domenica, 23 febbraio 2020

ROMA PER 1/2/TUTTI

Isole, delfini, vento e anche un po’ di pioggia: ecco la “Roma per 2” a 3 giorni dalla partenza

isole delfini vento anche un po 8217 di pioggia ecco la 8220 roma per 8221 giorni dalla partenza
redazione

Meno tre giorni alla Garmin Marine Roma per 2 e le barche iscritte sono 44 così suddivise:  5 solitari, 11 nella per 2, 16 in equipaggio, 2 in doppio alla Riva per 2 e 10 in equipaggio alla Riva per Tutti. 535 miglia per la prima regata e 218 per la “corta”. Ma guai a chiamarla così, perché 218 miglia fino a Ventotene e ritorno, sono molto, molto impegnative. E in questa edizione, lo saranno ancora di più, perché sarà quasi sicuramente una corsa muscolare, con un meteo che, senza essere terribile come lo scorso anno con il conseguente rinvio della partenza, sarà comunque severo e piuttosto bagnato su quasi tutto il percorso. A prendere il via alla Riva ci saranno cinque First, tra cui il performante 45 Vahiné di Alessandro Forci e il 36,7 Cygnus della Marina Militare con a bordo Giovanna Valsecchi e Andrea Pendibene, due Sunfast 3200, due Elan 410, un MX 38, un Bavaria 36, un GS 39.  Una lista di partenti di tutto rispetto per una regata che meriterebbe, forse, di brillare di luce propria. A Ventotene ci sarà pioggia ed un vento che nella notte tra domenica e lunedì arriverà da WNW fino a 13 nodi con un’onda crescente.
Ma l’appuntamento per il punto meteo sarà venerdì alle ore 17:00 (dopo la presentazione dei premi Garmin Marine) e sarà a cura della Meteomed, che mostrerà i dati simulati di un routing con modelli di barche standard sulla base dei percorsi previsti. Nel corso della regata, poi, invierà aggiornamenti meteo marini sotto forma di testo (per essere leggeri nel download), pdf con immagini, o file grib che possano essere utilizzati dai sistemi di routing di bordo.
Anche per le barche della “Roma”, la regata si presenta molto maschia, con un passaggio a Lipari che, soprattutto per imbarcazioni più veloci, sarà caratterizzato da condizioni di vento sostenuto di oltre 25 nodi. Da martedì l’intensità del vento dovrebbe scemare e sarà più facile per gli equipaggi rendere operativa la ricerca e la catalogazione delle specie marine avvistate, in particolare i cetacei.
Il CNRT ha infatti aderito al programma della Oceanomare Delphis Onlus (ODO), un' associazione no-profit per lo studio e la conservazione dei cetacei in Mediterraneo che promuove la conoscenza e la tutela di balene e delfini e della biodiversità marina tramite studi non invasivi, e organizza programmi di educazione sensibilizzando l’opinione pubblica sui cetacei e l’ambiente marino.
Ogni armatore riceverà nella cartellina del materiale di regata anche una scheda plastificata con le immagini e descrizione delle specie che si possono avvistare in Mediterraneo (e come riconoscerle) da tenere sempre in barca per consultazione.  La nostra missione – ha dichiarato Barbara Mussi, presidente di ODO – è di raccogliere evidenze scientifiche che arricchiscono la conoscenza dei cetacei in Mediterraneo e supportano azioni concrete di conservazione, incoraggiando la partecipazione e la sensibilizzazione del grande pubblico ai temi di rispetto e tutela dell’ambiente marino. Con questo obiettivo coinvolgiamo coloro i quali vivono il mare (regatanti, diportisti, subacquei, pescatori) a inviarci le segnalazioni dei loro avvistamenti”.  Ringrazio di cuore il Comitato Organizzativo e il Circolo Nautico Riva di Traiano per l’opportunità di promuovere questo messaggio".
“Siamo da sempre impegnati personalmente e come Circolo nella tutela del mare e degli Oceani – ha commentato il presidente del CNRT Alessandro Farassino – e questa iniziativa, alla quale siamo orgogliosi di partecipare, segue le molte altre già intraprese, tra cui la firma del codice etico della Charta Smeralda per la tutela dei Mari”. 
Al porto di Riva di Traiano sarà presente anche Emergency che, in collaborazione con il CNRT, allestirà un gazebo  in cui sarà possibile avere informazioni sull’associazione, e contribuire alle sue attività con donazioni, oppure acquistando magliette e gadget.
Per l’occasione, come già negli ultimi anni, sarà anche disponibile una bandiera che gli equipaggi in regata e gli appassionati potranno esporre.
Il ricavato della giornata sarà utilizzato per il Centro Maternità creato e gestito da Emergency ad Anabah, in Afghanistan. Il centro, attivo dal 2003, ha permesso la nascita di oltre 49.000 bambini, e ha curato e assistito più di 329.000 donne, in un paese dove mortalità materna e infantile sono altissime.


03/04/2019 21:25:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La Carnival Race torna allo Yacht Club Sanremo

Dopo un anno, a Marina degli Aregai, torna la Carnival Race per le classi 420 e 470. Diventato ormai un appuntamento tradizionale, ha quest’anno raggiunto un numero di iscritti record, più di 170 equipaggi da 9 Nazioni

Caorle: aperte le iscrizioni alle regate offshore del CNSM

Sono aperte le iscrizioni alle regate offshore del CNSM che compongono il Trofeo Caorle X2 XTutti: La Ottanta (4-5 aprile), La Duecento (1-3 maggio), La Cinquecento Trofeo Pellegrini (31 maggio-6 giugno) e La Cinquanta (24-25 ottobre)

Riva di Traiano: un anticipo d'estate ferma l'Invernale

Giornata estiva perfetta per prendere il sole ma non per regatare. Il 1° marzo si ritorna in acqua

Il Velista dell’Anno FIV in programma il 24 marzo a Villa Miani - Roma

Il 24 marzo a Villa Miani – Roma, 5 finalisti d’eccezione si contenderanno il titolo di Velista dell’Anno FIV 2019. Saranno assegnati anche il premio per il miglior Timoniere - Armatore dell’anno e quello di Barca dell’Anno

Route du The: Joyon sta per battere il record di Soldini

Dopo 32 giorni di navigazione e dopo aver navigato per 16.000 miglia in acqua con una media di quasi 21 nodi, Joyon e il suo equipaggio sono pronti a battere di circa 4 giorni il record

Garda: Autunno-Inverno in rosa grazie a Lorenza Mariani

Un golfo salodiano in versione quasi primaverile, vento costante attorno ai 6-7 nodi, e la Autunno-Inverno della Canottieri Garda del presidente Marco Maroni, manda in scena tre belle regate

Rotta del The, Francis Joyon fa il record

IDEC ha battuto il record precedentemente detenuto da Giovanni Soldini (Maserati) di 4 giorni, 3 ore, 0 minuti e 26 secondi

Caribbean Multihull Challenge: per Soldini buona la terza

Maserati vince la terza prova della Caribbean Multihull Challenge con soli 26" di vantaggio su Argo

Caribbean Multihull Challenge: un 2° posto finale per Soldini e Maserati

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70 secondi nella classifica finale della Caribbean Multihull Challenge. Il Team italiano si prepara per la RORC Caribbean 600, con partenza il 24 febbraio

Garmin al Pescare Show di Vicenza

Garmin Italia presenta il format 4 chiacchiere con Garmin durante il Pescare Show 2020, il Salone internazionale della pesca sportiva e della nautica da diporto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci