lunedí, 19 novembre 2018

MELGES 40

Al Melges 40 Grand Prix di Palma de Mallorca continua l'altalena di emozioni

al melges 40 grand prix di palma de mallorca continua altalena di emozioni
redazione

 Il primo evento Melges 40 Grand Prix, in corso di svolgimento alla Sail Racing PalmaVela 2018, continua ad essere un’altalena di emozioni con un grande equilibrio di forze in campo tra i team in lotta per la vittoria. Ancora tre prove disputate quest’ieri, con altre due da correre oggi e una classifica assolutamente aperta a qualsiasi verdetto.
Inga from Sweden di Richard Goransson (con Cameron Appleton), il leader della prima ora, ha dovuto quest’oggi cedere il primato, se pur momentaneamente, a favore di un brillante Dynamiq Synergy di Valentin Zavadnikov (affiancato da Michele Ivaldi) che, al termine della settima prova, era riuscito a occupare la vetta della classifica provvisoria (dopo che lo stesso Inga avevo provato la fuga vincendo la prima prova di giornata).
La terza prova di quest’oggi ha visto però la reazione del team svedese che, a questo punto, vuole completare l’opera.  Per fare ciò dovrà però fare ancora i conti con il resto della flotta, guardandosi anzitutto da Sikon del giapponese Yukihiro Ishida (con il maiorchino Manuel Weiller alla tattica) che insegue a soli due punti di distanza e che, senza un errore in issata di gennaker nella prima prova, avrebbe potuto essere forse al posto di Inga.
Dynamiq Synergy, alla viglia dell’ultima giornata, occupa invece la terza piazza ma con ancora ottime carte da giocare così come l’italiano Stig di Alessandro Rombelli, pronto a tentare la rimonta per salire su uno dei tre gradini del podio che sono a portata di mano del team azzurro. In netta crescita anche le azioni di Vitamina Celadrin di Andrea Lacorte, esordiente nel Melges 40 proprio qui a Palma e a caccia del suo primo “bullet”, risultato sfiorato già in tre occasioni nel corso delle otto prove sin qui disputate.
Andrea Lacorte – “Il nosro primo compito è quello di imparare ogni giorno di più tutti i segreti di questa meravigliosa barca che tutti hanno visto di cosa è capace: oggi abbiamo regatato sullo stesso campo dei TP 52 e di poppa i Melges 40 erano più veloci dei  TP….qualcosa di incredibile che dice tutto del Melges 40! Come team abbiamo ancora tanta strada da fare davanti a noi per provare a colmare il margine che ci divide rispetto a chi è davanti e ha più esperienza e dati di noi. Il nostro obiettivo è quello di vincere una prova e sono convinto che, per come il team si sta comportando, questo potrà accadere molto presto, speriamo già domani, perché di fatto abbiamo visto che siamo in grado di stare sempre dentro alla battaglia senza alcun timore reverenziale”.
Manuel Weiller tattico di Sikon - “Oggi abbiamo sprecato un po’, ma siamo molto vicini alla vetta e domani proveremo a giocarci tutto. L’equipaggio sta lavorando al meglio e, come più volte visto in questi giorni, chiunque può vincere perché sono solo i piccoli dettagli a fare la differenza. Vediamo cosa succede domani, i conti li faremo noi e tutti i quanti i nostri avversari solo al termine dell’ultima prova. Regatare nel Melges 40 è una sensazione speciale, un gioco assolutamente diverso da tutto il resto e estremamente appagante e divertente per un velista.”
Domani la disputa della priva numero 9 e numero 10 designerà il primo vincitore della stagione 2018 del Melges 40 Grand Prix.
Classifica generale Melges 40 Grand Prix Event 1 dopo 8 prove (con uno scarto).
SWE 42- INGA FROM SWEDEN - Richard Goransson / Cameron Appleton (1,2,4,5,2,1,4,1): pt. 15
JPN 40 – SIKON – Yukihiro Ishida / Manuel Weiller (3,3,3,1,3,2,5,2): pt. 17
MON 3 – DYNAMIQ SYNERGY – Valentin Zavadnikov / Michele Ivaldi (4,1,5,4,1,3,1,5): pt. 19
ITA 4 – STIG – Alessandro Rombelli / Francesco Bruni (2,5,1,3,4,4,3,4): pt. 21
ITA 63 – VITAMINA CETILAR – Andrea Lacorte / Branko Brcin (5,4,2,2,5,5,2,3): pt. 23
Il circuito Melges 40 Grand Prix conta sul supporto di Helly Hansen, Garmin Marine (official timekeeper), Melges Europe.
Melges 40 Grand Prix ha sottoscritto e adotta il codice etico della Charta Smerarlda promuovendo fortemente i valori di One Ocean Foundation.


06/05/2018 11:52:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Otranto: regata di San Martino con poco vento e tanto sole

Dopo circa un mese di fermo per via del meteo poco favorevole, domenica si è svolta la seconda regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ con la flotta arricchita di 3 new entry, una per ogni Categoria

Route du Rhum: vince Joyon all'ultimo respiro

Battuto per soli 7 minuti François Gabart, in testa fino alle Basse Terre e bruciato nell'ultima virata

Route du Rhum: per Alex Thomson un pisolino di troppo

Si è addormentato ed è finito a scogli. 24 ore di penalizzazione per aver acceso il motore. La giuria è salita a bordo e ha consegnato ad Alex la penalità. Image credit: Alexis Courcoux

FVG Marinas: il Governo intervenga sui canoni demaniali

La Rete FVG Marinas con i suoi 20 marina aderenti, circa 7000 posti barca, è la Rete di porti turistici più estesa in Italia e sarà a Rimini a testimoniare la propria solidarietà al Marina Blu

Argentina: ritrovato il sommergibile Ara San Juan scomparso lo scorso anno

Le ricerche non erano mai cessate ed erano condotte da una nave oceanografica americana con mini sommergibili di profondità

Primo smartphone satellitare al mondo: Thuraya X5-Touch

In un unico dispositivo, la moltitudine di funzioni dello smartphone e la sicurezza del servizio satellitare

Ferretti: Custom Line 120’ premiata ai "Boat Builder Awards" 2018

Premiata l’innovativa porta vetrata di accesso al salone di Custom Line 120’, progettata dalla Direzione Engineering Ferretti Group in collaborazione con Francesco Paszkowski Design studio

Vitamina Sailing Team: il bilancio del 2018

Con la conclusione domenica scorsa del Melges 40 Grand Prix di Lanzarote il Vitamina Sailing Team capitanato dall'imprenditore Andrea Lacorte archivia un'intensa annata di vela divisa tra le classi M32, e Melges 40

Riparte domenica l'Invernale di Riva di Traiano

Le previsioni danno un bel vento da NE di circa 15 nodi

Due sole barche per squadra: si semplifica il prossimo Gavitello d'Argento

FACCIAMO SQUADRA è il rinnovato obiettivo dello Yacht Club Punta Ala per il suo Gavitello d’Argento-YC Challenge Trophy Bruno Calandriello 2019 pieno di novità

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci