domenica, 5 luglio 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vendée artique    circoli velici    altura    regate    guardia costiera    melges 20    trasporti    fincantieri    garda    cambusa    roma x due    barcolana    optimist    yacht club costa smeralda    press    confindustria nautica    scuola vela    69f   

J24

Invernale Anzio/Nettuno: tra i J24 vince La Suberba. Il Trofeo Lozzi a Pelle Rossa

L’attiva Flotta J24 romana, dopo aver disputato nel golfo di Anzio e Nettuno ventiquattro prove complessivamente, ha laureato i vincitori del 45° Campionato Invernale e del Trofeo Lozzi, istituito in memoria dell’armatore e timoniere del J24 ITA 428 prematuramente scomparso.
Nel fine settimana appena trascorso, infatti, si sono svolte le regate conclusive delle due importanti manifestazioni organizzate dal Circolo della Vela di Roma, dal Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dalla Lega Navale Italiana sez. di Anzio, dal Nettuno Yacht Club con la collaborazione della Half Ton Class Italia, della Sezione Velica di Anzio della Marina Militare, del Marina di Capo d’Anzio e del Marina di Nettuno.
“Sabato gli equipaggi J24 hanno disputato tre belle prove con uno scirocco tra 14 e 16 nodi e onda formata, mentre la domenica lo scirocco troppo intenso e l’onda che era cresciuta hanno reso problematici uscita e rientro per i porti di Anzio e Nettuno.” ha spiegato il Comitato Organizzatore “Per i J24 (ventidue gli iscritti) sono state stilate due classifiche: quella del 45° Campionato Invernale che ha tenuto conto delle prove disputate nelle domeniche, e quella del Trofeo Lozzi stilata dopo cinque sabati di regate. In tutto, gli equipaggi J24 hanno perciò portato a termine regolarmente ben 24 prove a dimostrazione dell’affidabilità del campo di regata di Anzio.”
A laurearsi Campione Invernale è stato anche quest’anno il forte equipaggio di Ita 416 La Superba (timoniere Ignazio Bonanno con Francesco Linares, Vincenzo Vano, Alfredo Branciforte, Simone Scontrino e Francesco Picaro): il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare (MM; 38 punti; dnc, dnc, dnc, dnc, 1,1,1,2,1,1,2,1,1,1,3), assente nelle prime quattro prove ma vincitore di otto regate, ha raggiunto la vetta della classifica (stilata dopo 15 prove e 3 scarti) solo nelle ultime prove, superando di un solo punto Ita 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri (LNI Anzio, 39 punti, 1-9-2-2-5-6-6-5-3-7-3-3-6-2-1).
Buon terzo posto -a solo a tre punti dal secondo e con tre vittorie di giornata- Ita 428 Pelle Rossa armato e timonato da Gianni Riccobono (CdVRoma, 42 punti; 5-13-1-1-4-5-2-1-4-2-11-7-5-6-6).
Seguono Ita 447 Pelle Nera di Paolo Cecamore (CdVRoma, 62 punti, 2-2-7-5-3-3-5-12-6-9-7-8-7-7-9) e Ita 385 J Giuditta di Riccardo Aleandri (LNI Anzio, 78 punti; 7,7,5,6,6,9,9,7,5,4,9,4,11,17,17).
E proprio a Gianni Riccobono con il suo Ita 428 Pelle Rossa, in testa sin dalla prima giornata e in equipaggio con il tailer Claudio Dainelli, il tattico Sergio Strippoli, Marina Crocioschi due e il prodiere Fabio Scaramuzza, (CdV Roma; 14 punti; 1,3,1,2,6,6,1,5,1) è andata la vittoria nel Trofeo Lozzi che si è chiuso dopo nove prove disputate.
Seconda posizione per Ita 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri (LNI Anzio; 20 punti; 3,4,4,5,1,4,3,1,4) e terza per Federico Miccio su Ita 216 Jumpin’ Jack Flash (LNI Anzio; 28 punti; 5,7,5,dns,3,9,4,2,2).
Seguono Ita 487 American Passage del Capo Flotta di Roma Paolo Rinaldi ( LNI Anzio, 31 punti; doc,6,2,dns,9,5,2,4,3) e Ita 489 Valhalla Blue Jay armato dal salernitano Vincenzo Lamberti (CdV Roma; 37 punti; dnc, 2,3,4,2,2,dnc,dnc,dnc).
La cerimonia di premiazione è stata molto partecipata e vivace, con grandi ringraziamenti per il Comitato di Regata -guidato la domenica da Mario de Grenet e il sabato da Livia Serafini- e per il Comitato delle proteste presieduto da Paolo Romano Barbera. Il Circolo della Vela di Roma e gli altri Circoli del Golfo che hanno collaborato all’organizzazione hanno dato appuntamento a tutti per il prossimo anno.


03/03/2020 10:54:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Andrea Pozzi: "Il 69F? Una barca che va oltre le aspettative"

"La realtà ha superato le aspettative" questa la sintesi di Andrea Pozzi al termine dei primi tre giorni di allenamento spesi a bordo del 69F, il one design foiling sul quale ha deciso di impegnare Bombarda nel corso della stagione 2020

Vela Day 2020, Argentario Sailing Academy over the top!

Il Vela Day è sempre un appuntamento fondamentale per l’avvio della stagione dell’attività della scuola vela estiva. L’Argentario Sailing Academy risponde “presente” e porta a casa tre magnifici giorni di sport in mare

Al Circolo Velico Ravennate si riparte dai raduni federali Optimist e 29er

Carlo Mazzini, consigliere del Circolo Velico Ravennate:"Siamo molto contenti di ospitare questo doppio raduno e di poter contare sulle capacità di coach navigati"

Torna la Drheam Cup: partenza da Cherboug il 19 luglio

Sono oltre 80 le barche attese sui tre campi di regata tra Cherbourg-en-Cotentin e La Trinité-sur-Mer tra Ultim, Class 40, Figaro e barche da altura in doppio e in equipaggio. Tre i percorsi previsti, 1100, 700 e 400 miglia

Riva di Traiano: la grande altura riparte a fine settembre con una regata "doppia"

Partiranno insieme il 20 settembre 2020 la Garmin Marine Roma per 2 e la Roma-Giraglia

Confindustria Nautica: si è svolta a Genova l'assemblea generale dei soci

Ampliati gli organi direttivi e la base sociale. Prosegue la progettazione del 60° Salone Nautico a Genova dal 1° al 6 ottobre

La Maxi Yacht Rolex Cup e la Rolex Swan Cup sono confermate

Lo YC Costa Smeralda d'accordo con il cantiere Nautor's Swan, l'Associazione Internazionale dei Maxi e con l'approvazione del partner istituzionale Rolex, conferma lo svolgimento delle regate di settembre, la Maxi Yacht Rolex Cup e Rolex Swan Cup

90 anni di Galeotto, 70 anni di Centomiglia, le leggende del Garda continuano

Come anteprima sullo scenario lacustre, gare e test del Persico69F volante. Poi il 5-6 settembre la Regata a tutto Lago. Appuntamento dal 18 luglio tra Bogliaco e il porticciolo di Tignale

Il ritorno di Cantieri Navali Leopard

Al timone, una squadra di imprenditori italiani di grande esperienza. L’obiettivo è coniugare l’eredità di un marchio storico, già leader nel panorama nautico, con la visione e l‘entusiasmo della nuova proprietà

Partita la Vendée-Artique: in testa è già bagarre

I commenti di Giancarlo Pedote prima della partenza

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci