domenica, 2 ottobre 2022


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

rs feva    regate    52 super series    attualità    barcolana    techno293    iqfoil    team    press    marina militare    turismo    enit    j24    sport    salone nautico di genova   

PORTI

Caos istituzionale e il porto di Venezia soffre

caos istituzionale il porto di venezia soffre
redazione

Continua il balletto sulle sorti del porto di Venezia, ma ormai questo balletto si è trasformato in una dance macabre. La Venezia Port Community non entra nel merito della crisi istituzionale dell’Autorità di Sistema Portuale, nè tantomeno sui motivi e la scelta del ministro dei Trasporti di nominare Commissario straordinario a questo punto l’ex Presidente Pino Musolino generando un ulteriore strappo istituzionale all’interno della stessa Autorità. Ma entra a gamba tesa sul significato pratico di questa empasse, che sposta ulteriormente in avanti, quasi a tempo indeterminato, le scelte operative indispensabili per garantire non solo un futuro, ma anche un presente al porto.

Scelte operative che riguardano – come ormai noto a tutti – «ma forse non al Governo» la manutenzione dei canali, i fondali, il piano morfologico della Laguna.

É l’ora di affermare o forse di ribadire che è scattata per le Istituzioni l’ora delle responsabilità rispetto alle quali saranno chiamate a rispondere e non solo agli imprenditori e ai lavoratori del porto. E ciò significa da subito comprendere di quali poteri possa disporre il Commissario e quali confini circoscrivano la cosiddetta ordinaria gestione.

«Ci troviamo a confrontarci – afferma Alessandro Santi, coordinatore della Venezia Port community – con una macchina amministrativa, quella della dell’Autorità di Sistema Portuale, non solo in stallo ma ormai dilaniata da lotte intestine che ne minano l’attività non solo straordinaria ma anche ordinaria quale gli escavi, il lavoro portuale e le concessioni. Azioni legali incrociate hanno indebolito il Presidente ora Commissario e azzerato l’organo decisionale primario della AdSP (il comitato di gestione) mettendo il porto in una situazione di debolezza sia interna (nessuna decisione viene presa o azione intrapresa) che esterna laddove gli oppositori del porto trovano terreno fertile nel contestare e metterne in stallo tutte le attività. Per non parlare degli effetti del cosiddetto Decreto Semplificazioni che in porto sta generando ulteriori complicazioni e complessità di vario genere. Ora è il momento di usare il massimo pragmatismo e lavorare tutti insieme affinchè i problemi siano affrontati e risolti e ciò passa anche attraverso la possibilità concreta del Commissario di affrontare queste tematiche, ivi comprese quelle relative alla ripresa del mercato crocieristico».

Purtroppo, ad aggravare ulteriormente la crisi ormai strutturale del porto contribuisce – secondo la Community – una campagna elettorale che inevitabilmente trasforma in slogan necessità che sono cogenti, lasciando campo aperto a chi ormai da anni demonizza il porto, chiudendolo in una morsa fra negazione del diritto al lavoro e mancato rispetto di norme vigenti. 20.000 posti di lavoro sono oggi in discussione e a rischio, 20.000 famiglie che si preparano a scaricare la loro rabbia nelle urne elettorali e che sopportano sempre meno la licenza incondizionata a proporre la verità del non lavoro e della decrescita felice a chi evidentemente non ha il problema di portare a casa uno stipendio a fine mese.

 


08/08/2020 08:36:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Ad Anemos la Line Honours della Trieste/S. Giovanni in Pelago/Trieste

Take Five Jr e Mecube i vincitori ORC della Settimana Velica Internazionale. Anemos firma la Line Honours della Trieste/S. Giovanni in Pelago

L'Amerigo Vespucci saluta "Liberi nel Vento"

Nave Amerigo Vespucci farà un passaggio rappresentativo per salutare Liberi nel Vento e la Città di Porto San Giorgio

Al via la Barcolana di Trieste: 10 giorni di eventi a terra e in mare

La grande festa del mare di Trieste è stata presentata stamani, poco prima dell’alzabandiera che segna l’avvio ufficiale dell'evento

RS 21: a Marina di Puntaldia si assegna il titolo di Campione italiano

L’Italian Class RS21 di vela è pronta a consumare l’ultimo atto di una stagione 2022 da ricordare. Una chiusura con il botto nell’incantevole cornice sarda di Marina di Puntaldia in Gallura

Sicuri in ogni situazione con Garmin inReach Mini 2 Marine Bundle

Leggero e compatto, il comunicatore satellitare bidirezionale Garmin è ora disponibile con accessori dedicati all’utilizzo nautico

A Napoli dal 5 all'8 ottobre il Pianeta Mare Film Festival

Il Film Festival Internazionale Pianeta Mare di Napoli è un evento straordinario divulgativo del 150esimo della Stazione Zoologica Anton Dohrn - Ente pubblico italiano di ricerca per la biologia, l'ecologia e le biotecnologie marine

Barcolana inclusiva per tutti con i team Sea4All-Tiliaventum

All’edizione 2022, Tiliaventum sarà presente con Càpita, un daysailer performante e accessibile, su cui è possibile essere a bordo in autonomia con le proprie carrozzine ed avere un ruolo veramente attivo, da protagonisti anche durante la regata

Fiart P54 incanta e stupisce

L’anteprima mondiale del nuovo 54 piedi al Salone Nautico di Genova

Kite: 5 continenti, 45 paesi, il Sardinia Grand Slam è la sfida Mondiale

Dall'8 al 16/10 il tradizionale evento velico di Cagliari assegnerà i titoli del Campionato del Mondo di Formula Kite Classe Olimpica, la “tavola olimpica” attesa a Parigi 24. Appuntamento alla 6a fermata del Poetto, nelle acque del Golfo degli Angeli

Nel week end il Circuito Nazionale J24 protagonista sul Lago di Como

La Regata Nazionale valida come settima tappa del Circuito del Monotipo più diffuso al Mondo ritorna come da tradizione alla Lega Navale di Mandello del Lario

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci