venerdí, 22 gennaio 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vendée globe    press    fiv    guardia costiera    ambiente    yacht club costa smeralda    america's cup    nomine    young azzurra    turismo    circoli velici   

SKIFF

Concluso ad Ostia il Campionato italiano giovanile singoli Open Skiff

concluso ad ostia il campionato italiano giovanile singoli open skiff
Redazione

Manuel De Felice (C.N. Monte di Procida) e Alessandro Cirinei (Tognazzi Marine Village) hanno vinto oggi ad Ostia rispettivamente il Campionato Italiano Giovanile under 17 e la Coppa del Presidente FIV Under 13 nella classe velica O’Pen Skiff. Gianluca Pilia del C.N. Arbatax si è aggiudicato il primo posto nella categoria Under 13 Prime, la categoria che comprende atleti di 9 e 10 anni con vela ridotta.

 

Oggi la conclusione delle regate sul tratto di mare antistante il Tognazzi Marine Village, sulla spiaggia di Capocotta, con le ultime regate caratterizzate da un vento da libeccio di 10-12 nodi che ha consentito di portare a termine un totale di otto prove per i più piccoli e di dieci  per le categorie Under 13 e Under 17.

 

Nell’Under 13 Prime ad affiancare Gianluca Pilia, sul podio si sono posizionati Irene Cozzolino del Circolo Nautico Monte di Procida ed Edoardo Savoldini dell’Associazione Nautica Sebina, rispettivamente in seconda e terza posizione.

 

Ha giocato in casa una splendida regata Alessandro Cirinei (Tognazzi Marine Village) che con i due primi posti della giornata di oggi ha confermato le previsioni, mantenendosi saldamente al primo posto sin dalla prima giornata. Per lui la partecipazione al Campionato Italiano sullo skiff giovanile è stato davvero un gioco: “La mia attività

velica è solitamente sull’Optimist, ma ho deciso all’ultimo di provare l’O’pen

Skiff. E’ una barca veloce, divertente, che si porta in un modo completamente

diverso. Sicuramente le conoscenze sulla tattica acquisite in questi anni sull’Optimist

hanno rappresentato quella marcia in più che mi ha permesso di vincere”.

 

Chiude in seconda posizione il tarantino Giorgio Salvemini che nella giornata di oggi si è portato a casa due secondi posti, chiudendo ad appena sette punti dal gradino più alto del podio, ma con un distacco di trenta punti da Domenico Schiano di Scioarro del Circolo Nautico Monte di Procida, che chiude il campionato in terza posizione. Non delude i pronostici Alice Coronna del Circolo della Vela Sicilia che si impone fra le ragazze nella categoria Under 13, davanti a Caschili Giorgia della LNI del Sulcis.

 

Si conferma Campione Italiano Under 17 il campano Manuel De Felice, anche lui alla guida della classifica sin dalle prime prove di questa combattutissima edizione del titolo nazionale. Argento per Alessandro Guarnieri del Circolo Velico Ondabuena che sino all’ultima prova ha tentato di salire sul gradino più alto del podio, difendo la posizione dal compagno di squadra Federico Quaranta, campione europeo in carica, che invece si è dovuto accontentare della medaglia di bronzo. In campo femminile la campionessa europea Sara Murru della LNI del Sulcis è riuscita nell’impresa di aggiudicarsi il titolo italiano, strappandolo ad Alessia Tiano del Circolo Nautico Monte di Procida che se lo era aggiudicato lo scorso anno a Reggio Calabria. Completa il podio femminile Under 17 Letizia Canavizzi Eribea del Circolo della Vela Arco.

 

Ho iniziato il campionato a

 testa bassa, impegnandomi sin dalla prima giornata perché non avevo alcuna

certezza di vincere – ha detto Manuel De Felice, appena concluse le regate -.

Solo all’ultimo giorno ho capito che avrei potuto farcela e riconquistare il

titolo italiano”.

 

E’ stato un campionato

combattuto – ha commentato Guido Sirolli, presidente della Classe O’Pen Skiff e del Tognazzi Marine Village a cui la FIV ha affidato l’organizzazione della regata -. Per la prima volta abbiamo visto in acqua venti atleti di 9 e 10 

anni regatare nella categoria Under 13 Prime, una novità che dimostra quanto

sia importante far regatare atleti di età diverse con un rig adeguato”


03/09/2020 23:54:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

America's Cup: su e giù dai foil Luna Rossa batte Patriot

E’ stata una giornata complessa ma allo stesso tempo rivelatrice per i tre Challenger impegnati nei Round Robin della PRADA Cup per le difficili condizioni di vento leggero che hanno costretto spesso gli AC75 a scendere dai foil

America's Cup: brilla la classe di Sir Ben Ainslie

Britannia batte sia American Magic sia Luna Rossa. Le interviste a Ben Ainslie, James Spithilll e Dean Barker

Luna Rossa: salvi per il rotto della ...scuffia

Ma nonostante le apparenze la barca si è comportata bene. Contro Ineos annullata una prima regata che Luna Rossa stava conducendo e contro American Magic è stata una regata al buio per il mancato funzionamento del Racing Software

America's Cup: Patriot rientrerà solo per le semifinali

Le riparazioni del carbonio saranno effettuare in parte utilizzando boat builders locali per ricostruire i pannelli rovinati, in parte con lo shore team che si occuperà delle finiture

I vincitori del concorso fotografico "Mediterraneo, un mare da scoprire"

la giuria ha decretato i vincitori, premiati con il “celebre” Pandino di cartapesta che il WWF consegna ai suoi partner e testimoni più attenti alle tematiche ambientali e la pubblicazione delle foto sulla rivista Panda digitale

America's Cup: nuovo programma per le eliminatorie della Prada Cup

Qualora INEOS TEAM UK dovesse vincere la regata di sabato, la prova di domenica sarà ridondante in quanto sarà già il primo classificato dei gironi eliminatori e accederà direttamente alla finale della PRADA Cup

Young Azzurra si prepara per gli impegni sportivi del 2021

Il team sarà impegnato nella Youth Foiling World Cup e nel circuito di regate della Persico 69F Cup

Vendée Globe: la roulette russa dell'Aliseo

Con l'evoluzione dell'anticiclone, sembra sempre più evidente che non sarà così facile e veloce per i leader collegarsi al treno a bassa pressione proveniente da ovest, con l'obiettivo di raggiungere alle Azzorre il SW favorevole

Antonini Navi: UP40 Crossover prende forma!

Procede spedita la costruzione della prima unità UP40 di Antonini Navi, i cui lavori sono iniziati on spec i primi di dicembre scorso. La sua versione Crossover si migliora con una soluzione open dell’area poppiera, assecondando le richieste del mercato.

FIV: il Consiglio Federale ratifica le cariche zonali e le commissioni

Un programma che guarda al passaggio dall'attività giovanile alle classi Olimpiche. 16 veliste e velisti delle classi Laser a Formia-Gaeta. I commenti del DT Nazionale Michele Marchesini e del Direttore Giovanile Alessandra Sensini

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci