenghele”, secondo ma a pari punti con il vincitore nella regata d’apertura a Porto Ercole, è stato invece il protagonista assoluto a San Remo nell’Act2 organizzato dal locale Yacht Club con la professionalità di sempre. Purtroppo il poco vento non ha permesso lo svolgimento di tutto il programma ma le tre prove disputate sono state combattute e incerte sino alla fine.

Negri - che a San Remo ha potuto contare sull’apporto di Matteo Ivaldi oltre che di Giovanni Meloni al timone e Camilla Cordero di Montezemolo - ha conquistato due delle tre prove disputate che, con anche un secondo posto, gli hanno permesso di vincere con ampio vantaggio sul secondo classificato. 

Un successo tra l’altro importante perché ha portato “Stenghele” al comando ella classifica provvisoria Open (velisti professionisti di Gruppo 3 élite) della “RS21 Yamamay Cup”.

Al secondo posto “Caipirinha”, Campione d’Europa in carica, di Martin Reintjes - con Giulio Desiderato, Francesco Rubagotti e Alberto Bolzan - al rientro in classe dopo aver disertato il debutto di Porto Ercole. Per loro la vittoria in prova tre e due piazzamenti: sesto e terzo posto parziali. 

Il terzo gradino del podio è andato invece a “Diva” della famiglia Battistella con al timone Andrea e in equipaggio Ferdinando Battistella, Francesco Gabbi e Karlo Hmeljak. Per loro un secondo, un quarto e un quinto posto, ma soprattutto sono arrivati buoni segnali di crescita del gruppo. Nella prossima tappa di Rimini è già annunciata una barca in più del team per una sfida in casa Battistella: padre contro figlio.

Sfortunato a San Remo il vincitore della tappa d’apertura, Gianluca Grisoli al timone di “Beyond Freedom”, che per un solo punto si è dovuto accontentare questa volta del quarto posto pur disputando ottime prove e pagando forse nella prova conclusiva le condizioni di vento debole. 

In crescita, con un nuovo “gioco” di vele, Davide Casetti presidente dell’Italian Class RS21 con il suo “Hidrogeno 21” che ha sfiorato il podio nell’ultima prova.

Nella graduatoria “Corinthian” (velisti di Gruppo 1, non professionisti) successo per “Stick N’ Poke” di Federica Archibugi (con Gabriele Rosati d’Amico, Filippo Baldassari e Matteo Morellina) brillante quinta assoluta. Ha preceduto “Code Zero Sailing Team” di Vincenzo Liberati (stoico al timone con un menisco rotto…) e Michele Voghi con il suo “Spitfire”. Nella classifica generale Corinthian, dopo due ACT, Liberati mantiene il comando ma con soli tre punti sull’Archibugi: sarà lotta. 

Ma ecco la classifica dell’Act2 di San Remo: 1. “Stenghele” (Pietro Negri - Cv Torbole Tn – 1/1/2 i piazzamenti); 2. “Caipirinha” (Martin Reintjes – Fraglia Vela Desenzano Bs – 6/3/1); 3. “Diva” (Andrea Battistella - Uv Maccagno Va – 2/4/5); 4. “Beydon Freedom” (Gianluca Grisoli - Cnam Alassio – 3/2/7); 5. “Stick N’Poke” (Federica Archibugi - Sef Stamura An – 4/5/9 – 1° Corinthian); 6. “Brezzolina” (Luigi Stoppani - Yc Costa Smeralda – 12/6/3); 7. “Hidrogeno 21” (Davide Casetti - Lni Mandello Lario – 11/8/4); 8. “Torpyone” (Edoardo Lupi - Varazze Club Nautico – 5/12/8); 9. “Code Zero Sailing Team” (Vincenzo Liberati - Cn Sanbenedettese – 7/11/13); 10. “Dream Team” (Giacomo Vernocchi – YC Rimini – 10/16/6); 11. “Spitfire” (Michele Voghi - Canottieri Domaso – 8/10/14); 12. “Reset” (Roberto Iorio – Lni Mandello – 9/14/10); 13. “Dark And Stormy” (Liam Willis – GBR – 17/9/12); 14. “Jm” (Marco Valerio Mattiello - Cn Marina della Lobra Na – 15/15/11); 15. “Asante Sana” (Claudio Dutto - Lni Riva del Garda Tn – 18/7/17); 16. “Frizzo” (Stefano Righini - Compagni Vela Venezia – 14/13/15); 17. SVML (Flavio Nappi - Circolo Remo e Vela Napoli – 13/18/18); 18. “Nox Racing Team” (Pier Andrea Nocella – Yacht Club Porto Rotondo – 16/17/16).

Il podio Corinthian: 1 “Stick N’Poke” (Federica Archibugi); 2. “Code Zero Sailing Team” (Vincenzo Liberati); 3. “Spitfire” (Michele Voghi - Canottieri Domaso).

Il podio della classifica Open dopo gli ACT 1 e 2: 1. “Stenghele” (Pietro Negri) p. 12; 2. “Beydon Freedom” (Gianluca Grisoli) p.18; 3. “Diva” (Andrea Battistella) p.28.

Il podio della classifica Corinthian dopo gli ACT 1 e 2: 1. . “Code Zero Sailing Team” (Vincenzo Liberati) p.40; 2 “Stick N’Poke” (Federica Archibugi) p.43; 3. “Spitfire” (Michele Voghi) p.72.

La stagione, che porterà all’assegnazione della “RS21 Cup Yamamay”, prevede in tutto 5 Act in altrettante tappe:  dopo Porto Ercole e Sanremo sarà la volta di: Rimini (10-12 giugno), Malcesine (29- 31 luglio) con atto conclusivo dal 30 settembre al 2 ottobre a Puntaldia in Gallura dove verrà assegnato il titolo italiano. 

Anche per l’Act 2 della “RS21 Cup Yamamay” sono state disputate regate ad impatto ambientale “zero” emissioni di CO2, grazie alla certificazione di Up2You (società, leader nell’ambito dell’azzeramento delle emissioni di CO2) partner della “RS21 Cup Yamamay”.

Durante le regate di San Remo, come previsto per tutti gli eventi della Cup, sono state utilizzate le innovative boe elettriche di Mark Set Bot gestite da SeaDis BV che hanno permesso di sfruttare le brevi finestre di vento posizionando velocemente e con precisione il campo di regata. E per restare in tema ambiente ha riscosso consensi anche l’iniziativa a terra proposta da “A Buon Rendere” che ha organizzato l'after-race di sabato in food delivery con packaging returnable in perfetto stile sostenibilità “RS21 Cup Yamamay”


16/05/2022 16:33:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

C'è Wanax EXP Team in testa all'Invernale di Anzio/Nettuno

Ancora un bel fine settimana per Altura, J24 e Platu 25 al Campionato invernale di Anzio e Nettuno

Parità di genere? Non al Vendée Globe che esclude Clarisse Crémer per maternità

Non è più valida la regola della qualifica automatica per i partecipanti all'edizione precedente e Clarisse Crémer, in maternità, non potrà mai conquistare i punti necessari per la qualificazione all'edizione 2024

Invernale Traiano: Tevere Remo (IRC) e Guardamago (ORC) si dividono la posta

In Regata la classifica generale sta prendendo forme diverse, con Tevere Remo Mon Ile che governa in IRC e Guardamago II leader in ORC

Benetti ha varato FB283, Full Custom yacht di 62 metri

Il 26 gennaio, all’interno del cantiere di Livorno, si è svolta la cerimonia di varo di FB283, Benetti Full Custom yacht di 62 metri con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio, tagliato su misura del suo armatore come un vestito sartoriale

Taglio del nastro per Our Dream, un sogno che diventa realtà

Si è tenuta oggi a Palermo presso la Lega Navale Palermo, la presentazione di Our Dream, il Jeanneau Sun Odissey 53 piedi a vela confiscata alla criminalità organizzata che la utilizzava per traffici di stupefacenti e affidata alla LN Italiana

The Ocean Race, una guerra di nervi

È un momento di nervosismo per i velisti, e gli effetti della bonaccia si fanno sentire... (nell'articolo tutti i link ai video del giorno girati a bordo)

A Fiumicino la tecnologia è di aiuto per migliorare la prestazione sportiva

A bordo delle barche presenti al Campionato Invernale di Roma un sistema GPS permette di analizzare la regata. Sabato la dimostrazione in aula, domenica torna la competizione

Partita la seconda manche del Campionato Invernale di Marina di Loano

Vento da Nord con 20 nodi alla partenza, progressivamente calato fino a 10 nodi all’arrivo, tanto sole e mare calmo per i 44 equipaggi iscritti al Campionato Invernale più frequentato della 1a Zona FIV

Tre Golfi 2023: dal 12 al 21 maggio dieci giorni di grande vela

Scatta il conto alla rovescia per la Tre Golfi Sailing Week e il Campionato Europeo Maxi con la penisola sorrentina ancora una volta protagonista dopo l'esaltante successo del 2022

The Ocean Race: GUYOT environnement - Team Europe primo all'Equatore

GUYOT environnement - Team Europe è stato il primo a tagliare la linea degli 0 gradi nord poco dopo le 2 del mattino UTC mentre cinque ore e mezza dopo è stato Team Malizia ad entrare a sud

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci