mercoledí, 12 agosto 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

persico 69f    circoli velici    mini 6.50    optimist    trasporto marittimo    fiv    porti    benetti    press    salone nautico di genova    altura   

O'PEN SKIFF

Campionato Europeo O'Pen Skiff, sul podio è un tripudio di azzurro!

campionato europeo pen skiff sul podio 232 un tripudio di azzurro
redazione

Domina l’azzurro sul podio del Campionato Europeo O’pen Skiff che si è concluso oggi in Germania nell’ambito della Travemünder Woche, la manifestazione velica che racchiude in una settimana i più importanti appuntamenti velici del nord Europa. Dieci giorni di evento, ventidue classi veliche distribuite su nove campi di regata. L’ O’pen Skiff, la più piccola barca presente alla settimana velica, ha dato spettacolo a partire dal 23 luglio con la practice race, le regate dal 24 fino ad oggi, giornata conclusiva del Campionato Europeo con quasi 100 giovanissimi in regata. Un podio dominato dagli azzurrini con Federico Quaranta (LNI  Taranto) e Leonardo Nonnis (LNI Villasimius) vincitori rispettivamente nella categoria Under 13 e Under 17. Ma gli azzurrini non si sono accontentati di portare a casa l’oro: sia nella categoria Under 13 che in quella Under 17, infatti, Elias Nonnis (LNI Villasimius) e Manuel De Felice (CN Monte di Procida) si sono aggiudicati il secondo posto assoluto, mentre Sara Murru (LNI Sulcis) negli under 17 ha concluso quarta e prima fra le ragazze.  I titoli europei arrivano dopo la vittoria al Mondiale di Davide Mulas a inizio gennaio in Nuova Zelanda.

Negli Under 13 ha sofferto un po’ all’inizio Federico Quaranta che dopo la quarta prova si trovava a pari punti con la polacca Liwia Liszkeiwicz, ma dalla quinta prova in poi l’atleta tarantino non ha lasciato molto spazio agli avversari mettendo a segno una serie di primi posti che l’hanno portato al comando della classifica, una posizione dalla quale non si è più allontanato. Dietro di lui c’è l’azzurro Leonardo Nonnis che l’ha spuntata sul duello che l’ha visto protagonista contro il francese Duflos Sam che completa il podio. Per Federico Quaranta il titolo europeo è il coronamento di una stagione sempre in testa: l’atleta pugliese, infatti, ha vinto ben tre delle quattro tappe del circuito nazionale O’pen Skiff, mentre Elias Nonnis ha chiuso secondo e terzo le uniche due tappe disputate durante la stagione.

Negli Under 17 ha risuonato l’Inno italiano per il sardo Leonardo Nonnis che ha portato a casa ben dieci delle dodici regate disputate sempre nei primi cinque posti che l’hanno portato a dominare la regata con appena 22 punti, contro i cinquanta del connazionale Manuel De Felice che torna a casa con al collo una splendida medaglia d’argento. Il neozelandese Ben Trapper si ferma così al terzo posto, lasciandosi alle spalle la nostra Sara Murru ad appena quattro punti di distanza ed è la prima ragazza nella categoria maggiore.

Un podio europeo ricco che arriva ad appena sette mesi dalla vittoria di Davide Mulas al Campionato del Mondo disputato in Nuova Zelanda e che è la conferma dell’ottimo stato di salute della nostra classe giovanile.
"E' stato un campionato davvero impegnativo - ha commentato Leonardo Nonnis, oro negli Under 17 - per le condizioni meteo. Sono partito con il piede giusto e ho mantenuto il ritmo sino alla fine, controllando nel miglior modo possibile i miei avversari. Non è stato un campionato facile, i giochi sono rimasti aperti fino all'ultimo. Grazie alla preparazione portata avanti questo inverno e a piazzamenti regolari sono riuscito ad ottenere questa vittoria!".

 “Sono state giornate molto difficili - ha detto il neo campione europeo Under 13, Federico Quaranta - anche con venti nodi di vento e con degli avversari comunque difficili da battere. L’anno prossimo passerò nella categoria Under 17 e il mio obiettivo sarà vincere il campionato nazionale, ma soprattutto il mondiale che nel 2020 si terrà in Italia. Ringrazio molto il mio allenatore Gianfranco Muolo e la mia famiglia che mi ha accompagnato oggi e mi sostiene ogni giorno”.

Aver vinto prima a casa di Russell Coutts il campionato del mondo con Davide Mulas e ora l’europeo a Travemunde sia nell’Under 13 che nell’Under 17 – ha detto soddisfatto il presidente della classe italiana O’Pen Skiff, Guido Sirolli - è la conferma dell’impegno che sta portando avanti la classe italiana da diciassette anni a questa parte. E’ un risultato che mi rallegra moltissimo e mette in evidenza il lavoro che stanno facendo nuovi allenatori: è il caso della Puglia così come della Sardegna, senza nulla togliere alle altre squadre che in tutta la Penisola si allenano continuamente. Quello di quest’anno è un gran bel risultato che evidenzia che in Italia le cose quando le vogliamo fare, le facciamo bene”.

 

I risultati degli italiani

Under 13: Federico Quaranta, 1; Elias Nonnis, 2; Luigi Veniero, 8; Riccardo Michelotti, 9; Chiara Sussarello, 10; Domenico Pio Schiano di Scioarro, 11; Renato De Falco, 15; Sophie Macaluso, 17.

Under 17: Leonardo Nonnis, 1; Manuel De Felice, 2; Sara Murru, 4; Federico Cossu, 9; Elena Maria Gaudio, 11; Davide Gaiotto, 14; Filippo Michelotti, 17; Alessandro Guernieri, 18; Luca Conforti, 19; Beatrice Conti, 26; Marta Portaluppi, 29; Alice Sussarello, 35; Tommaso Rossi Razzini, 40; Gabriel Superina, 44; Tozan Cocco, 45; Giorgio Tamburini, 50; Leonardo Tidu, 59.

 


29/07/2019 07:35:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini 6.50, Les Sables: Cuciuc e Mengucci nel gruppo di testa

Al momento hanno iniziato bene questa prima tappa della Les Sables –Les Açores i due romani Federico Cuciuc e Giovanni Mengucci, rispettivamente quinti nei Proto e nei Serie

Tre settimane all'Italiano d'Altura di Gaeta

YC Gaeta e Base Nautica Flavio Gioia con grande determinazione hanno affrontato le problematiche legate all’emergenza Covid 19 per onorare gli accordi presi con la FIV e con l’UVAI

Mini 6.50: Tanguy Bouroullec vince la prima tappa a Les Sables d'Olonne

Il migliore degli italiani è stato Federico Cuciuc, che solo in un finale al rallentatore ha perso posizioni finendo 7° tra i Proto e 15°assoluto. Giovanni Mengucci ha tagliato il traguardo al 25° posto (18° tra i Serie)

Persico 69F: a Gargnano primo giorno di "Revolution"

In evidenza alla fine della prima giornata gli equipaggi di Botticini, Gallinaro, e Caldari oltre ai fuoriclasse da Hong Kong

Caos istituzionale e il porto di Venezia soffre

La Venezia Port community chiede di quali poteri possa disporre il neonominato Commissario all'Autorità di Sistema Portuale e quali confini circoscrivano la cosiddetta ordinaria gestione

Optimist, "Ora Cup Ora": conclusione con un bel vento teso da nord

Nella categoria juniores la spunta il campione britannico Santiago Sesto Cosby; la napoletana Caracciolo vince tra le femmine Tra i più piccoli netta vittoria di Mattia Benamati; rimonta della rivana Berteotti, che supera la tedesca Brinkmann

Benetti: ecco il Giga Yacht “Luminosity”, un ibrido di 107 metri

Ma questo Giga yacht non è solo eleganza e design: a bordo si ritrova tutta l’esperienza e il know-how costruttivo di Benetti. “Luminosity”, il più grande ibrido mai costruito ad oggi

YC Italiano e e SV Barcola e Grignano insieme sul Persico 69F

Yacht Club Italiano e Società Velica di Barcola e Grignano armano insieme un equipaggio alla Persico 69F Revolution Cup, la sfida di nuova generazione su Foil. 20 gli equipaggi al via a Gargnano dal 14 al 19 agosto

Salone Nautico di Genova: appuntamento al 1° ottobre 2020

Il ticketing online, a partire da giovedì 6 agosto attraverso il sito www.salonenautico.com, è lo strumento unico per l’acquisto dei biglietti del Salone Nautico

ASSARMATORI: vinta la prima battaglia per rilanciare l’economia del mare

“L’emergenza Covid, nella sua drammaticità, ha in queste ore provocato quella che va considerata una reazione positiva insperata: far comprenderealle Istituzioni nazionali l’importanza dell’economia e dell’industria del mare”

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci