mercoledí, 27 gennaio 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vendée globe    cultura    press    the ocean race europe    giancarlo pedote    cambusa    vendee globe    laser    america's cup    trofeo jules verne    porti    trasporto marittimo    fiv   

J24

Grande spettacolo per il contest J24 svoltosi dentro il porto di Olbia

Nel week end appena concluso si è svolta con successo la manifestazione organizzata nello specchio acqueo adiacente al molo Brin dalla Lega Navale Italiana di Olbia e riservata alla Flotta Sarda J24.
“Si è trattato di una manifestazione che ha richiamato l'attenzione sia dei velisti che dei non addetti ai lavori che hanno potuto seguire le regate da terra come dalle tribune di uno stadio, provando strabilio di fronte a incroci radenti e passaggi di boa ravvicinati.- ha spiegato il Capo Flotta J24 Marco Frulio, timoniere di Ita 443 Aria Fondazione di Sardegna -La regata, infatti, si è svolta con la formula dei voli: i dieci equipaggi, alternandosi a gruppi di cinque sulle otto imbarcazioni presenti, hanno svolto 24 brevissime prove su percorsi a bastone.
Su questo genere di prove la bravura degli equipaggi emerge e tende a fare la differenza.
A vincere, infatti, sono stati i ragazzi di Vigne Surrau condotti da Aurelio Bini: per loro (a bordo anche Evero Niccolini, Roberta Piras, Danilo Deiana, Mauro Pisanu e Pietro Alvisa) pochissime sbavature che hanno concesso poche chance agli avversari.
Al secondo posto l'equipaggio capitanato da Sergio Contu e condotto da Davide Schiuntu: hanno provato in tutte le maniere a contrastare Vigne Surrau riuscendo a cogliere il record di prove vinte. La loro partecipazione si è resa possibile grazie alla condivisione di Boomerang di Angelo Usai. I due equipaggi si sono alternati a bordo del J24 gallurese senza, ovviamente, scontrarsi mai.
Sul podio anche Dolphin By Carta Consulting di Giuseppe Taras: anche per loro tante vittorie di prova e una grande velocità dimostrata in acqua.
Le due giornate di regata si sono sempre concluse in un clima gioviale, davanti ad un piatto di pasta gentilmente offerto da Gavino Moro nella sede della LNI di Olbia.”


02/03/2020 11:37:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

America's Cup: Ineos vince ma Luna Rossa ci ha provato

E’ stata una regata davvero spettacolare: la leadership è cambiata ben nove volte: un match race a 40 nodi con incroci ravvicinati, ingaggi, proteste. Tutto quello che si chiede a barche ed equipaggi dell’America’s Cup

Vendée Globe: la roulette russa dell'Aliseo

Con l'evoluzione dell'anticiclone, sembra sempre più evidente che non sarà così facile e veloce per i leader collegarsi al treno a bassa pressione proveniente da ovest, con l'obiettivo di raggiungere alle Azzorre il SW favorevole

America's Cup: nuovo programma per le eliminatorie della Prada Cup

Qualora INEOS TEAM UK dovesse vincere la regata di sabato, la prova di domenica sarà ridondante in quanto sarà già il primo classificato dei gironi eliminatori e accederà direttamente alla finale della PRADA Cup

America's Cup: in acqua con il terrore di una nuova scuffia

Nel caso una barca si ribalti durante una regata gli Umpires potranno fermare la prova subito dopo e il punto verrà assegnato all’avversario, senza aspettare che la barca riceva aiuti esterni

L'Europeo Laser Masters 2021 entra nel calendario del Circolo Vela Gargnano

In gara ci saranno gli Over 35 di tutto il Vecchio continente con un bel gruppo di ex velisti olimpici, con ancora tanta voglia di gareggiare con questo singolo, nella versione Radial anche categoria Femminile

Vendée Globe: un vincitore c'è già ed è Jean le Cam

Jean Le Cam e Damien Seguin sono i primi tra i no-foil ed entrambi autori di una corsa eccezionele - Video dei piccoli fan di Jean le Cam

Trofeo Jules Verne: timone rotto per Gitana 17 che fa rotta verso Cape Town

Non possiamo riparare un danno del genere in mare e non possiamo più usare il nostro timone. Lo abbiamo sollevato e ora stiamo navigando a babordo senza timone. Siamo al sicuro, ma non siamo in grado di andare veloce

Come vincere il Vendée Globe nelle ultime 100 miglia

Secondo i calcoli al computer e le previsioni meteo, i primi skipper dovrebbero tagliare la linea mercoledì 27, in un arco temporale di poche ore. Allungata la linea di arrivo.... non si sa mai arrivassero insieme!

Volando sull'acqua da Ventimiglia a Montecarlo

Varato Monaco One, il catamarano di Monaco Ports per lo shuttle service con Cala del Forte – Ventimiglia.

Vendée Globe: una poltrona per tre

Mancano solo cinque giorni, o meno di 2000 miglia, al termine della nona edizione del Vendée Globe e per i primi skipper il finale è ancora aperto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci