domenica, 27 novembre 2022

CIRCOLI VELICI

Dai circoli - CV Bari: gli atti baresi conquistano tutto il podio ILCA 6 e ILCA 7 a Gallipoli

Successo strepitoso per la squadra Ilca del CV Bari che nel fine settimana appena trascorso, accompagnata dagli istruttori Riccardo Sangiuliano e Luca Bergamasco, ha partecipato al Campionato zonale - Tappa di Gallipoli con i suoi atleti. Al termine delle prove organizzate nelle acque gallipoline l’intero podio in classe Ilca 6 e Ilca 7 è andato agli atleti biancorossi. Primo tra i 13 partecipanti in Ilca 7 è stato Ciro Basile seguito a ruota dal compagno di squadra Alberto Divella, che è arrivato anche primo tra gli Under 21, e da Giampiero Menza, primo tra i master. Assente giustificato Alessandro Maravalle impegnato in un raduno federale under 21 a cui è stato concesso un punteggio frutto della media delle ultime regate zonali a cui ha partecipato.
Storia identica per gli Ilca 6 dove Pietro Paolo Semeraro ha conquistato il primo posto assoluto e primo Under 17 seguito da Paolo Pettini, secondo assoluto e primo Under 19, e da Gabriele Amodio, terzo assoluto. Prima femminile Alice Iorfida. Sesto Gabriele Porcelli e settimo Vittorio Latrofa. Tra i 40 iscritti in Ilca 4, invece, quarto posto assoluto e terzo tra gli Under 16 per Federico Anelli, seguito da Simone Moretti, 13esimo, Roberto Toscano, 16esimo, e Pino Colella, 25esimo.
Molto soddisfatto dei più giovani l'istruttore Luca Bergamasco: «È il primo anno che questi ragazzi che hanno da poco terminato la scuola vela hanno deciso di mettersi alla prova iniziando a regatare con risultati interessanti come quello di Federico Anelli. Queste regate per loro sono dei banchi di prova continui e servono anche a crescere seguendo e confrontandosi con chi va in barca da più tempo».
Da giovedì a domenica la squadra Ilca sarà impegnata nel raduno FIV Under 21 a Torbole che precede l'Europa Cup

Certo, per arrivare a questi risultati ci vuole tempo e tanta dedizione. E tutto inizia da quando si è piccoli con il primo approccio alla pratica di questo sport. E in questo senso da sempre il CV Bari si prodiga attraverso i corsi per ragazzi, per avvicinare nuove giovani leve. I corsi partiranno il prossimo 6 giugno e sono destinati a bambini e ragazzi a cura del Circolo della Vela di Bari. Otto quelli in programma tra giugno e luglio. E, novità per questo 2022, tra la fine di agosto e gli inizi di settembre, al rientro in città dopo le vacanze estive, sono stati inseriti altri tre corsi di vela.
Ciascuno della durata di cinque giorni, i corsi si terranno dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 per ragazzi dai 6 ai 13 anni divisi in due fasce d’età: 6-11 e 12-13 anni. Ogni fascia di età sarà ulteriormente divisa in due livelli: iniziazione o perfezionamento, in base all’esperienza velica di ciascun corsista. Le iscrizioni si apriranno il 17 maggio. I corsi si terranno dal 6 al 10 giugno; dal 13 al 17 giugno; dal 20 al 24 giugno; dal 27 giugno al 1° luglio; dal 4 all’8 luglio; dall’11 al 15 luglio; dal 18 al 22 luglio; dal 25 al 29 luglio. E poi dal 22 al 26 agosto; dal 29 agosto al 2 settembre; dal 5 al 9 settembre.
A curarli uno staff di istruttori abilitati dalla Federazione Italiana Vela che, con preparazione ed esperienza, avvicineranno i ragazzi, grandi e piccoli, al bellissimo mondo dello sport della vela, fatto di grande passione per il mare, per l’ambiente e la natura.
Per le uscite in barca è consigliato indossare un costume da bagno, delle scarpette da mare chiuse o allacciate (no infradito) e la maglietta ed il cappellino forniti all’atto della iscrizione. Si suggerisce altresì di munirsi di protezione solare con elevato fattore di protezione e di portare con sé un asciugamano e indumenti asciutti di ricambio.


11/05/2022 12:31:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Traiano: Guardamago scopre le sue carte

L'Italia Yachts 11.98 di Massimo Romeo Piparo si rivela l'antagonista principale di Tevere Remo Mon Ile e passa a condurre in ORC. Soul Seeker e Sir Biss mantengono il primato in Crociera e Coastal

Roma: Genova The Grand Finale presentato al ministro Abodi

Alla presentazione presso il Salone d’Onore del Coni hanno partecipato le più importanti autorità istituzionali e sportive

Europeo ILCA, Hyères: giornata lunga con tre prove per donne e uomini

Ieri si sono disputate tutte le prove in programma (tre) che stanno dando una forma abbastanza delineata alle classifiche. Oggii in programma tre prove per le donne e due per gli uomini.

Buona la seconda al Campionato Autunnale della Laguna di Lignano Sabbiadoro

Dopo l'annullamento del primo appuntamento del 33° Campionato Autunnale della Laguna per condizioni meteo-marine avverse, la seconda domenica in programma non ha deluso le aspettative

Ambrogio Beccaria ci racconta la sua Route du Rhum

Impresa straordinaria di Beccaria che al suo esordio alla Route du Rhum e alla sua prima regata su “Alla Grande – Pirelli” ha conquistato il 2° posto in Class40 attraversando l’Atlantico in 14 giorni 7 ore 23 minuti

Hyères, Europeo ILCA 6/7: Chiavarini sesto e Benini Floriani quindicesima

ILCA 6 e ILCA 7 salutano la rassegna continentale transalpina con tanti spunti positivi e un appuntamento in territorio italiano per la prossima stagione dove il campionato si disputerà ad Andora

Come liberare in sicurezza una tartaruga

Animali marini catturati nella rete: da oggi esiste un protocollo operativo su come trattarli per liberarli limitando i danni

Protagonist 7.50: classifica tutta aperta all'Autunno Inverno Salodiano

La classifica generale vede al comando General Lee Ita 53 seguito ad un solo punto di distacco da Avec Plaisir Ita 19. Chiude in terza posizione Whisper Ita 50

Route du Rhum: penalizzato Roland Jourdain, la vittoria nella categoria Rhum Multi va a Loïc Escoffier

Nella barca di Jourdain la piombatura è risultata rotta ai controlli post regata e la conseguente penalità di 90' ha regalato la vittoria a Loïc Escoffier

Ma che bel Giro d'Italia hanno fatto Cecilia Zorzi e Aina Bauza!

Unico team completamente femminile in regata, Cecilia e Aina hanno lasciato il passo solo al mostro sacro Pietro D'Alì, che di Giri d'Italia ne ha macinati parecchi ai suoi tempi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci