sabato, 20 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

match race    vele d'epoca    kite    vela    melges 32    cnsm    circoli velici    campionati invernali    veleziana    star    vela paralimpica    ambiente    melges 24    porti    invernali    soldini   

AZZURRA

Azzurra al via del Rolex TP52 World Championship

azzurra al via del rolex tp52 world championship
Redazione

Cascais, Portogallo, 16 luglio 2018
La barca simbolo sportivo dello Yacht Club Costa Smeralda si presenta al Mondiale di classe, terza tappa della 52 Super Series, determinata a risalire posizioni in classifica, consapevole del grande valore dei suoi avversari.
Dopo due giorni di allenamento con vento insolitamente leggero per la costa atlantica del Portogallo e una practice race con vento fresco, Azzurra e il suo equipaggio sono pronti per il Rolex TP52 World Championship, terza tappa della 52 Super Series 2018. La flotta in questa occasione è costituita da nove barche, sono assenti Gladiator e Paprec rispetto alle due tappe in Adriatico, tutte ben determinate a far proprio il titolo iridato e posizionarsi al meglio nella classifica di campionato in vista della quarta tappa, prevista nella seconda metà di agosto a Puerto Portals, sull' isola di Maiorca. Al comando della classifica generale provvisoria si trova Quantum, tallonato da due team a pari punti: Platoon e Sled. Il primo è il campione del mondo in carica e vicecampione della 52 Super Series, mentre Sled appare in netta crescita da quando sono saliti in pozzetto il tattico Ray Davies e lo stratega Adam Beashel. Quarto posto per Luna Rossa, recente vincitrice della Zadar Royal Cup, che vorrà certamente confermare il suo ottimo stato di forma dimostrato già alla seconda tappa della 52 Super Series.

Per Azzurra si è trattato di un inizio di stagione con luci e ombre: dopo la vittoria nel test event di PalmaVela, ai primi di maggio, Azzurra non è riuscita a trovare il giusto passo con l’avvio del campionato in Croazia, nelle tappe di Sebenico e Zara. Un nuovo assetto dell’equipaggio, brezze leggere e imprevedibili unite ad alcuni inaspettati problemi tecnici hanno relegato Azzurra a metà classifica, posizione certamente inusuale per i campioni in carica della 52 Super Series.
Il campo di regata di Cascais ha sempre visto Azzurra offrire buone performance anche in virtù delle perfette manovre dell’equipaggio con vento forte e mare formato. Ben sapendo quanto tutti i suoi avversari siano altamente competitivi e non concedano nulla, l’equipaggio di Azzurra è consapevole delle proprie capacità e determinato a far bene.
Le previsioni meteo per la settimana parlano di vento da Nordovest più intenso domani, con raffiche fino a 25 nodi, mentre per il resto della settimana dovrebbe soffiare tra i 15 e i 20 nodi. Condizioni ben diverse da quelle riscontrate in avvio di stagione e decisamente più consone ad Azzurra.
Così si è espresso lo skipperGuillermo Parada: “Siamo al via di un nuovo Campionato Mondiale che ci offre la possibilità di fare una buona settimana e invertire la tendenza negativa di questa prima parte del campionato. Stiamo lavorando molto per analizzare gli errori commessi e siamo fiduciosi di poter navigare meglio. In passato questo campo di regata si è mostrato congeniale alle nostre caratteristiche e vorremmo approfittarne per rientrare in lotta per la stagione”.

“Una squadra ha bisogno di sentire il supporto dei propri tifosi soprattutto quando deve recuperare, ed è questo il caso della nostra Azzurra alla vigilia del Rolex TP52 World Championship di Cascais – ha affermato Riccardo Bonadeo, commodoro dello YCCS. Il nostro cuore è vicino ai velisti e alla famiglia Roemmers, sappiamo quanto stiano lavorando duramente e siamo certi che il loro sforzo verrà premiato”.
Il segnale di avviso verrà dato alle ore 13 locali, le 14 in Italia. Le regate potranno essere seguite sia con il Virtual Eye che in diretta con commento in inglese sul sito www.52superseries.com oppure su www.azzurra.it


16/07/2018 16:59:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

Elements Race: Cagliari ospiterà la 3a edizione

Dopo le prime edizioni organizzate nell'Arcipelago della Maddalena, la manifestazione che unisce Vela e Off Road si sposta nel Sud della Sardegna, a Cagliari, con nuove rotte e a bordo dei GIRO 34

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Muore Ian Kiernan, l'uomo della "Mission Impossible" di pulire il Mondo

E’ morto a 78 anni portato via da un cancro un grande uomo, Ian Kiernan, velista ed ecologista, che si era dato il compito di “pulire il mondo”

Parte domenica l'Autunnale Peloritano

Prende il via domenica 21 il Campionato Autunnale Peloritano al Marina di Capo d'Orlando che riapre le sue braccia, ovvero le su banchine, ai velisti dopo il successo del Vela Cup del mese scorso

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Garda: il Trofeo dell'Odio a Diavolasso

“Diavolasso” della scuderia velica “Ac&e-Sicurplanet” con lo skipper veronese Andrea Farina (Cn Brenzone) ha vinto la 66° edizione e del Trofeo dell’Odio, classica autunnale del Circolo Vela Gargnano.

Caorle: la stagione della vela chiude con La Cinquanta

Il 27 e 28 ottobre ultimo appuntamento con l’altura a Caorle

Viareggio, arriva in porto la flotta delle vele d’epoca

Oltre 60 barche a vela d’epoca e circa 500 membri di equipaggio stanno convergendo a Viareggio dove dal 18 al 21 ottobre si svolgerà la XIV edizione del Raduno Vele Storiche Viareggio

Melges 32 a Cagliari per giocarsi il Mondiale

Diciotto i team al via in rappresentanza di 8 Nazioni (Russia, Germania, Giappone, Norvegia, Principato di Monaco, Svizzera, Polonia, Italia) per un Campionato del Mondo assolutamemte aperto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci