martedí, 7 aprile 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

trasporti    attualità    pirateria    press    regate    vendee globe    fiv    solitaire du figaro    porti    guardia costiera    pesca    traghetti    j24    giancarlo pedote   

J24

J24: ripresa la stagione agonistica in Sardegna

E' finalmente ripresa la stagione agonistica della Flotta sarda J24, il più diffuso monotipo d'altura al mondo. Nelle acque del Golfo di Olbia, infatti, si è corsa la giornata iniziale della prima tappa del Circuito Sardo J24.
“Sono otto le imbarcazioni iscritte ma, per vari motivi, solo cinque sono potute scendere in acqua per darsi battaglia nel campo di regata posto di fronte alla spiaggia di Pittulongu.- ha spiegato il Capo Flotta J24 Marco Frulio e timoniere di Ita 443 Aria Fondazione di Sardegna -Il vento che ha soffiato da ponente con intensità tra i 20 e i 30 nodi, ha messo a dura prova gli equipaggi e testato la resistenza delle attrezzature di bordo tant'è che alcune barche (Molara in tutte le prove, Vigne surrau nella seconda e nella terza, Nord-est nella prima) hanno dovuto lasciare le regate per danni vari. Quindi, alla fine, ha vinto chi ha fatto meno danni: a primeggiare in classifica è stato Aria-Fondazione di Sardegna, il J24 del circolo organizzatore (la LNI Olbia) che con due secondi posti e una vittoria si è portato di misura davanti a Ita 497 Boomerang di Angelo Usai (6 punti; 3,1,2). Le due imbarcazioni si sono spesso rese protagoniste di duelli ravvicinati e arrivi al fotofinish che, anche se corse da un numero limitato di barche, hanno reso spettacolari le regate.
I due portacolori del Club Nautico Arzachena chiudono, invece, in terza e quarta posizione: Ita 318 Nord-Est, infatti, pur non avendo partecipato alla prima prova è terzo in classifica (15 punti; 9,3,3) seguito da Ita 405 Vigne Surrau, vincitore della regata d’apertura (CN Arzachena 19 punti; 1,9,9).
Per la prossima giornata, in programma il 16 di febbraio, è previsto l'arrivo di altri tre J24 che porteranno a otto il numero totale dei partecipanti. La manifestazione si concluderà il 29 febbraio e il 1 marzo con una serie di mini-regate corse dentro il porto di Olbia. La classifica di queste giornate finali sarà slegata da quella della tappa e potranno partecipare anche J24 che non hanno preso parte alle prime due giornate.
Sarà, inoltre, possibile organizzare la pairing-list in maniera tale che due equipaggi utilizzino la stessa imbarcazione e questo renderà possibile la partecipazione anche ad equipaggi non in possesso di una barca.
Per questo motivo la flotta Sarda dei J24 estende l'invito a tutti i velisti sardi per formare degli equipaggi che vogliano regatare nello specchio acqueo del molo Brin.
Vi aspettiamo per la festa finale della tappa olbiese della flotta Sarda dei J24.”
“Sono otto le imbarcazioni iscritte ma, per vari motivi, solo cinque sono potute scendere in acqua per darsi battaglia nel campo di regata posto di fronte alla spiaggia di Pittulongu.- ha spiegato il Capo Flotta J24 Marco Frulio e timoniere di Ita 443 Aria Fondazione di Sardegna -Il vento che ha soffiato da ponente con intensità tra i 20 e i 30 nodi, ha messo a dura prova gli equipaggi e testato la resistenza delle attrezzature di bordo tant'è che alcune barche (Molara in tutte le prove, Vigne surrau nella seconda e nella terza, Nord-est nella prima) hanno dovuto lasciare le regate per danni vari. Quindi, alla fine, ha vinto chi ha fatto meno danni: a primeggiare in classifica è stato Aria-Fondazione di Sardegna, il J24 del circolo organizzatore (la LNI Olbia) che con due secondi posti e una vittoria si è portato di misura davanti a Ita 497 Boomerang di Angelo Usai (6 punti; 3,1,2). Le due imbarcazioni si sono spesso rese protagoniste di duelli ravvicinati e arrivi al fotofinish che, anche se corse da un numero limitato di barche, hanno reso spettacolari le regate.
I due portacolori del Club Nautico Arzachena chiudono, invece, in terza e quarta posizione: Ita 318 Nord-Est, infatti, pur non avendo partecipato alla prima prova è terzo in classifica (15 punti; 9,3,3) seguito da Ita 405 Vigne Surrau, vincitore della regata d’apertura (CN Arzachena 19 punti; 1,9,9).
Per la prossima giornata, in programma il 16 di febbraio, è previsto l'arrivo di altri tre J24 che porteranno a otto il numero totale dei partecipanti. La manifestazione si concluderà il 29 febbraio e il 1 marzo con una serie di mini-regate corse dentro il porto di Olbia. La classifica di queste giornate finali sarà slegata da quella della tappa e potranno partecipare anche J24 che non hanno preso parte alle prime due giornate.
Sarà, inoltre, possibile organizzare la pairing-list in maniera tale che due equipaggi utilizzino la stessa imbarcazione e questo renderà possibile la partecipazione anche ad equipaggi non in possesso di una barca.
Per questo motivo la flotta Sarda dei J24 estende l'invito a tutti i velisti sardi per formare degli equipaggi che vogliano regatare nello specchio acqueo del molo Brin.
Vi aspettiamo per la festa finale della tappa olbiese della flotta Sarda dei J24.”


03/02/2020 16:37:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

DPCM 1° aprile 2020: sospesi gli allenamenti anche per gli atleti professionisti

Dpcm 1° aprile 2020: sono sospese altresì le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, all'interno degli impianti sportivi di ogni tipo

Mille per una Vela: la FIV lancia il primo trofeo interzonale di e-sailing

Cresce l'attenzione per la vela virtuale, con il riconoscimento degli e-sports da parte dello stesso Comitato Olimpico Internazionale, e il successivo passo da parte di World Sailing, la federvela mondiale, con l'introduzione dell'e-sailing

Vendée Globe, Covid-19: in quattro rischiano di non partire

Isabelle Joschke, Clément Giraud, Kojiro Shiraishi e Armel Tripon non hanno mai completato una regata oceanica e, come previsto dal bando di regata, non potranno essere alla partenza del Vendée Globe 2020

Solitaire du Figaro: a fine agosto 1.830 miglia intense e tattiche

C’è una ragionevole possibilità che la 51ma edizione de La Solitaire du Figaro 2020 possa disputarsi, con la sua partenza prevista per il 30/8, data al momento ancora fuori anche dalle più pessimistiche previsioni sulla diffusione del Covid-19

Attenzione ai tanti problemi dell'autotrasporto che potrebbero esplodere

Manca un accordo europeo sulla proroga della validità delle patenti e revisioni scadute che per ora vale solo in Italia. I pagamenti slittano a 12 mesi e il settore potrebbe realmente fermarsi

Civitavecchia chiede un decreto ad hoc per rilanciare il porto

E’ il vicesindaco di Civitavecchia, Massimiliano Grasso, a lanciare un appello per il futuro del porto della città laziale chiedendo al Governo un "Decreto Civitavecchia"

Viareggio: rinviato il Trofeo Ammiraglio Francese

Rinviato il XXV Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese, manifestazione dedicata ad un uomo che ha dato tanto alla Versilia e alla città di Viareggio. Il Club Nautico Versilia comunicherà la nuova data.

Esercitazione anti-pirateria nel Golfo di Guinea

Esercitazione anti-pirateria con la motonave “Grande Dakar”, del Gruppo Grimaldi, la Confitarma, la Marina Militare, la Guardia Costiera e la fregata “Luigi Rizzo”

Stretto di Messina: nuova ordinanza del sindaco De Luca

L’ordinanza dal prossimo mercoledì 8/4 impone la registrazione preventiva alla banca dati gestita dal comune di Messina. Bisogna prenotarsi almeno 48 ore prima ed è necessario avere il preventivo nulla osta del sindaco del comune dove si intende andare

Conftrasporto: ecco le necessità inderogabili del sistema marittimo portuale

Porti: stop a canoni e tassa di ancoraggio a tutto il 2020; Tir: poter circolare anche nei festivi fino a fine emergenza. Prorogare revisioni e patenti in tutta Europa

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci