domenica, 22 settembre 2019

PERINI CUP

Perini Cup: trionfano Maltese Falcon e Silencio

perini cup trionfano maltese falcon silencio
Roberto Imbastaro

Si è conclusa oggi, dopo tre giorni di regate, la settima edizione della Perini Navi Cup, la manifestazione organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda che ha radunato a Porto Cervo 21 yacht della flotta Perini Navi. Conquista la testa della classifica nella divisione dei Cruiser Racer il 50 metri Silencio mentre il Maltese Falcon trionfa sia tra i Corinthians Spirit che Overall.

La giornata conclusiva della Perini Navi Cup ha visto l'imponente flotta affrontare un percorso costiero di circa 14 miglia accompagnata da un vento iniziale tra i 12 - 14 nodi da ovest. Le navi Perini si sono dirette verso sud a circumnavigare le Isole di Mortorio e Soffi e risalire verso una boa posta a nord, al largo di Porto Cervo, dove è stato collocato il traguardo accorciando il percorso a causa di un rafforzamento del vento che è arrivato a soffiare fino a 27 nodi.

Seahawk, partito per ultimo nella divisione dei Cruiser Racer con la formula staggered (che prevede partenze individuali scaglionate ogni 3 minuti), nella giornata odierna ha fin da subito accelerato il passo fino a lasciarsi alle spalle i suoi avversari dopo aver doppiato Soffi, riuscendo a tagliare il traguardo con venti minuti di distacco e segnando così la vittoria di giornata. Nonostante l'ottima performance, Seahawk si posiziona secondo overall mentre la costanza premia il 50 metri Silencio, oggi secondo, che con due vittorie su tre è il vincitore overall della classe Cruiser Racer. Terzo classificato di giornata e nella classifica generale il 43 metri Victoria A.

Nella classe Corinthians Spirit, il Maltese Falcon imbarcazione ammiraglia della flotta con i suoi 88 metri, conquista il vertice della classifica generale con tre vittorie su tre, sette punti davanti a Tamsen, oggi quinto ma secondo overall. Battaglia in mare per il secondo posto di giornata: Blush riesce a distaccare Spirit of C's chiudendo al secondo posto ma restando comunque ai piedi del podio dietro Spirit of C's, terzo overall.

Il Commodoro dello YCCS, Riccardo Bonadeo ha dichiarato: "È stata una edizione unica, le condizioni meteo caratteristiche della Costa Smeralda ci hanno concesso di rispettare il programma sportivo con tre giorni consecutivi di regate, dando la possibilità alle imbarcazioni di Perini Navi di esprimersi al meglio. Ringrazio gli amici Lamberto Tacoli ed Edoardo Tabacchi per la collaborazione virtuosa che ci ha consentito in tutte le sette edizioni, questa compresa, di poter organizzare un evento di successo, con un perfetto connubio tra spettacoli a mare e a terra. Grazie agli armatori e a tutti i velisti che si sono radunati a Porto Cervo in questi giorni e alla Giuria Internazionale, il Comitato di Regata e lo staff per il loro prezioso e insostituibile lavoro."

"Desidero ringraziare tutti coloro che hanno preso parte a questa edizione della Perini Navi Cup - commenta Lamberto Tacoli, Presidente e Amministratore Delegato di Perini Navi - armatori, comandanti, equipaggi, partner e amici."

Al rientro in banchina armatori, equipaggi e ospiti hanno preso parte alla cerimonia di premiazione in Piazza Azzurra e successivamente a una serata di gala presso lo Yacht Club Costa Smeralda, per celebrare con musica, artisti e spettacoli pirotecnici la grande famiglia Perini Navi.

Il prossimo appuntamento sportivo per lo Yacht Club Costa Smeralda sarà la finale dell'Audi Italian Sailing League in programma dal 27 al 30 settembre.

 


22/09/2018 22:38:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Concluso sul Garda il CICO 2019

Gli atleti delle dieci classi olimpiche riprenderanno adesso il loro cammino versoTokyo 2020, che passerà prima dalla conquista della qualifica per la nazione laddove manca, e del tanto ambito posto in squadra

Alinghi vince la GC32 Riva Cup sul filo di lana

Questa è stata la seconda vittoria della stagione per il team di Ernesto Bertarelli dopo la conquista del mondiale di Lagos in Portogallo a giugno

Il Cantiere Postiglione riporta in mare lo storico yacht in legno “Grazia II”

È stato varato venerdì scorso, 6 settembre 2019, Grazia II, yacht a motore interamente in legno costruito nello storico cantiere Chris Craft negli anni Sessanta

CNRT: 10 giorni alla Roma Giraglia

Parte da Civitavecchia una delle regate più belle del Mediterraneo, con 255 miglia da percorrere tra il fascino discreto delle isole toscane

CAMBUSA - BIWA: Sassicaia Tenuta San Guido miglior vino italiano 2019

Al secondo posto il Barolo Monvigliero DOCG di Burlotto seguito da Terminum Gewurztraminen vendemmia tardva. L’ELENCO DEI MIGLIORI 50 VINI ITALIANI SELEZIONATI DA UNA GIURIA INTERNAZIONALE (by First&Food)

Pedote e Marchand verso la Transat Jacques Vabre

I due sembrano essere una coppia che non scoppia e si sono concentrati soprattutto ad affinare la fiducia reciproca e la visione comune in regata

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci