martedí, 29 novembre 2022

CLASSE EUROPA

Duino: Pietro Ayala e Sarah Barbarossa tricolori classe Europa

duino pietro ayala sarah barbarossa tricolori classe europa
redazione

A Duino, presso la Società Nautica Laguna che ne ha curato l’organizzazione su delega della Federazione Italiana Vela, si è concluso dopo tre giornate un bel Campionato Italiano Open della ex classe olimpica femminile Europa, evento intitolato in memoria di Bruno Marsi e patrocinato dal Comune di Duino Aurisina, inserendolo nelle manifestazioni "Mare Morje Sailing”- una terra e un mare da vivere. Una classe Europa, che sta ritrovando nuovo interesse da parte dei giovani, grazie all’entusiasmo e all’impegno del suo Presidente Alan Travaglio, che al Campionato di Duino è riuscito a coinvolgere e far partecipare molti ragazzi e ragazze. La vittoria del titolo tricolore però è arrivata da un veterano della classe, vincitore anche della categoria grand master: il portacolori dello Yacht Club Como Pietro Ayala ha vinto il titolo 2021, realizzando soprattutto nella parte centrale del Campionato posizioni tali da portarsi in vetta alla classifica nazionale: Ayala ha tenuto il ritmo sia con vento medio-forte, che leggero, la vera chiave del successo di questa manifestazione conclusa dopo 7 combattutissime regate. 

Vittoria assoluta del giovane cecko Mlejnek, seguito dal connazionale Zacek, mentre Ayala, conquistando il terzo gradino del podio assoluto si è aggiudicato il tricolore. Bravissima l'atleta della Società Nautica Laguna Sarah Barbarossa, seconda italiana e prima femmina con una serie di quarte posizioni che si sono susseguite fino all’ultima regata, chiusa invece al decimo posto. Finito il trend di vittorie (tricolore dal 2018) di Francesco Zugna (CV Muggia), che ha dominato solo in condizioni di vento sostenuto, soffrendo invece il vento leggero; per lui il terzo posto nazionale. Quarto il presidente della classe Europa Alan Travaglio (Società Triestina Sport del Mare), fautore del crescente entusiasmo verso le attività della classe:”Come previsto l’ultima giornata di regate è stata un testa a testa tra Ayala e Sarah Barbarossa. Sono estremamente soddisfatto del supporto logistico e dell'organizzazione fornita dalla Società Nautica Laguna e ringrazio sia il Comitato di regata, che i posaboe e tutti coloro che hanno collaborato con il circolo: i soci, lo staff a terra e in particolare il Direttore Sportivo Alessandra Cechet, che ha fatto un lavoro esemplare per portare a termine un Campionato da ricordare” ha commentato a fine manifestazione Travaglio. 

Lo storico timoniere Paolo Sain (SVOC), vincitore della categoria super master, ha concluso al nono posto assoluto, prendendosi la soddisfazione di vincere l’ultima regata e ricevendo per questosulla linea d'arrivo i complimenti da parte degli avversari. Con lui sul podio la prima junior Alice Dal Col (Società Triestina Sport del Mare).

Domenica, ultimo giorno di regate, si sono disputate tre prove con riduzione di percorso nella settima e ultima regata, a causa di un temporale in avvicinamento, che è stato schivato grazie alla saggia scelta del Comitato di Regata, pronto a prendere gli arrivi al primo giro di percorso. Alla Premiazione, avvenuta alla presenza del sindaco di Duino Aurisina Daniela Pallotta e del Presidente della Società Nautica Laguna Alberto Bazzeo, che ha rappresentato anche la XIII Zona FIV, soddisfazione e gratitudine da parte di tutti i partecipanti.

 


31/08/2021 13:21:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Campionato invernale di Roma, giornata spettacolare per l'altura

Battaglia serrata nel raggruppamento ORC Regata 2 fra Jolie Brise e Pestifera. In IRC mantengono la vetta della classifica Maia e Lysithea rispettivamente nei Crociera 1 e Crociera 2. Fra i minialtura è "Se po fa'" a tagliare prima il traguardo

Route du Rhum: penalizzato Roland Jourdain, la vittoria nella categoria Rhum Multi va a Loïc Escoffier

Nella barca di Jourdain la piombatura è risultata rotta ai controlli post regata e la conseguente penalità di 90' ha regalato la vittoria a Loïc Escoffier

Roma: Genova The Grand Finale presentato al ministro Abodi

Alla presentazione presso il Salone d’Onore del Coni hanno partecipato le più importanti autorità istituzionali e sportive

Ambrogio Beccaria ci racconta la sua Route du Rhum

Impresa straordinaria di Beccaria che al suo esordio alla Route du Rhum e alla sua prima regata su “Alla Grande – Pirelli” ha conquistato il 2° posto in Class40 attraversando l’Atlantico in 14 giorni 7 ore 23 minuti

Buona la seconda al Campionato Autunnale della Laguna di Lignano Sabbiadoro

Dopo l'annullamento del primo appuntamento del 33° Campionato Autunnale della Laguna per condizioni meteo-marine avverse, la seconda domenica in programma non ha deluso le aspettative

Hyères, Europeo ILCA 6/7: Chiavarini sesto e Benini Floriani quindicesima

ILCA 6 e ILCA 7 salutano la rassegna continentale transalpina con tanti spunti positivi e un appuntamento in territorio italiano per la prossima stagione dove il campionato si disputerà ad Andora

Come liberare in sicurezza una tartaruga

Animali marini catturati nella rete: da oggi esiste un protocollo operativo su come trattarli per liberarli limitando i danni

Giancarlo Pedote analizza la sua Route du Rhum

"Sono soddisfatto della seconda parte della regata, durante la navigazione di bolina. Avevo una buona velocità e nonostante il ritardo sono riuscito a raggiungere il gruppo"

Ma che bel Giro d'Italia hanno fatto Cecilia Zorzi e Aina Bauza!

Unico team completamente femminile in regata, Cecilia e Aina hanno lasciato il passo solo al mostro sacro Pietro D'Alì, che di Giri d'Italia ne ha macinati parecchi ai suoi tempi

Route du Rhum... e anche Alberto Bona porta a casa un bel risultato!

Giovedì 24 novembre, alle ore 15 e 34 minuti e 50 secondi ora locale (20:34:50 ora di Roma), Alberto Bona sul Class40 IBSA ha tagliato il traguardo di Pointe-à-Pitre della dodicesima edizione della Route du Rhum all'ottavo posto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci